Resta in contatto

News

Jorginho: “Rafael si prese cura di me come un fratello”

Il centrocampista Jorginho, campione d’Europa con il Chelsea e l’Italia, ha scritto un lungo racconto in cui ha rievocato il percorso verso la gloria: l’ex portiere del Cagliari Rafael è stato fondamentale

GAVETTA. Quando arrivi giovanissimo in Italia dal Brasile, inseguendo il sogno di diventare calciatore professionista, le difficoltà sono all’ordine del giorno. Jorginho, stella del Chelsea e dell’Italia campione d’Europa, ha scritto un lungo memoriale sul percorso che lo ha portato ai vertici del calcio continentale. La frustrazione di vivere con soli 20 euro a settimana quando non era ancora maggiorenne e lottava per sfondare a Verona; il litigio con l’agente e la voglia di mollare tutto, proprio quando aveva iniziato ad allenarsi in prima squadra; la fermezza dei genitori nel rifiutare un eventuale ritorno a casa, dopo tutti i sacrifici. Fino alla gloria dell’estate 2021.

FRATELLO. Fondamentale un passaggio del racconto di Jorginho, in cui rievoca la figura importantissima di Rafael, all’epoca portiere del Verona e suo connazionale. Prima di diventare un apprezzatissimo calciatore del Cagliari, Rafael si rivelò determinante per l’inserimento del giovane Jorge tra gli scaligeri: “Per me è come un fratello. Quando vivevo ancora con 20 euro a settimana, mi portò a casa sua comprandomi cibo e vestiti. Lui e il mio attuale agente João Santos sono stati fondamentali nel mio percorso. Non dimenticherò mai cosa hanno fatto per me“.

(Fonte: Il Corriere dello Sport)

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News