cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La stagione 2016/2017: rosa rivoluzionata ed esperta per l’esordio di Rastelli in Serie A

Un campionato che per i rossoblù si concluderà all’undicesimo posto con 47 punti con vittorie importanti ma anche sconfitte pesanti nei gol subiti

La massima serie è di nuovo con il Cagliari tra le 20 squadre. La toccata e fuga nella categoria cadetta è durata una stagione. La rifondazione voluta dal presidente Tommaso Giulini è importante, sul fronte arrivi: ecco dunque in rossoblù nomi di grande esperienza a livello internazionale. Al tecnico Massimo Rastelli, che ha vinto il campionato di B (per la prima volta nella storia del Cagliari) il presidente e il ds Stefano Capozucca  metteranno a disposizione tra gli altri, il fresco campione d’Europa con il Portogallo Bruno Alves, i centrocampisti Mauricio Isla e Simone Padoin dalla Juventus e l’attaccante Marco Borriello, svincolatosi dall’Atalanta e il centrocampista moldavo Artur Ionita dall’Hellas Verona.

LA STAGIONE. Avvio strepitoso. Infatti in Coppa Italia (in una caldissima sera d’agosto) la Spal è schiantata 5-1, con Borriello che si presenta ai suoi nuovi tifosi, con un poker. La corsa nella seconda competizione nazionale si ferma nel quarto turno eliminatorio a Marassi, il 30 novembre, con la Sampdoria che si impone 3-0.  In campionato si parte con a fasi alterne: ko in trasferta 3-1 in casa del Genoa e poi a Bologna per 2-1, mentre in casa arrivano il 2-2 contro la Roma e il 3-0 ai danni dell’Atalanta (a inizio progetto con Gasperini) che al Sant’Elia non tocco praticamente palla con tanto di errore dal dischetto, di Paloschi attualmente al Cagliari. In alcune partite, quando perde, la squadra isolana, lo fa nel peggiore dei modi. A Torino la Juventus si impone 4-0, mentre (dopo l’iniziale rete di Di Gennaro) la Fiorentina si impone 5-3 in Sardegna. Tuttavia la classifica dopo 9 turni, è certamente positiva: 13 punti, con Atalanta e Sassuolo, e zona calda guardata dall’alto verso il basso.

SASSUOLO, ONTA INCANCELLABILE. Altri 10 punti in cassaforte al giro di boa, grazie alle vittorie su Palermo, Chievo Verona e Sassuolo (al termine di match rocambolesco) con il Cagliari a vincere 4-3, da 1-3.  Nonostante i mugugni dei tifosi, Giulini blinda la conferma di Rastelli. Il risultato, a fine campionato, darà ragione al presidente. Il girone di ritorno si apre col rotondo 4-1 sul Genoa, che ribalta la sconfitta per 3-1 subita all’andata. Arriverà poi un periodo fatto di 5 non vittorie spezzato dal 2-1 a Crotone. Dopo il pesante 5-1 interno con l’Inter e il ko successivo 1-0 a Firenze, il Cagliari pareggia 0-0 a Roma con la Lazio e supera in trasferta il Palermo. Il 4-1 sul Chievo Verona, alla vigilia di Pasqua rasserena l’ambiente. L’undicesimo posto finale con 47 punti, è segno di una bella classifica. Certo però, che l’umiliante 6-2 al Mapei Stadium con il Sassuolo, resta e resterà a lungo un brutto episodio.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani, esprime preoccupazione per la situazione economica dei club di...
Il Cagliari si avvicina alla sfida di venerdì contro la Vecchia Signora: il report della...
Il cartellino giallo collezionato durante Inter-Cagliari porta Matteo Prati a raggiungere altri tre rossoblù nella...

Dal Network

Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...
Il difensore si è accasciato a terra, dopo aver sentito un dolore al petto: l'ivoriano...

Altre notizie

Calcio Casteddu