Resta in contatto

News

Giulini a So Foot: “Barella? Persona moderna. Chissà in futuro…”

Il presidente del Cagliari racconta il classe ’97 dopo aver incassato ben 49 mln di euro dall’Inter per la sua cessione

Tommaso Giulini è ancora innamorato del suo vecchio gioiellino, Nicolò Barella. Ceduto all’Inter ormai due anni fa, il cagliaritano è andato via dalla sua amata Sardegna per la cifra record di 49 mln di euro. Intercettato da So Foot, Giulini ha descritto il profilo del centrocampista attualmente impegnato ad Euro 2020 con la Nazionale di Roberto Mancini.

MOLTO DIRETTO.Nicolò è una persona molto diretta. Non ha secondi fini, cosa abbastanza rara nel mondo del calcio, visto che spesso i giocatori o gli allenatori sono un po’ paranoici. È una persona molto semplice, con grande fiducia in se stesso ed è facile parlare con lui. Uno dei rari momenti in cui abbiamo avuto qualche difficoltà con lui è stato nel 2015-16, quando ha iniziato la stagione con noi in Serie B: non si è presentato al meglio all’inizio della stagione, ma non è stato un grosso problema perché è un ragazzo che capisce velocemente

PERSONA MODERNA.Penso che sia una persona molto moderna, ma con valori reali. Una parte del suo carattere è prettamente sarda e mi aveva sorpreso molto, vista la giovane età, era il senso di protezione della sua famiglia. Ha valori familiari molto forti tipici del sud Italia, Sicilia e Sardegna. È molto maturo. Questi valori sono il rispetto, la voglia di creare un nucleo familiare importante, avere intorno a sé una famiglia numerosa con figli. C’è anche l’importanza dei nonni, il rispetto per gli anziani. E poi, come tanti sardi, è molto testardo, ma questo alimenta anche la sua ambizione. È uno che vuole sempre vincere, la sua ambizione deriva dal non saper perdere“.

CHISSÀ IN FUTURO.La nostra idea è di costruire un nuovo stadio in tre anni e non credo che Barella lo vedremo di nuovo qui entro quattro anni. Detto questo, ho anche un figlio che ama molto il Cagliari, che è nato qui e che è il primo tifoso della squadra, quindi forse se non sarò io sarà lui a vederlo tornare. Il trasferimento di Barella è stato il più importante nella storia del club, ma anche tra due club italiani negli ultimi anni: abbiamo appena ricevuto gli ultimi bonus grazie allo scudetto vinto dall’Inter, che porta la cifra complessiva a 49 milioni di euro. Non credo che troveremo altri giovani di quel livello, ma vogliamo trovare altri buoni giocatori sardi che rimarranno con noi il più a lungo possibile. Perché pensiamo che la nostra squadra debba avere quanti più giocatori della nostra Isola. Il desiderio è assolutamente quello di trovare un nuovo Barella“.

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
alecasteddu
alecasteddu
10 giorni fa

Senza andare molto lontano il ninja è più sardo e cagliaritano di lui . E non perché non doveva andarsene da Cagliari attenzione : ma perché ha scelto l’Inter facendoci guadagnare di meno e ci ha segnato contro esultando (da vero interista) interisti a casino grazie. Nessun finale di carriera a Cagliari per favore

alecasteddu
alecasteddu
10 giorni fa

Ricordo tra l’altro che la Roma offriva 5 milioni in più dell’Inter e subito

Arm.
Arm.
10 giorni fa

Per sentirsi sardi non basta essere nati in sardegna, bisogna sentirlo dentro nell’animo immedesimarsi nella cultura sarda e comprenderla. Conosco una marea di persone che son venuti in Sardegna per lavoro e hanno scelto di “essere sardi” per sempre. Si potrebbe chiedere a Riva, De Andre, a Parodi e a tante altre persone cosa si sente a “essere sardi” dentro. Giulini tieniti i tuoi pareri di “sardo moderno”. Barella probabilmente non si sente “sardo dentro”.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa
Reply to  Arm.

De Andrè si faceva le vacanze da solo e sul fatto di essere “sardo adottivo” se lo diceva da solo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Si faceva *le vacanze in Sardegna.

Gigi
Gigi
10 giorni fa

Senza offesa non sai di che parli.

IchnusaNonFiltrata
IchnusaNonFiltrata
11 giorni fa

BastA con sta storia del mercenario

GP20
GP20
11 giorni fa

Bravo Presidente.
Non comprendo questa acredine verso Barella di una parte della tifoseria.. che ha accompagnato Barella fin dalle giovanili ..
È solo stato l’ennesimo.. ricordo Festa all Inter per molto meno..e sempre e comunque amato e rispettato.
Se riuscirò a tifare questa Nazionale senza Cragno e con mercenari come Donnarumma sarà grazie a Barella.

A
A
11 giorni fa
Reply to  GP20

prova a darti una risposta per l’acredine della maggior parte dei tifosi del cagliari per il povero Barella…
tra le righe leggi bene cosa ha detto Giulini,nonostante l’offerta superiore della Roma e’ voluto andare all’Inter…chissa’ perche’…
oppure ti sei dimenticato della sua totale indifferenza quando e’ andato a Milano o quando e’ tornato per giocare a Cagliari? hai sentito in questi 2 anni parole al miele di Barella per Cagliari e la sua terra?di cosa devo essere orgoglioso? dimmelo tu…

A
A
11 giorni fa
Reply to  A

a me che giochi nella nazionale italiana non frega nulla,anzi…me lo fa stare ancora piu’ antipatico se e’ possibile.
Perche’,io sono e mi sento Sardo e sinceramente della nazionale dei pulcinella,dei veneti razzisti e dei lombardi sboroni non me ne puo’ fregare di meno…
o anche tu sei uno di quelli che si sente italiano una volta ogni 4 anni e si commuove solo con l’inno italiano ai mondiali e agli europei? io no e sinceramente per me l’Italia e’ uguale alle altre nazionali

Andrea
Andrea
10 giorni fa
Reply to  A

Guarda, io sono un veneto razzista, che tifa Cagliari e ha tanti amici in Sardegna. Per il resto fai tu.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa
Reply to  Andrea

Grande! 😉

Francesco
Francesco
10 giorni fa
Reply to  Andrea

Bravo!!!!!! Questa è intelligenza… Complimenti

A
A
11 giorni fa
Reply to  A

noi siamo la vasca degli italiani per sciacquarsi le braghe 3 mesi su 12….per il resto siamo gli arretrati pecorari da insultare tutto l’anno

A
A
11 giorni fa
Reply to  A

quindi Barella=Italia indifferenza totale

Cagliarinelcuore
Cagliarinelcuore
11 giorni fa

Non mischiamo la lana con la seta, per cortesia! Barella, da cagliaritano, ha preferito i soldi e un palcoscenico diverso, RIVA rappresenta la nostra storia!

Adriano
Adriano
11 giorni fa

Barella! no grazie, che rimanga sempre all’Inter, anche a fine carriera.

Bruno Dessì alias Fogusabbruxsidi
Bruno Dessì alias Fogusabbruxsidi
11 giorni fa

Che dire presidente…ha detto tutto lei, nulla da aggiungere.
SCETTI CASTEDDU IN SU CORU ‼️❤

Bruno
Bruno
11 giorni fa

Basta parlare di questo mercenario ormai è il passato…lo si vuole accostare come bandiera, ma di Riva è Conti, non ne nascono altri!

Shardan Kast
11 giorni fa
Reply to  Bruno

Chi lo vuole “accostare” come bandiera?

Nino
Nino
11 giorni fa

Bravo presidente e non sono ironico.

Danilo BG
Danilo BG
11 giorni fa

Lasciamo perdere un attimo il pagamento di Barella che a me da Tifoso non mi riguarda,
ma Barella sta dimostrando con i fatti di essere un ottimo giocatore, piedi buoni, tanta visione di gioco e potenza con muscoli a centrocampo.
Ormai è e sarà sempre un avversario, ma è un Orgoglio x la”canterà” del Cagliari, un ragazzo Sardo che merita , umile e semplice tutto il contrario dei suoi pari età vedi Jean,Zaniolo, ….
Lo dico da Tifosissimo RossoBlu da BG.

Francesco
Francesco
10 giorni fa
Reply to  Danilo BG

Sono d’accordo con te, Il difetto di tanti noi sardi è il non voler accettare per falso orgoglio certi eventi. Barella è un giocatore ottimo ed intelligente che aveva capito che il futuro per lui, vista la valutazione del cartellino, le tante richieste, era ormai lontano da Cagliari

Stefano
Stefano
11 giorni fa

Si a 40 anni torna barella

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Quando ci ha salvato miracolosamente nedo sonetti alle ultime giornate"

Gigi Riva

Ultimo commento: "Su Riva è stato detto e scritto di tutto. Giocatore Immenso ed unico. Ma il suo carisma lo si può riassumere col termine usato da..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Classe pura da grande campione, giocate stupende e professionalità indiscussa Uomo dai principi di vecchio stampo Grazie di tutto " PRINCIPE ", era..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "peccato che perdemo 4-2"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Nel '67 avevo nove anni, ma ricordo quando la formazione iniziava con: Colombo, Martiradonna, Tiddia ... ('64)"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News