Resta in contatto

News

2-0 alla Sampdoria: la Juventus vince lo Scudetto numero 36, il primo con Sarri in panchina

Il nono tricolore di fila porta la firma di Ronaldo, al suo gol numero 31 in campionato e di Bernardeschi. Le reti siglate nella ripresa

Il verdetto più importante, quello dello Scudetto della Lega Serie A 2019/2020 è della Juventus. Il 2-0 alla Sampdoria degli ex Ranieri e Quagliarella, lo ha certificato grazie alle reti nella ripresa, da parte di Ronaldo e Bernardeschi. Primo tricolore della carriera per Sarri, che lasciato il posto sicuro in banca, aveva optato per fare l’allenatore di calcio nella sua vita, partendo dall’Eccellenza.

LA PARTITA. 24’:contrasto durissimo tra Danilo e Ramirez, con il brasiliano che ha la peggio e necessita delle cure dello staff medico bianconero. Poco dopo dovrà uscire, per far posto a Bernardeschi. Di fatto la gara non decolla e i due portieri praticamente non toccano palla. Al 39’ il match si accende: Jankto innesca Quagliarella, bravo nel calciare dall’altezza del dischetto, ma tiro troppo debole. Sfortunata la capolista, che al 40’, a causa di un problema all’adduttore sinistro per Dybala, lo deve sostituire per fare entrare Higuain. Quattro minuti dopo, Ronaldo serve Bernardeschi, che lascia partire il sinistro dal limite, ma trova la risposta di Audero. Che nulla può al 52’ sul tiro di Ronaldo sul piattone secco, susseguente a punizione, palla in rete all’angolino basso.

Al 6’ della ripresa brividi per Szczesny sulla girata di prima intenzione dal centro dell’area, fatta partire da Leris. Bel rientro dagli spogliatoi della squadra di Ranieri, che si ripresenta in area con la  punizione dalla trequarti battuta da Ramirez, che il portiere bianconero respinge in angolo. Chance anche per Tonelli (9’) che sfiora il pareggio in anticipo su De Ligt. Grande parata al 16’ di Audero su Ronaldo, imbeccato da Rabiot. Dopo quasi due anni torna al gol Bernardeschi, che sulla respinta del portiere dei blucerchiati su Ronaldo, sigla al 22’, il 2-0 a porta vuota.  Quattro minuti dopo Leris serve Quagliarella, che di testa trova però l’ottimo riflesso di Szczesny salva la Juve con un grande riflesso. Liguri in 10: Già ammonito (32’) Torsby travolge Pjanic e va sotto la doccia con largo anticipo. Higuain si vede sporcato il tiro da Ramirez al 41’ e manca d’un soffio il 3-0.  Che al 44’ dal dischetto (fallo di di De Paoli su Alex Sandro) fallisce anche Ronaldo, colpendo la traversa. Nulla da fare neanche per Bonucci a botta sicura, palla respinta al 47’ da Yoshida.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News