Resta in contatto

News

Lippi si dimette da CT della Cina dopo il clamoroso ko con la Siria: “So che devo prendermi tutte le responsabilità”

Il tecnico che nel 2006 ha conquistato il mondiale con l’Italia lascia dopo il tonfo che compromette la qualificazione iridata di Qatar 2022

Finisce dopo largo anticipo l’esperienza di Marcello Lippi alla guida della nazionale cinese. Stavolta le dimissioni del tecnico toscano, che ha vinto il mondiale con l’Italia nel 2006, sono definitive e non come quelle del gennaio scorso, quando se ne andò, salvo ritornare dopo 5 mesi. La gara, persa incredibilmente persa 2-1 contro la Siria, ha compromesso pesantemente la qualificazione della sua nazionale al campionato iridato di Qatar 2022.

LE DICHIARAZIONI CHE HANNO PORTATO ALLA DECISIONE. “So che ho uno stipendio alto, anzi altissimo. Se i giocatori in campo hanno paura, non mostrano voglia di lottare, coraggio, desiderio, la responsabilità è dell’allenatore e per questo motivo mi dimetto. So – ha concluso Lippi – che devo prendermi tutte le responsabilità. Da oggi non sono più il CT della Cina. Saluto e ringrazio tutti”.  La Federcalcio della nazione asiatica ha fatto sapere di aver accettato la richiesta del CT e si è scusata con i tifosi. Poi ha fatto sapere che verrà “ripensata a fondo e riorganizzata la nazionale maschile”.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News