Resta in contatto

Approfondimenti

Quando il problema sta pure nel mezzo

Una delle problematiche che hanno portato il Cagliari a “lottare” per non retrocedere in serie B, è stata proprio la mancanza di un regista

Nel noto dizionario della lingua italiana Treccani troviamo questa definizione sotto la parola REGISTA: “fig. Persona abile nella direzione o nel coordinamento di una manifestazione, di un dibattito, di un’azione collettiva: è stato lui il r. delle trattative; nel linguaggio sportivo, il giocatore che imposta e coordina le azioni della squadra in cui gioca”.

Da questa definizione possiamo trovare qualcosa da applicare all’attuale situazione del Cagliari, ovvero che la squadra rossoblù NON ha un regista.

Un problema mica da poco, considerata la confusione che regna sovrana nella zona nevralgica del campo praticamente dall’inizio della stagione.

Già dal mini ritiro di Aritzo si erano evinte le prime defezioni: il giovane Riccardo Ladinetti, nonostante alcuni gettoni collezionati nella massima serie durante la stagione precedente, è stato spedito a Olbia (un doppio salto all’indietro) per “maturare“. Invece di lavorare sulle sue peculiarità, farlo crescere con la rosa di serie A, si è preferito spendere 10 milioni sonanti per Razvan Marin.

Sia chiaro! Il centrocampista romeno è un buon giocatore, di gamba, in possesso della classica garra degli europei dell’est. Ma la dura legge del campo ha dimostrato ampiamente che la regia non è roba per lui.

Di Francesco ha commesso uno dei suoi principali errori, intestardendosi con questa soluzione, senza apprezzabili risultati. Non a caso con l’arrivo di Semplici, Marin ha potuto ritrovare il suo naturale ruolo di mezz’ala.

Tutto ciò senza considerare lo strano caso di Christian Oliva Gimenez, l’unico dopo la partenza di Ladinetti a poter  giostrare in mezzo al campo. Trascurato dal tecnico abruzzese, è stato chiamato in causa pochissime volte, ed anche qui i risultati sono stati scadenti.

Nel mercato di gennaio l’uruguaiano è stato ceduto in Spagna, senza che la società rossoblù provvedesse ad un adeguato rimpiazzo. E così che la squadra si è definitivamente ritrovata con una lacuna incolmabile.

Semplici ha provato prima con Duncan e proprio sabato con Nainggolan a porre una pezza, ma la verità nuda e cruda è sotto gli occhi di tutti.

E se oggi il Cagliari si trova con l’acqua alla gola, con la serie B a pochissimi passi, una delle cause è proprio l’assenza di un regista di ruolo. Di questo, e tanto, tanto altro, la società dovrà risponderne,

114 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
114 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pino.D
Pino.D
7 giorni fa

Capozucca x che è venuto a Cagliari,x vendere.in poche parole Giulini si fa lo stadio gratis una nuova squadra gratis rissana i debiti e il resto in tasca,dopo uno o due anni si ritorna in a e comincia di nuovo.soldi alla fine sono solo tanti soldi.ora stanno facendo solo cinema fanno vedere ma nn importa più di tanto

Pino.D
Pino.D
7 giorni fa

Ora Giulini vende i migliori,recupera una barca di soldi prende il paracadute calcistico.di andare in serie b nn gli dispiace per niente.se uno di noi stava x perdere una azienda noi i dipendenti ce li avremo mangiati.io lui nn lo vedo disperato…

Pinturicchio
Pinturicchio
7 giorni fa

mancano difensori da A, centrocampisti da A, attaccanti da A, panchine da A, non so se è chiaro il concetto. Serie C

Walter
Walter
7 giorni fa

cose dette e stradette già a settembre …… ma il primo errore è stato quello di mandare via Zenga e Canzi che stavano lavorando bene. Bastava inserire due tre giocatori emergenti anche di B purchè davvero forti, bastava investire bene sui più forti di categoria e non mettere assieme un’ album di figurine. Vedi spezia, Verona ad esempio.

Stoppardi
Stoppardi
8 giorni fa

Alla buon’ora! A 9 giornate dalla fine, anche i giornalisti del mainstream ammettono che la squadra non ha un regista. Ben svegliati. Tra poco si accorgeranno anche che non ci sono nè difensori, nè attaccanti in grado di giocare in serie A.

Maury-C
Maury-C
8 giorni fa

tutte cavolate, il cagliari non e’ l’unica squadra che gioca senza un regista vero, un buon allenatore sa far girare una squadra anche senza, siamo onesti, cio’ che manca e’ la grinta, la precisione sotto porta e la concentrazione in difesa, queste sono le vere cause del tracollo che ci trasciniamo dal campionato scorso…

Vincenzo
Vincenzo
7 giorni fa
Reply to  Maury-C

Diciamola tutta, abbiamo venduto buoni giocatori anche attaccati ai colori per acquistare solo nomi senza grinta.

logu
logu
8 giorni fa

errore imperdonabile, che macchia la carriera di Di Francesco e la credibilità di Giulini, che forse sopravvbaluta anche sé stsso, oltre che gli allenatori di cui si innamora

Bastacalcio
Bastacalcio
8 giorni fa

Cragno
Zappa Godin Rugani Lyko
Nandez Duncan Sottil
Ninja
Simeone Pavoletti

massimiliano rossi
massimiliano rossi
8 giorni fa
Reply to  Bastacalcio

Marin no?…

Bastacalcio
Bastacalcio
8 giorni fa

Il male del Cagliari è anche questa collaborazione con olbia, dove i calciatori vanno a morire.

massimiliano rossi
massimiliano rossi
8 giorni fa

Rimettiamo Marin (anche se non è la posizione ideale per lui) al centro e usando il 4-3-1-2 che sempre ha funzionato a Cagliari, riportiamo Nainggolan dietro le punte dove può anche dire la sua (non altrove).
Ricapitolando

Cragno
Calabresi,Godin,Rugani,Lyko
Nandez,Marin,Duncan
Nainggolan
Joao Pedro, Pavoletti

Proviamoci ancora

Walter
Walter
7 giorni fa

Bisognava giocare con due punte vere, e Joao Pedro trequartista, due mediani e due giocatori di fascia. 3-4-1-2 ma sopratutto sceglierli bene, quelli in forma quelli veloci. Adesso è tutto più difficile se non oramai impossibile.

Enrico
Enrico
8 giorni fa

Quest’anno a settembre i big sono arrivati perché svincolati (es. Godin) e a gennaio perché in prestito (Nainggolan, Asamoah, Duncan, Rugani). I giocatori di proprietà che hanno mercato sono pochi (Cragno, Nandez, JP, forse pure Pavoletti e Simeone) il resto è ben poca cosa. 8 anni fa si ripartì da una ottima base in serie B, l’anno prossimo, cmq andranno le cose, sarà molto più difficile.

logu
logu
8 giorni fa
Reply to  Enrico

sì, ci sarà da rifondare, perché non rimarrà quasi nessuno. Ci vorrà qualche anno a risalire, mettiamoci l’animo in pace e speriamo che Giulini non sbagli anche stavolta affidandosi alle persone sbagliate e sovrastimando il proprio fiuto. Diciamo che la presenza di Capozucca almeno un po’ tranquillizza

4-3-3
4-3-3
8 giorni fa

Cragno/Calabresi/Rugani-Godin/Asamoah/Nandez-Duncan-Marin/Nainggolan-Simeone-Sottil.

massimiliano rossi
massimiliano rossi
7 giorni fa
Reply to  4-3-3

Pedro no?..

Giampaolo
Giampaolo
8 giorni fa

Non credo proprio che il regista sia indispensabile, si può giocare tranquillamente anche senza…

Ale
Ale
8 giorni fa

Ormai è serie B😭 otto partite da giocare tra cui Inter Milan Roma e Napoli…. che facciano giocare i giovani per vedere su chi si può puntare per una veloce risalita.

Mario Leo
8 giorni fa

Il problema è che a gennaio si poteva sistemare meglio la squadra,quindi i responsabili sono i sapientoni che sono in società!!

Egidio Ricciardi
Egidio Ricciardi
8 giorni fa

Non potendosi permettere calciatori piu’ cari la societa ‘ avrebbe dovuto confermare Cigarini e pure Ionita, visto che il primo i problemi li aveva avuti con Zenga e non invece mandarli via con troppa leggerezza!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

La cessione di Ionita ci poteva pure stare, ma non regalandolo.

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa

Ho sempre,sempre,sempre difeso il Figa, ma a Crotone è sempre infortunato.
Ionita non giocava titolare da parecchio, giusto che giochi, giochi bene e titolarissimo a Benevento. Oliva scommessa persa.
Se poi sommi la sfiga di Rog, Radja fuori condizione, il quadro è fatto.
Ciò non toglie un mercato insufficiente a centrocampo ed in difesa dove Godin ha reso al 60%.

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Correttore malefico : il CIGA.

Aenigma
Aenigma
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Se il correttore ti inserisce quello al posto di Ciga, vuol dire che “solitamente” le tue discussioni al cellulare non abbracciano argomenti migliori del calcio….. 😂😂😂

Cagliarinelcuore
Cagliarinelcuore
8 giorni fa

L’ unico “vero” regista è il presidente. Peeccato che è un pessimo regista…

Mario
Mario
8 giorni fa

Grazie al presidente Giulini di questa stagione magica

Sergio
Sergio
8 giorni fa

Privarsi di Ionita è stato un grave errore . A centrocampo dettava i tempi e in fase difensiva chiudeva gli spazi agli avversari .A Benevento sta disputando un ottimo campionato risultando tra i migliori in campo e Inzaghi se ne guarda bene di privarsene .

Egidio Ricciardi
Egidio Ricciardi
8 giorni fa
Reply to  Sergio

Veramente i tempi li dettava Cigarini ,Ionita giuocava da mezzala!

massimiliano rossi
massimiliano rossi
8 giorni fa

Giocava?…a me sembra guardasse le partite lo scorso anno….diciamola tutta, forse pensava per diritto divino di essere titolare.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Vero.
A me Ionita sembrava frustrato dal fatto che Nainggolan, Rog e Nandez lo stessero oscurando facendolo apparire scarso al confronto.

massimiliano rossi
massimiliano rossi
7 giorni fa

Concordo al 100%….forse a Benevento si è sentito meno fuori luogo e insidiato ma dire che è stato positivo lo scorso anno ce ne vuole….semmai il suo anno migliore fu con Diego Lopez.

mommocarbonia
mommocarbonia
8 giorni fa

ladinetti in prestito, oliva in prestito, bradaric in prestito, cigarini spedito a Crotone. qualche regista c’era…magari nessuno all’altezza…però c’erano…mandare via tutti quelli che avevamo per non prenderne nessuno e adattare qualche fuori ruolo. mah…

Gió1
Gió1
8 giorni fa
Reply to  mommocarbonia

Questo è il motivo per cui la squadra è male assortita, di chi la responsabilità? Chi ha avallato questo scempio? DFra? Carta? o l’incompetente julius? Hanno fallito tutti e 3, siccome mettere i soldi non basta ma bisogna circondarsi di persone tecniche e preparate (ricordiamoci che si sta parlando di serie A) la maggiore responsabilità ricade nei piano alti chi dirige la baracca si dice che errare è umano, verissimo ma perseverare è diabolico quindi ció avviene purtroppo da ben 7 anni fate voi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  Gió1

Carta non ha mai contato nulla, è stato preso da Giulini per fare finta di essere il DS quando in realtà era Giulini stesso a ricoprire quel ruolo.

Gió1
Gió1
8 giorni fa

Ponevo una domanda sarcastica…..era logico che lui è un yesman

Gió1
Gió1
8 giorni fa
Reply to  Gió1

Difendere l’indifendibile anche se hai la buona volontà di mettere i soldi non basta…..siamo nel professionismo più alto, hai la responsabilità di una squadra che appartiene a tutta l’isola un intero popolo, giustamente sono delusi dai risultati di questi ultimi anni e a ben vedere in molti hanno perso la fiducia nella dirigenza che ripeto sin quì si è dimostrata non all’altezza…..

Gió1
Gió1
8 giorni fa
Reply to  Gió1

Concludo consigliando a julius di farsi da parte e cercare di passare la mano a qualcuno che abbia capacità per guidare una squadra ai massimi livelli……

Bruno
Bruno
7 giorni fa
Reply to  Gió1

Trovalo tu qualcuno, visto che la fai tanto facile!

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Gió1

Fallo tu che sai tutto !!!!
Sapientone !!!!!

Anto
Anto
8 giorni fa
Reply to  mommocarbonia

Hai detto bene tutti non all’altezza, quindi di cosa stiamo parlando?

Giorgio Vargiu
8 giorni fa

In questo momento la cosa più importante è pianificare il futuro, possibilmente con intelligenza, ovvero giocare d’anticipo che è quel sistema che porta ai successi societari e a vincere le partite sul campo. Il problema del Cagliari è sempre stata la proprietà ( Giulini) la dirigenza tecnica DEVE essere d’alto livello e quindi lungimirante, da noi cosa mai esistita.

Egidio Ricciardi
Egidio Ricciardi
8 giorni fa
Reply to  GVAR

Pianificare il futuro? Il futuro e’ giuocare questi ultime 9 partite al massimo per salvarsi, visto che ci sono ancora tutte le possibilita ‘ dipende solo da Noi. Se i calciatori dovessero mettere da parte i contrasti che probabilmente hanno con il Presidente la squadra puo’ dire ancora la Sua come hanno dimostrato le prime tre partite con Semplici!

Egidio Ricciardi
Egidio Ricciardi
8 giorni fa

……queste 9…

Egidio Ricciardi
Egidio Ricciardi
8 giorni fa

…queste ultime 9…

Giorgio Vargiu
8 giorni fa

Me lo auguro tantissimo che queste ultime 9 partite vengano giocate per vincere, ma dopo le ultime gare mi viene difficile crederci, sarebbe veramente un miracolo sportivo.

massimiliano rossi
massimiliano rossi
8 giorni fa
Reply to  GVAR

Dobbiamo giocarle alla morte, ringhiando e stando sulle caviglie degli avversari……l’atteggiamento specialmente a fine stagione contro alcune squadre è fondamentale.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Ammiro il tuo ottimismo ma sono ormai settimane che sentiamo parlare di mettere l’elmetto e andare in guerra, e quando arriva il momento più che in guerra sembra stiano andando a passeggiare al parchetto sotto casa.

massimiliano rossi
massimiliano rossi
7 giorni fa

Devo esserlo per forza…io se dessi retta al mio istinto andrei ad Assemini ma non posso….come si fa ad essere così arrendevoli (i calciatori nostri..)facendo un mestiere fantastico e neanche troppo pressati…ma forse il problema è proprio questo…comunque debbono provarci fino all’ultima giornata.

Alberto Antonini
Alberto Antonini
8 giorni fa

Ok manca un regista, ma il tanto per salvarsi ci sarebbe lo stesso. Se nessuno corre il regista te lo soffocano in due secondi. Giulini ha colpe gravi, i suoi collaboratori sono pure peggio, ma in campo vediamo solo morti che camminano. Che vadano tutti a quel paese. Non mi farò il sangue marcio per colpa loro.

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa

TORNEREMO IN SERIE A: mi chiedo quando, però.
forza cagliari for ever and ever

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
8 giorni fa

Purtroppo il calcio negli ultimi anni è cambiato, si corre tanto ed i giocatori del Cagliari vuoi per l’età di qualcuno, vuoi per qualche stipendio troppo alto che non da più stimoli e forse in parte, anche per una preparazione atletica deficitaria non sono stati in grado di giocare a certi ritmi per tutti i 90 e più minuti delle partite. Il presidente i soldi li ha spesi per nomi altisonanti che purtroppo sono mancati alla prova del campo. Forse ci sarebbe voluto un allenatore che usasse più

Fabrizio
Fabrizio
8 giorni fa
Reply to  CASTEDDAIU

Ciao Casteddaiu,
la nostra è una squadra senza mordente, senza idee, senza gioco, senza neanche l’ombra di capacità propostiva, non si vede nessuno scendere fino al fondo per un cross .
Una squadra nata con idee nuove, ma con un vestito non adatto .
Pavoletti in entrambe le gestioni impiegato in recuperi .
La vera delusione è per me Nainggolan, tolto il gol alla Samp ed un palo sfortunato, non ha fatto nulla, in verità io ero scettico, visto che neanche la stagione scorsa ( almeno da ….

Fabrizio
Fabrizio
8 giorni fa
Reply to  Fabrizio

dicembre in poi ) non aveva inciso .
Pereiro mi ha sorpreso negativamente, tiri deboli e prevedibili, gol goffo, un gol incredibile mangiato, lentezza assoluta ( tipo Andrade, per chi lo ricorda ), sicuramente non è una punta, andrebbe, eventualmente impiegato come trequartista ( ma ora lasciamo perdere ) .
Come avemmo modo di condividere in passato, se non erro, il problema è forse anche ambientale, a Cagliari forse si sta troppo bene, la società forse è troppo permissiva, certo è che..

Fabrizio
Fabrizio
8 giorni fa
Reply to  Fabrizio

… con un organico del genere dovremmo avere 15 punti in più, almeno .
Ora, nonostante tutto, possiamo ancora salvarci, anche grazie al Torino, e dobbiamo combattere fino a che la matematica non ci condannerà ( speriamo di no ) .
Però, se il calcio è merito, noi meritiamo la serie B e non meritiamo nemmeno il terzultimo posto, sabato il Crotone ha dimostrato una grinta che, se l’avessimo noi, non staremmo in questa situazione .
Forza Cagliari Sempre !

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
8 giorni fa
Reply to  Fabrizio

Ciao Fabrizio, lo so, purtroppo come ho scritto sopra sono troppi i fattori concomitanti che ci hanno portato a questa situazione, sono d’accordo con te sul fatto che comunque bisogna lottare sino alla fine perchè non si sa mai, anche se sinceramente vederli giocare così non mi fa sperare tanto, sul discorso dei 15 punti in più, purtroppo lo decide il campo, i nomi da soli se disattendono le aspettative non bastano. Buona Pasqua e forza Cagliari sempre e comunque! Ciao

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
8 giorni fa
Reply to  CASTEDDAIU

bastone che carota, perchè tutto l’ambiente è sembrato fin troppo tranquillo, ma ho anche la certezza che col nostro organico sarebbe stato impossibile praticare il calcio dei vari, Juric,Italiano ecc. Se dovessimo retrocedere, non sarà facile risalire subito, ci sarà da svecchiare parecchio la rosa e trovare gli elementi giusti, adatti alla categoria e che abbiano fame, voglia di emergere e senso di appartenenza per onorare la maglia che andranno ad indossare. Speriamo bene, F. Cagliari!

Federico RB
Federico RB
8 giorni fa

Il problema principale è il burattinaio che ci ha preso e ci sta ancora prendendo per il c*lo da 7 anni ormai. Mai avrei immaginato che in quel lontano giugno 2014 il Cagliari sarebbe stato rilevato da un uomo venuto per distruggerci, GIÙ LE MANI DAL CASTEDDU JULIUS, SEI L’APOCALISSE!!!!

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

Ma tu ci sei o ti fai ???????
Giulini avrà grosse colpe, ma chi scende in campo non è lui.
Ho tanti amici non Tifosi del Cagliari (sono una mosca bianca) che non capiscono come si possa retrocedere con una rosa superiore ad almeno 8 squadre.
I giocatori ci sono x salvarci, non si può dare solo colpa al”Milanese” come dici tu .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Chi ha preso Di Francesco?
Chi ha continuato a confermarlo e difenderlo nonostante i risultati disastrosi?
Chi è che ha preso un finto DS perchè in realtà non ne vuole uno e vuol fare tutto di testa sua?
Chi è che prende provvedimenti solo quando la frittata è ormai fatta?

Carlo
Carlo
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Perche’ chi la fa la squadra, chi le prende le decisioni, chi lo scegli l’allenatore, in campo ci vanno i giocatori me i giocatori li hai scelti tu e se sbagli giocatori ti prendi le responsabilita’, quindi e’ troppo semplice e troppo comodo dire Giulini non va in campo…

Anto
Anto
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Le maggiori colpe di questa disfatta vanno attribuite al Milanese.

Gigi
Gigi
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Caro Danilo sbagli a non riconoscere i macroscopici errori di Giulini.

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Gigi

Li riconosco anche io gli sbagli e Giulini ne ha fatti.
Però : riconferma di Cragno,Simeone,Pavo….
acquisti mirati vedi Godin,Radja…… mercato di gennaio con Duncan, Rugani……..
Non ditemi che non ci sono in casa i giocatori x salvarci, ci sono,eccome se ci sono. Poi guardi e vedi …..serie B.
Chi scende in campo ???? Chi li allena ????
Chi ha fatto la preparazione ???

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Nonostante “Giulini” è una vergogna sportiva retrocedere con questa rosa di giocatori. Alzi la mano chi non avrebbe voluto Godn,Radja,Rugani……………………….

Gió1
Gió1
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Si vede che non hai mai giocato a calcio non conosci gli equilibri di uno spogliatoio, la dirigenza ha il compito di gestire le risorse umane amalgamandole, scovando nella psicologia dei singoli le mancanze trovando i leader dando responsabilità dove tutti si sentano partecipi in un unico obiettivo…..altro che mettere solo i soldi….in poche parole capire di calcio

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Gió1

Tu dove hai giocato ????
Visto che conosci gli equilibri di uno spogliatoio. Ciao.

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Gió1

Ma non dire stupidate ho sempre fatto il portiere di calcio provinciale a BG, allenatore di ragazzi.
Ora superati gli….anta non gioco più.
Va bè priviamoci di Giulini e poi vediamo chi arriva, magari l’imbroglione Silvestrone.
Per quello che dici tu basta l’allenatore o lo “psicologo”.

Gió1
Gió1
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Hai giocato si ma del calcio hai appreso poco……basta uno spogliatoio anche di 3 categoria per farsi un’idea……lascia perdere l’indifendibile…

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Gió1

Ma smettila sapientone !!!!!
Tu sei UNO DI QUELLI CHE SALE E SCENDE DAL CARRO, BANDIERUOLE AL VENTO.
Abito a circa a 950 km da Cagliari, con il mare di mezzo e non sono Sardo.
Ma sono Tifoso da una vita RossoBlu, mi fai solo solletico con le tue Ca..te.
FORZA CAGLIARI !!!

Gió1
Gió1
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Parli straparli, tieni i toni bassi che nessuno ti ha offeso……non e scendo e nn salgo e nn ho voglia di fare il solletico a nessuno……..ho cercato di farti capire i meccanismi del calcio senza offesa nn c’è bisogno di agitarsi in questo modo scomposto…….cmq l indifendibile lascio stare dov’è…….e con questo passo e chiudo…..ti lascio sbraitare

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

IL CAGLIARI E’ SOCIETÀ SERIA, STIPENDI PAGATI E PROFUMATAMENTE, BILANCI IN ORDINE ECCC…… INVESTIMENTI.
Se come purtroppo ho paura succeda, i maggiori responsabili saranno quelli che invece di giocare a calcio in campo ne combinano di tutti i colori.

Federico RB
Federico RB
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Vediamo: aver rifiutato Gasperini, cacciato capozucca, confermato maran e di francesco fino allo stremo, cacciato Carli per prendere carta, mai una volta un mea culpa ma la colpa addossata sempre agli altri…. Ti bastano come motivazioni o devo andare avanti? Perché magari ci sono e ci faccio ma non è con i proclami e con il marketing che si raggiungono gli obiettivi!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

D’accordo su tutto tranne su Gasperini, chi dice che a Cagliari avrebbe fatto le stesse cose che sta facendo a Bergamo?
Voi la state dando come una cosa certa, ma Gasperini ha pure dietro una società solida, a differenza della nostra, che ha forse più meriti del suo allenatore.

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

Ma se Di Fra era quasi osannato, qualcuno parlava di Europa. Ricordiamoci di tutto, troppo facile adesso dire IO LO SAPEVO.
Caro Tifoso Federico RB, le figure di me..a che facciamo in campo hanno Nomi e Cognomi, troppo facile spalare me..a sul Presidente che ha messo a disposizione e strapagandola una banda di calciatori che si deve vergognare e scusate con i Tifosi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Non è troppo facile dire “lo sapevo” perchè Di Fra veniva dal fallimento con la Sampodoria togliendo la scusa che non aveva i giocatori richiesti.
Una volta arrivato Ranieri ha rimesso la squadra a posto e si sono ripresi e salvati senza problemi, prova che la squadra non era scarsa come Di Fra voleva far credere.
Quindi, di chi era la colpa se la Samp era ultima in classifica e pareva spacciata?
Solo sua.
Quindi era chiaro che non era tutto questo grande allenatore.

Sandro
Sandro
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

Mi associo a Federico, il Cagliari degli effetti speciali, del marketing ,
dell’educazione sportiva e sociale.
Nobili e indiscutibili qualità che comunque da sole non permettono di costruire una squadra di calcio a livello professionistico.
Sette anni fa guida inesperta, ad oggi ancora incapace di trarre buoni insegnamenti ,dagli errori e orrori commessi
.Attorniato da un accurata selezione di persone incompetenti 8scelti da lui):
SINTESI DEL NOSTRO PRESIDENTE

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

tutte cose giuste, errori di giulini clamorosi, mai spiegati fino in fondo.
ovviamente, non auspico il ritorno di cellino. chi preferisci che vinca lo scudetto tra juve ed inter. risposta: nessuna delle due. chi preferisci tra cellino e giulini. risposta: nessuno dei due. sogno un percassi, mi basterebbero anche uno simile al presidente dell’udinese

Stefano Fercia
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Senza offendere te o chiunque altro, ma se leggi ATTENTAMENTE ciò che ho scritto NON HO PARLATO DI RITORNI MA DI CONOSCENZA E COMPETENZA.

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Stefano

io di una persona valuto tutto. conoscenza, competenze, qualità umane.
queste ultime sono importanti nelle società moderna. cellino aveva le prime due, ma non la terza. e senza la terza al giorno d’oggi non si fa più molta strada

Federico RB
Federico RB
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Magari avere un percassi o un pozzo tutti e 2 molto competenti sia a livello di gestione società sia a livello calcistico 👍🏻

Federico RB
Federico RB
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

E poi avere il nono monte ingaggi della serie a non vuol dire essere fenomeni ma essere incompetenti se poi dai 5 milioni a godin, 4.5 a nainggolan 1.8 a pavoletti, 1.5 a klavan ecc. Tutti giocatori finiti ti ha fatto vedere lo Spezia che con una buona programmazione e un allenatore in rampa di lancio si raggiungono gli obiettivi prefissati

Federico RB
Federico RB
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

P.S. Mi ero scordato il rinnovo a di francesco dopo 13 partite senza vittorie con appena 4 punti racimolati…. Ma hai ragione tu caro Danilo BG giulini è un fenomeno e guai a chi lo tocca, noi che lo critichiamo siamo solo cugurre e mazzine vero? Ma pogaridari!

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

vero, ma qualche colpa ce l’ha anche giulini. la principale: non aver esonerato di francesco dopo cagliari benevento, per orgoglio e presunzione, due difetti che di solito non portano da nessuna parte, anzi si , in serie B, purtroppo

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Hai ragione su questo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Ha fatto gli stessi identici errori fatti con Zeman.
Se allora era frutto della sua inesperienza, quest’anno cos’è?
Errare è umano, perseverare è diabolico.

Danilo BG
Danilo BG
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Chi vorresti ????
Lotito,Ferrero,De Lau, Rubentus Agnelli,Preziosi, una cinesata o americanata oppure….. Dimmi Tu ?????

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Danilo BG

mi basterebbe un percassi o un pozzo

Pino
Pino
8 giorni fa
Reply to  Federico RB

Sette anni di soli annunci per essere susseguiti da sole delusioni.

Fabio
Fabio
8 giorni fa

NON CORRE NESSUNO SEMBRANO GIOCATORI STANCHI ED INVECE ARRIVANO DA DUE SETTIMANE DI SOSTA. IRRITANTI ………

Edivad
Edivad
8 giorni fa

Lo staff tecnico che si è avvicendati e schiavo del padrone già non ha il coraggio di mettere da parte chi non sta dimostrando sul campo l’attaccamento alla maglia. Pensare che la colpa sia di Nainggolan e pura follia.

ZioFranco
ZioFranco
8 giorni fa

Il pesce puzza dalla testa. E per testa intento la testa della società. Giulini si autonominato ds, uomo mercato e intenditore calcistico. Tutti i danni partono da lui e i rimedi, sempre apportati unicamente da lui, sono stati peggiori dei mali. Giulini dovrebbe imparare ad essere meno presuntuoso, saccente (presunto), permaloso, diffidente e arrogante. Insomma, è pieno di difetti e deve rendersi conto che non può fare quello che non è capace a fare.

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  ZioFranco

GLI STESSI DIFETTI di Cellino: saccente, arrogante, permaloso.
dalla padella alla brace. pensavo all’inizio che giulini fosse migliore, ma mi devo ricredere. per presunzione quest’anno non ha esonerato di francesco dopo cagliari benevento. forse sarebbe andata diversamente, ma non l’ha fatto, per presunzione

Stefano Fercia
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Cellino a dispetto di Giulini è molto più competente di calcio, a detta di molti allenatori e presidenti

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Stefano

e giulini nno è da meno. giulini e cellino e come chiedere a noi tifosi chi preferisce che vinca lo scudetto tra juve ed inter. un vero tifoso risponderebbe : nessuna delle due. per giulini e cellino vale lo stesso discorso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Infatti.
Sembra quasi che bisogna scegliere per forza tra uno dei due, e che se parli male di uno vuol dire che sei un fan dell’altro.
Non è assolutamente vero, io non voglio più Giulini ma nemmeno il ritorno di Cellino.

Stefano Fercia
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Giulini prima di arrivare al Cagliari era un dei tanti soci minoritari dell’Inter, quindi non so fino a che punto abbia avuto modo di confrontarsi con la realtà della presidenza

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Stefano

ovviamente non avendo mai sopportato cellino per i suoi comportamenti, quando è arrivato giulini ci ho creduto. ora, a distanza di 7 anni ho dei dubbi: non prese gasperini, caccio capozucca, prese e caccio rossi, ha preso carta e lo ha cacciato, di francesco osannato prima, non cacciato al tempo giusto, poi cacciato. ora di nuovo serie B

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Stefano

sarà più competente, ma i difetti sono gravi. ci definì una 500, non lo dimenticherò mai. una prova del disprezzo che provava verso di noi.
o quando è venuto l’anno scorso con il brescia quando hanno segnato mi ricordo cosa ha fatto. ed ora non lo vogliono più a brescia. pro caridade

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

E ricordati che Cellino disse pure che per il Cagliari la salvezza era come uno scudetto, e non voleva vederlo in Europa a causa delle sue stupide superstizioni, perchè giocare in coppa “portava sfiga” secondo lui.

Stefano Fercia
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Si sta parlando di competenze non di ritorni

ZioFranco
ZioFranco
8 giorni fa
Reply to  ZioFranco

Il suo credito verso i tifosi e finito e i rapporti sono e saranno irrimediabilmente compromessi. E neppure la costruzione del fantomatico “maracana” riuscirà a ricucirli. Dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza e nel caso provare a fare un passo indietro perchè non si può stare in un posto a dispetto dei Santi. Pensare che nessuno possa rilevare il Cagliari è sbagliato: se ci sono riusciti Parma e Spezia non vedo perchè non ci possa riuscire il Cagliari che è molto più appetibile

Stefano Fercia
8 giorni fa
Reply to  ZioFranco

Credo, ed è un mio pensiero, che per acquisire una società come il Cagliari, un imprenditore o società che sia controlla anche il contorno e la Sardegna offre solo turismo per sei mesi, mentre Roma Milano Bologna Parma Spezia Firenze offrono storia cultura turismo e libertà di spostamento.
Se ci fosse qualcuno disposto ad investire nel Cagliari deve avere la possibilità di investire in Sardegna, ma la Regione è disposta??? Vedi anche le lungaggini per lo stadio

Edivad
Edivad
8 giorni fa

Ricordiamoci che noi avevamo Cigarini che era l’uomo giusto al posto giusto troppo presto spedito in tribuna per le varie divergenze con i suoi compagni e la dirigenza.
Bravo Giulini

Tore
Tore
8 giorni fa
Reply to  Edivad

Stai parlando di un calciatore già tramontato da tempo, è mai possibile che si debbano nominare calciatori peggiori di questi che già abbiamo?

Edivad
Edivad
8 giorni fa
Reply to  Tore

Ho visto partite dove nel Crotone ha giocato titolare….si l’ho rimpianto
Ma è la mia opinione

FZ
FZ
8 giorni fa
Reply to  Edivad

Ne ha giocate veramente poche con il Crotone, è sempre infortunato

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa

No ci resta che cantare: TORNEREMO IN SERIE A. Mi chiedo quando, però.
speriamo à il prossimo anno. FORZA CAGLIARI SEMPRE E PER SEMPRE

Stefano Fercia
8 giorni fa

Il problema nasce dalla testa.
Quando nasce una società, in generale, bisogna mettere in primis persone adatte a quel ruolo e che sappiano valorizzare la società per cui lavorano.
Capisco il voler rivoluzionare, vedi il DS sconosciuto piuttosto che un mister all’inglese, ma le rivoluzioni vanno fatte se consci che potrebbero essere deleterie.
Su questo la società ha PECCATO perché non ha chiarito qual’era la sua idea di programma…

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa
Reply to  Stefano

e soprattutto, per semplice presunzione umana, ha preferito continuare con di francesco, vedendo che ci stava portando nel baratro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

Quello è ciò che fa più rabbia, ha voluto dare uno “schiaffo morale” ai tifosi che volevano l’esonero e ha finito per darlo a se stesso dimostrando che i TIFOSI AVEVANO RAGIONE E LUI TORTO.

Stefano Fercia
8 giorni fa
Reply to  baingiosimula

La verità non la sapremo mai, anche perché l’umiltà non fa parte del DNA di questa dirigenza.

Gabriele casula
Gabriele casula
8 giorni fa

Anche il.terzino.sinistro..gravissima lacuna

baingiosimula
baingiosimula
8 giorni fa

il problema non sta pure nel mezzo. il problema ormai sta da tutte le parti

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "e quando e' tornato da avversario si e' commosso e al secondo tempo il tecnico del toro l ha sostituito ricordo molto bene..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Cagliari per sempre!!! Riva un eroe,come gli eroi della mitologia!!"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Fu allenatore forse nel mio momento migliore, la passione per il Cagliari me la trasmise Gigi Riva, ma quando Mario Tiddia ne divenne l’allenatore,..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Un fuoriclasse VERO. Grande anche dal punto di vista umano, amato in tutte le piazze in cui ha giocato. Se solo fosse arrivato prima al Cagliari."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Nainggolan non arrenderti, data la classifica, coi tuoi compagni. In campo puoi spaziare come vuoi ed inventare l'impossibile. Samp.' docet.'Col tuo..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Approfondimenti