Resta in contatto

News

Serie A, Salernitana umiliata in casa 4-0 dall’Udinese ma salva per la non vittoria del Cagliari

Poker dei friulani all’Arechi, grazie soprattutto ad un primo tempo fantastico in un clima difficile

Una sconfitta dolce per la Salernitana. il netto 0-4 con l’Udinese fa il paio col pareggio del Cagliari a Venezia, che fa retrocedere i sardi per la seconda volta nella gestione Giulini.

CLIMA INFUOCATO. L’Arechi fa da teatro al match con uno stadio esaurito, ormai consuetudine. Subito aggressivi i friulani, che se la vogliono giocare nonostante la tranquillità in classifica.  Al 4’ Deuolofeu sfiora la rete in girata col destro. L’ex Milan sigla al 7’, sul passaggio di Udogie, con un tiro efficacie. Molto ben organizzata la compagine di Cioffi, che riparte molto bene. Tuttavia al 18’ è Verdi a creare un pericolo, mandando la sfera sopra la traversa. L’undici di Nicola trova difficoltà nel proporsi dalle parti di Padelli, stasera titolare al posto di Silvestri. Anche dalla parte c’è Belec tra i pali e non Sepe. Al 26’ annullato per fuorigioco lo 0-2 a Deulofeu. Smanacciata di Padelli (29’) su Verdi, poi altro intervento a liberare pochi istanti dopo, stavolta su Ruggeri. Si mette male per i campani, che al 34’ vanno ancora sotto per il raddoppio siglato ad Nestorovski al 34’ che in mezzo a Gyömbér e Radunovic, di testa insacca. Strepitoso doppio intervento di Padelli in pochi secondi al 40’, prima su Bohinen e poi soprattutto sulla botta potente a colpo sicuro di Verdi. Grande primo tempo degli ospiti, che vanno sul 3-0 con la rete al 42’ di Udogie, con un destro a giro imparabile che si insacca sotto la traversa. Al quinto minuto di recupero del primo tempo Belec para un rigore (da lui causato) a Pereyra.

Al rientro in campo ci prova senza successo al 5′ Gyömbér. Ma il passivo della Salernitana si fa sentire tutto. Il destino è appeso ad un filo, ovvero da un gol del Cagliari a Venezia che vorrebbe dire Serie B. L’Udinese controlla con poco affanno l’offensiva granata, e segna il 4-0 con Pereyra al 13′ , al termine di una super giocata e palla in ret  col destro. Tanta tensione all’Arechi, con un principio di incendio sugli spalti, nel settore occupato dai tifosi della Salernitana. Tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco. Dopo svariati minuti Orsato fa riprendere. Al 25′ pallo della squadra di casa, colpito però da Becão che, nel tentativo di allontanare il pallone, per un soffio inganna il suo portiere.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News