Resta in contatto

News

Cerri: “Sempre pronto quando chiamato in causa. La Sardegna Arena deve essere un fortino”

Assieme ai compagni di squadra Rafael, Barella e Ceppitelli l’attaccante del Cagliari ha incontrato i tifosi presso lo store del Largo Carlo Felice

Tutta la gara in campo da titolare (per via dell’infortunio occorso a Pavoletti) contro la Roma. Alberto Cerri sta sfruttando l’opportunità di giocare con continuità. Una settimana fa è andato anche in gol in Coppa Italia al Bentegodi contro il Chievo Verona, nel 2-1 che ha regalato gli ottavi di finale contro l’Atalanta.  L’attaccante, presente allo store del Largo Carlo Felice, assieme ai compagni di squadra Rafael, Barella e Ceppitelli per presentare il calendario della squadra rossoblù 2019, si è soffermato sul momento suo e del Cagliari.

RETE.“Segnare in Coppa è stato per me importante, anche perché era un po che non giocavo. Inoltre ci siamo qualificati e questo è assolutamente positivo.

NAPOLI. Se gioco o meno lo decide ovviamente il mister. Se sarò in campo spero di fare una buona gara. Ho visto la partita di ieri. Contro di loro bisognerà fare una grande partita. Il fatto che la società creda in me ed abbia investito un cifra importante è una bella cosa, e sento la giusta responsabilità. Da parte mia non mancherà certamente limpegno di migliorare e crescere.

“Giocare tutta la gara col Chievo e poi neanche tre giorni dopo contro la Roma, è stato abbastanza dispendioso. Ovviamente sono contento di essere in campo e dare una mano alla squadra, ma auguro a Pavoletti di rientrare il prima possibile. Siamo simili, ma possiamo coesistere, inoltre mi trovo bene sia con lui che con gli altri compagni di reparto”.

SARDEGNA ARENA. “Speriamo di non essere sempre a rincorrere la partita ma di essere avanti e gestirla. La carica dei tifosi contro la Roma è stata fantastica. Vogliamo sempre di più che il nostro stadio diventi un fortino. Fino ad ora i risultati sono stati abbastanza positivi. Limportante è tornare presto a vincere.

 

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Se cambieranno bene …altrimenti per me i colori del CAGLIARI RESTANO NEL MIO CUORE …si va in C ??? Sempre CAGLIARI NEL MIO CUORE"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News