Resta in contatto

Approfondimenti

De Rossi, con lui il ritorno di Nainggolan non sarebbe più un tabù

I due sono legati da una profonda amicizia e l’ex bandiera giallorossa potrebbe essere il grimaldello per il clamoroso ritorno

SPACCATURA. Tra Radja Nainggolan e Tommaso Giulini non corre buon sangue. Il Ninja è ancora ferito per la mancata promessa del riscatto che lo ha portato a scegliere il ritorno in Belgio la scorsa estate e non lo ha certo nascosto nelle recenti interviste rilasciate. Un rapporto difficilmente ricucibile, ma una spaccatura che non ha intaccato la simpatia con il ds Capozucca e l’amore per la città.

RICUCIRE. In questo senso il possibile arrivo di Daniele De Rossi sulla panchina rossoblù aprirebbe le porte al clamoroso ritorno. Nainggolan e l’ex capitano giallorosso sono ottimi amici, hanno condiviso per anni lo spogliatoio capitolino, restando fortemente legati anche quando le strade si sono separate. Proprio la possibilità di provare personalmente a convincere il Ninja a tornare in Sardegna sarebbe una carta importante da giocare nel testa a testa con Liverani per la panchina. Un tandem, quello formato da De Rossi e Nainggolan, ideale per trasmettere i valori di appartenenza a una squadra giovane e affamata, nonché utile a raffreddare gli animi di una piazza furibonda per la retrocessione. Uno a bordocampo, l’altro al centro del rettangolo di gioco. Per ripartire da quei valori di attaccamento alla maglia che sono tragicamente venuti a mancare.

133 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
133 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti