cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie A, il punto: difficile commentare il nuovo ko del Cagliari. In testa l’Inter supera il Milan

Il tempo stringe: ora due partite fondamentali per il campionato: venerdì sera con il Torino e poi a Crotone

Ancora un gol subito nel finale in questa stagione maledetta, in particolare alla Sardegna Arena. Era capito con lo Spezia, situazione poi ripetuta con il Sassuolo (due gare con alla fine dei punti) e ieri con il gol beffa di Muriel, per una sconfitta che sembrava aver allontanato. Ed invece, il giorno dopo (con la squadra terzultima) ci si interroga su un’altra maledetta giornata vissuta domenica attorno alle 17 dal Cagliari Calcio e dai suoi tifosi. Episodi ripetitivi in negativo (questa è la cosa peggiore) che stanno costando carissimi. Ma non bisogna abbattersi, perché i conti si fanno a fine maggio e non oggi, seppur alla vigilia di due partite fondamentali per il campionato: venerdì con il Torino (e poi a Crotone) bisogna trarre il massimo: ovvero sei punti. Se accadesse questo, allora la prospettiva sarebbe diversa, così come il pensiero di coinvolgere chi adesso (dai 24 ai 22 punti) se la vive tranquilla, come Bologna, Spezia, Benevento, Udinese e Fiorentina, nella zona calda, dove c’è anche il Torino, due lunghezze avanti ai ragazzi di Di Francesco, il quale continua al momento, ad avere la fiducia incondizionata della società.

QUALCHE MIGLIORAMENTO, MA CHI SEGNA? Se in difesa si prendono meno gol rispetto a qualche mese fa e centrocampo tutto sommato la squadra regge, c’è il grave problema: l’attacco. Simeone, che non è più brillante dopo il Covid rimediato, non segna più da oltre tre mesi, Pavoletti da oltre due, Cerri (da subentrante) è a secco. Occorre aggiungere altro?

LA SCORSA GIORNATA. Dopo ventidue giornate la Serie A ha una nuova capolista: l’Inter. Il 3-1 sulla Lazio, nel posticipo di avantieri sera, ha consentito a Barella e compagni di balzare in testa alla classifica, complice la sconfitta del Milan in casa di uno Spezia (che si è imposto 2-0) meritando il successo. Terza forza è ora la Roma, che ha risolto senza problemi la pratica Udinese e ha superato la Juventus caduta 1-0 a Napoli, con le due squadre che devono affrontarsi nuovamente per la terza volta in stagione (tra campionato e Supercoppa Italiana) allo Stadium tra qualche settimana. I bianconeri di Pirlo sono scivolati al quarto posto, con un -1 dai giallorossi ed un +2 sui partenopei, i quali a loro volta hanno gli stessi punti (40) della Lazio e dell’Atalanta, che solo in pieno recupero ha vinto a Cagliari.

Piccolo solco tra il settimo e l’ottavo posto, appannaggio del Sassuolo, impostosi in casa del Crotone, ottenendo una vittoria che mancava dal 6 gennaio. La squadra di De Zerbi è davanti all’Hellas Verona che (nel posticipo di ieri sera) ha superato 2-1 in rimonta il Parma e alla Sampdoria, che ha battuto la Fiorentina. Zona tranquilla per il Genoa di Ballardini, mentre dal quartetto composto da Bologna, Udinese, Spezia e Benevento alla cenerentola Crotone, ci si gioca la salvezza con felsinei, friulani, liguri e campani al momento in zona sicurezza, ma non troppo con Fiorentina a 22, Torino e Cagliari che hanno un organico da Europa League e che potrebbero farsi sotto nelle prossime giornate.

IL PROSSIMO TURNO. Due gli anticipi della giornata numero 23, al via venerdì: alle 18.30 si giocherà Fiorentina-Spezia, alle 20.45 si disputerà invece Cagliari-Torino, gare in onda su Sky Calcio, come Lazio-Sampdoria sabato alle 15 e Genoa-Hellas Verona alle 18. Su Dazn (ore 20.45) il derby emiliano Sassuolo-Bologna. Stessa emittente, domenica alle 12.30 per Parma-Udinese e la stracittadina che vale il primato, Milan-Inter alle 15. Si torna su Sky Calcio per Atalanta-Napoli alle 18 e alle 20.45 per Benevento-Roma anche su Sky Sport. Infine, lunedì alle 20.45 l’ultimo posticipo della giornata, quello tra Juventus e Crotone su Sky Calcio.

 

Subscribe
Notificami
guest

13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La media dei voti dati dagli utenti di CalcioCasteddu ai rossoblù impegnati contro la Juventus...
Il tecnico analizza la battuta d'arresto in casa della capolista, che di fatto è l'addio...
Prima del match pareggiato ieri 2-2 contro la Juventus, non sono passate sotto traccia le...

Dal Network

Il tecnico, prossimo avversario, è profilo gradito per la nuova stagione. Intanto il club...
La Roma ha spiegato le motivazioni per le quali bisognerebbe spostare il recupero della sfida...

Altre notizie

Calcio Casteddu