Resta in contatto

News

Champions League: una grande Inter è beffata 1-0 dal Real Madrid. Milan ko 3-2 a Liverpool

Nerazzurri e spagnoli creano tanto ma nel finale arriva il gol di Rodrigo. Ad Anfield sorpasso rossonero e controsorpasso inglese

Dopo il netto 3-0 della Juventus in casa del Malmoe e il 2-2 dell’Atalanta sul campo del Villareal, la prima giornata della prima giornata della Champions League 2021/2022, ha visto in campo stasera le altre due italiane. Ecco come si sono comportate:

INTER-REAL MADRID 0-1. Il pubblico a San Siro per i nerazzurri è tanta roba. Al 9’ non grida gol, solo per la deviazione di Courtois col piede sul diagonale velenoso di Dzeko. Boato al 15’, quando Brozovic salva su Vinicius. Tre minuti dopo Martinez di testa impegna severamente il portiere degli spagnoli. Brivido Militao al 36’, mentre un minuto dopo Peresic grazia letteralmente Courtois che 43’, dice no a Dzeko. Anche ad inizio secondo tempo l’Inter schiaccia il Real Madrid alla ricerca del vantaggio. Al 9’ Dzeko si vede negare un gol di testa, praticamente fatto. Col passare dei minuti alza il baricentro l’undici di Ancelotti, al tiro con Vinicius (36’) ma Skrinira respinge a due passi dalla porta.  Situazione che si ripete anche al 42′. Ma la beffa è dietro l’angolo: Dumfries non è perfetto su Rodrygo (servito dal baby Camavinga) e mette palla in rete al volo. Vince il Real 3-2, ma gli applausi dei tifosi nerazzurri all’Inter fanno capire che la prova è stata gradita.

LIVERPOOL-MILAN 3-2. Lo 0-0 ad Anfield dura 9’, ovvero quando Alexander-Arnold insacca da posizione ravvicinata. Ma conta non poco la sfortunata deviazione di Tomori, pochi minuti prima decisivo su Jota. In precedenza (3’) ci aveva provato anche Origi. 12’ ancora Tomori a salvare su Salah. Un minuto dopo, fallo di mano di Bennacer, e l’arbitro polacco Marciniak, confortato al Var dal connazionale Kwiatkowski, indica il dischetto per il rigore. Che Maignan respinge a Salah e poi devia in corner la successiva conclusione di Jota. L’estremo difensore rossonero alla mezz’ora alza in angolo un’altra conclusione di Salah. Poi in 2’ (42’ e 44’) tutto cambia con il ribaltone Milan. Il pareggio nasce dal pallone servito da Leao in area di rigore Rebic, il quale con il piatto di prima intenzione batte Alisson. Quindi, sul contropiede, Rebic si trova il tiro salvato sulla linea da Robertson, poi Diaz in scivolata sigla.

Al 3’ della ripresa colto di tacco di Origi e Salah mette in rete (dopo un controllo Var) con un tocco esterno sinistro. Torna in vantaggio il Liverpool che, sugli sviluppi di un angolo, sigla con Henderson al 24’ un gran gol col destro.  Sette minuti dopo Kessié cade in area dopo un contrasto con Fabinho e Thiago, ma per l’arbitro è fallo del centrocampista del Milan.

EUROPA LEAGUE E CONFERENCE LEAGUE. Domani sera in campo le tre italiane qualificate. In Europa League alle 18.45 esordio della Lazio (che domenica alle 18 attende all’Olimpico il primo Cagliari della gestione Mazzarri in campionato) sul campo dei turchi del Galatasay di Terim, mentre alle 21 trasferta inglese per giocarsela contro il Leicester. Nella nuova Conference League la Roma di Mourinho attende alle 21, la visita dei bulgari del Cska Sofia.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Il problema è che c'è ben un 37 per cento di tifosi che vorrebbe tenerlo ,il problema serio temo siano proprio i tifosi che ancora non si sono resi..."

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Giulini fai una grande cortesia a noi tifosi e tutti i sardi,vai via! Vendiiiii.la cosa è stata evidentissima che hai voluto portare il Cagliari in..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News