Resta in contatto

News

Jorginho: “Rafael si prese cura di me come un fratello”

Il centrocampista Jorginho, campione d’Europa con il Chelsea e l’Italia, ha scritto un lungo racconto in cui ha rievocato il percorso verso la gloria: l’ex portiere del Cagliari Rafael è stato fondamentale

GAVETTA. Quando arrivi giovanissimo in Italia dal Brasile, inseguendo il sogno di diventare calciatore professionista, le difficoltà sono all’ordine del giorno. Jorginho, stella del Chelsea e dell’Italia campione d’Europa, ha scritto un lungo memoriale sul percorso che lo ha portato ai vertici del calcio continentale. La frustrazione di vivere con soli 20 euro a settimana quando non era ancora maggiorenne e lottava per sfondare a Verona; il litigio con l’agente e la voglia di mollare tutto, proprio quando aveva iniziato ad allenarsi in prima squadra; la fermezza dei genitori nel rifiutare un eventuale ritorno a casa, dopo tutti i sacrifici. Fino alla gloria dell’estate 2021.

FRATELLO. Fondamentale un passaggio del racconto di Jorginho, in cui rievoca la figura importantissima di Rafael, all’epoca portiere del Verona e suo connazionale. Prima di diventare un apprezzatissimo calciatore del Cagliari, Rafael si rivelò determinante per l’inserimento del giovane Jorge tra gli scaligeri: “Per me è come un fratello. Quando vivevo ancora con 20 euro a settimana, mi portò a casa sua comprandomi cibo e vestiti. Lui e il mio attuale agente João Santos sono stati fondamentali nel mio percorso. Non dimenticherò mai cosa hanno fatto per me“.

(Fonte: Il Corriere dello Sport)

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(Sondaggio) Verso Cagliari-Samp, chi in attacco con Joao Pedro?

Ultimo commento: "Non ho capito il senso di questo sondaggio...ci fosse almeno scelta? Con Pavoletti rabberciato è un Ceter da serie inferiore, la conferma di Keità..."

Nandez e il suo ruolo, i lettori di CalcioCasteddu stanno con Mazzarri

Ultimo commento: "Pirola al Cagliari penso sia una mossa per prendersi Carboni a giugno. L'Inter ci aveva già provato e ora che lo vede crescere è pronta a ritentare...."

SONDAGGIO – Tre giorni di riposo per il Cagliari: giusto così o sarebbe stato meglio lavorare in vista della ripresa?

Ultimo commento: "Sarebbe interessante sapere quando hanno intenzione di lavorare!"

Riposo di tre giorni giusto? Per i lettori di CalcioCasteddu serviva subito il campo

Ultimo commento: "Ma riposarsi da cosa….???? se in campo non corrono neanche!!!! 2 settimane di ripetute mattina pomeriggio e sera….altro che riposo!"

(SONDAGGIO) Quale modulo è più adatto per questo nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Cragno, Ceppitelli Godin Carboni, Nandez Marin Strootman (Grassi) Dalbert, JoaoPedro, Keita, Pavoletti 3-4-1-2"
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "RIVA, ROMBO DI TUONO, è un mito ineguagliabile nella storia del calcio!"

Altro da News