Resta in contatto

Approfondimenti

La scomparsa di Prati: “Silvestri, Riva, Mazzone… il calcio di una volta”

L’ex attaccante del Milan e della Nazionale è deceduto ieri all’età di 73 anni. In un’intervista realizzata per il blog del Guerin Sportivo nel 2016, menzionò il bomber del Cagliari e il tecnico romano legato alla squadra rossoblù

CONTEMPORANEO. La scomparsa di Pierino Prati priva il calcio italiano di un altro protagonista degli anni Sessanta e Settanta, l’epoca del grande Cagliari. Proprio Prati è stato legato, più o meno direttamente, ad alcuni grandi uomini del club rossoblù. Come Arturo Silvestri, allenatore della prima promozione del Cagliari in Serie A: “Fu lui a farmi esordire nel Milan, ma per me in realtà c’era poco spazio in mezzo a campioni come Sormani e Amarildo“. Un contemporaneo di Gigi Riva, più grande di quasi due anni.

BOMBER. La vita calcistica di Prati, soprattutto a livello di Nazionale, è stata scandita dalla presenza del collega che in quegli anni ha lasciato le briciole agli altri attaccanti italiani: “La presenza di un campione come Riva ha lasciato poco ai suoi concorrenti. Le nostre strade si incrociarono diverse volte in azzurro: all’Europeo ’68 giocai io la prima finale con la Jugoslavia, mi sostituì lui nella ripetizione e conquistammo il trofeo“.

CARLETTO. Il bomber di Cinisello Balsamo conobbe anche Carlo Mazzone, futuro allenatore del Cagliari, ai tempi dell’ultima esperienza in A con la maglia della Fiorentina: “Mi richiese esplicitamente lui a Firenze nella stagione 1977-78. Purtroppo dopo 11 partite venne esonerato e non giocai più“. Prati è scomparso ieri a Catania, dopo aver perduto la battaglia con una grave malattia.

Rivera, Prati, Riva e Anastasi ricevuti dal presidente della Repubblica Saragat, dopo la vittoria nell’Europeo 1968

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Il Cagliari a Mazzarri, è l’uomo giusto?

Ultimo commento: "Ritengo sia l'uomo giusto al posto giusto: sa motivare la squadra anche nei momenti più complicati."

(SONDAGGIO) Quale modulo è più adatto per questo nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "4-4-2 per sempre. La difesa a 3 lasciamola a chi ha un Koulibaly."

Modulo: per i lettori di CalcioCasteddu il 3-4-2-1 è la soluzione migliore

Ultimo commento: "4 4 2, non possiamo permetterci una difesa a 3 lasciando libere le fasce.Spero che Mazzarri continui con questo modulo."

(SONDAGGIO) Serie A alle porte, dove può arrivare il Cagliari?

Ultimo commento: "Di Dio c'è solo l'onnipotente signore creatore del cielo è della terra dunque imbecille quando tiri fuori il fiato per bestemmiare stai molto..."
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "Che tempi meravigliosi, come il grande guerriero non c'è né sarà mai più."

Altro da Approfondimenti