Resta in contatto

News

La Nuova Sardegna – Cera: “Troppi alti e bassi. Salvezza? Ci credo poco”

Lo storico capitano del Cagliari vincitore dello scudetto del ’70 ha parlato del presente rossoblù: “Occorre fare quadrato e concentrarsi”

Pierluigi Cera, per sua stessa ammissione, non perde una partita del Cagliari. Capitano amato dal popolo rossoblù per essere stato il capitano durante la stagione dello Scudetto, Cera è stato stuzzicato da La Nuova Sardegna per parlare del momento che affligge Semplici e i suoi ragazzi.

DISPIACIUTO.Vedere la squadra sarda annaspare in zona retrocessione è un dispiacere, a tal punto che quasi quasi non mi va nemmeno di parlarne. All’inizio della stagione in tanti mettevano il Cagliari tra le prime dieci. Alcune partite sono state giocate bene, sembrava che la strada fosse quella giusta. Poi, sono finiti dentro un tunnel dal quale non sono più usciti“.

LA STOCCATA A DIFRA.Ho sentito dire che forse Di Francesco andava esonerato prima. Il punto è proprio questo. Forse voi giornalisti dovreste chiederlo al presidente Giulini il motivo per cui ha voluto aspettare così tanto. Eppure i segnali del campo erano chiari. La squadra non riusciva ad esprimere il tipo di calcio che voleva l’allenatore. Questo non vuol dire che Di Francesco è un tecnico poco preparato, significa che il suo calcio non era adatto ai giocatori che aveva a disposizione. Io penso che se fosse stato cambiato prima della fine del girone di andata, il Cagliari adesso avrebbe qualche punto in più“.

SALVEZZA DIFFICILISSIMA. “Premesso che finchè la matematica non ti condanna non devi mai mollare. Io devo essere sincero: alla salvezza ci credo poco. Perchè vedo che la squadra continua ad avere alti e bassi. Passa da una sconfitta in casa col Verona, arrivata perchè non c’è stato l’atteggiamento giusto e poca cattiveria agonistica, alla bella prestazione con l’Inter. Dovesse sempre giocare così, forse una speranziella c’è ancora. Che ci siano problemi a livello tattico è evidente, negarlo sarebbe sciocco. Troppe volte si è passati da avere la gara in pugno e non sapere infliggere il colpo del ko, alla sconfitta. Si è parlato di sfortuna, ci può stare, ma tante gare sono andate male per errori evitabilissimi“.

VECCHIA SCUOLA.Ai miei tempi quando le cose giravano male, ci guardavamo negli occhi tra di noi, ci confrontavamo senza peli sulla lingua. L’allenatore e la dirigenza non partecipavano a questi incontri. Ora è il momento di fare quadrato, cercare di dare il massimo da qui alla fine, convincersi che l’impresa è possibile. Sotto aspetto tecnico le potenzialità per rialzarsi ci sono, anche se mancano solo otto partite. Sono curioso di vedere se tirano fuori l’orgoglio, se alle parole fanno seguire i fatti“.

 

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Campionato di serie B (vergognatevi) Ediz. 2022-23 - Portieri:BraccioFerro-Bruto-Pluto-Olivio..."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News