Resta in contatto

News

Messi, addio in lacrime: “Fatto di tutto per restare, non è stato possibile”

Il campione argentino ha parlato questa mattina in conferenza stampa spiegando le ragioni che hanno portato alla separazione col Barcellona

ADDIO. “Sono giorni che penso a questo giorno, a cosa dire, e la verità è che è difficile. Dopo tanti anni, tutta la mia vita qui, non sono pronto a questo e onestamente non è come avevo pensato”. Così Lionel Messi durante la conferenza stampa di questa mattina per spiegare le ragioni dell’addio al Barcellona e salutare il popolo blaugrana. Ho abbassato del 50% il mio stipendio, ma questo non è stato sufficiente – ha detto il numero 10 argentino – Era tutto accordato, ma per la Liga non si è potuto mettere nero su bianco. Avevamo tutto pronto, ma non abbiamo potuto firmare”. Il riferimento è al tetto salariale imposto dai vertici del campionato spagnolo, argomento di forte discussione anche tra i tifosi blaugrana che non possono non rimproverare alla società una certa responsabilità. Infine sul futuro: Il Psg è una possibilità. In questo momento non ho chiuso con nessuno. Dopo il comunicato del Barcellona diversi club si sono informati, ma non c’è niente di chiuso. Voglio continuare a competere ad alti livelli e vincere titoli”.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News