Resta in contatto

News

Rompete le righe e tre giorni di vacanza: appuntamento mercoledì ad Asseminello

Stop agli allenamenti e tre giorni di riposo per i rossoblù. I nazionali scaldano i motori. Da monitorare la situazione infortuni.

TRE GIORNI DI RIPOSO. Ci si rivede direttamente mercoledì. Dopo il pareggio agguantato con la Spal grazie ai gol di Pavoletti e Ionita, mister Maran ha salutato tutti dando appuntamento tra tre giorni ad Asseminello per la ripresa degli allenamenti, come riporta L’Unione Sarda. Il motivo di questo rompete le righe così prolungato è chiaramente la pausa per le nazionali, che fermerà il campionato fino al weekend del 24-25 novembre e il Cagliari addirittura fino a lunedì 26, quando è prevista la gara contro il Torino.

NAZIONALI. Non si fermano invece Cragno, Barella e Pavoletti, impegnati in azzurro. Loro, insieme a Ionita e Bradaric chiamati rispettivamente da Moldavia (in programma le gare contro Lussemburgo e San Marino) e Croazia (sfiderà Spagna e Inghilterra), non usufruiranno del periodo di riposo e saranno lontani dall’isola fino alla settimana prossima. Ma, dovendo vestire la maglia della Nazionale azzurra e aiutando i compagni contro Portogallo, in Nations League, e Stati Uniti (amichevole), è facile auspicare che non ne siano affatto tristi.

INFORTUNATI. Saranno naturalmente da valutare, alla ripresa degli allenamenti, le condizioni di Lykogiannis, Klavan e Farias, che potrebbero tornare disponibili dopo la sosta. Prevista invece per giovedì l’amichevole contro la Primavera di Max Canzi, che ieri ha trovato il successo in trasferta a Firenze.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News