Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. il Sassuolo supera 3-2 Hellas Verona al termine di un match con tante emozioni

I neroverdi vincono e scavalcano in classifica gli scaligeri, diventando l’ottava forza del campionato con una gara da recuperare

Il Sassuolo torna alla vittoria. Lo fa superando 3-2 l’Hellas Verona (ancora ko dopo lo 0-2 casalingo con il Milan) al termine di un match con tante emozioni. Gli emiliani, in attesa del recupero di mercoledì col Torino, sono attualmente ottava forza della Serie A.

CINQUE E GOL E NON SOLO… Parte meglio la compagine emiliana che va in rete al 4’ con Locatelli, il quale supera Silvestri con un preciso piatto destro.  La reazione scaligera è al 12’ sul gran colpo di testa di Barak sul pallone servito da Lazovic, ma uno strepitoso Consigli devia in angolo. Altra occasione pareggio non sfruttata (16’) da Tameze con un rasoterra che sfiora il palo. Dall’altra parte, 19’, super parata di Silvestri, che nega letteralmente il 2-0 a Ferrari che lo ha impegnato con una zuccata sull’imbeccata di Berardi. Decisamente una bella gara il terzo anticipo della ventisettesima giornata della massima serie 2020/2021. 35’: Berardi fa impazzire il suo ex compagno di squadra Magnani, ma poi sbaglia il diagonale ad un passo dalla porta. Errore che costa, perché le squadre vanno all’intervallo sull’1-1 dopo 1’ di recupero, visto il pareggio siglato da Lazovic al 43’: palla filtrante di Faraoni e palla in rete col piatto destro, a morire sul secondo palo.

La seconda frazione si apre con le proteste veementi dei veneti al 2’ per un contatto Chiriches-Lasagna, non ritenuto irregolare dall’arbitro Frontera e al Var dove c’è Doveri. Al 6’ secondo vantaggio nero verde siglato stavolta da Djuricic, il quale segna con un destro in corsa. Al 15’ annullato per fuorigioco il 2-2 a Zaccagni. Quattro minuti dopo gran botta su punizione (concessa per fallo su Caputo) di Berardi, che trova l’opposizione del portiere ospite a negare la terza rete ai locali.  Le emozioni non mancano: al 33′ Barak riceve palla, con un sombrero si libera di un avversario e va al pallonetto che scavalca Consigli, trovando la rovesciata di Ferrari che salva sulla riga. Un minuto dopo il 2-2 marcatore Dimarco, che batte l’estremo difensore di casa al volo, sul passaggio di Lazovic.  Gioia che dura pochissimo. Infatti al 37′, dopo una mischia furibonda e serie di batti e ribatti in area gialloblù, conclusione di Traore che insacca il 3-1. Al 44′  espulso Juric, il quale non ha gradito una decisione arbitrale e se l’è presa con l’arbitro che, in tutta risposta, l’ha cacciato dal campo.  Per il Verona arriva la sconfitta, mentre il Sassuolo riprende a vincere.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News