Resta in contatto

News

Posticipo Serie A. Clamoroso: la super Atalanta perde in casa 2-1 con la Spal

Allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia Ilicic porta in vantaggio la quinta della classe ma nella ripresa Petagna e Valoti siglano i due gol del sorpasso

La sorpresa della prima giornata di ritorno arriva dallo Stadio Atleti Azzurri d’Italia. La Spal ultima della classe vince 2-1 in casa dell’Atalanta e si rilancia in classifica. Molto bene la squadra di Semplici, subito abbastanza motivata e (4’) con Strefezza, fa partire un tiro col destro da circa venticinque metri, con Sportiello che libera la sua porta dal pericolo mandando in angolo.

ILICIC NON SBAGLIA. Reazione bergamasca dieci minuti dopo, con l’ex Berisha che in qualche modo sbroglia la situazione che si stava creando in modo pericoloso in particolare da Freuler.  Il vantaggio nerazzurro lo sigla Ilicic al 16’ , che  imbeccato da Zapata (che qualche minuto prima aveva avuto una ghiotta occasione per segnare) mette in rete il pallone con un colpo di tacco, dopo aver eluso Vicari. Al 22’ l’ex Palermo sfiora il raddoppio, con palla calciata in modo potente col destro, fuori d’un soffio al termine di un contropiede. 25’: incursione di Dabò (all’esordio con i ferraresi) e botta che Sportiello respinge opponendosi con i pugni.  Al 31’ Zapata sfiora il 2-0, mandando il pallone all’incrocio dei pali con potente destro. Col passare dei minuti crescono le occasioni per allungare il punteggio, da parte dei ragazzi di Gasperini.

PETAGNA E VALOTI PER IL SORPASSO. Partita comunque piacevole, visto che gli ospiti non mollano e al 35’ vanno vicini alla rete, con un altro ex, Petagna. Proprio lui sfiora al 43’ l’1-1 con la spizzata che centra il palo a Sportiello battuto, sul pallone servito da Cionek. Il pareggio emiliano arriva al 9’ della ripresa. E, visto quanto prodotto, è meritato. A siglarlo è Petagna ,servito da un altro ex di turno Reca (praticamente mai preso in considerazione da Gasperini nella scorsa stagione) che supera con un mancino Sportiello. Un gol che regala fiducia ai ferraresi, che vanno sul 2-1 6’ dopo con Valoti, bravissimo nel far fuori due avversari e calciare col destro dal limite sul primo palo, superando il portiere di casa. Due minuti dopo Berisha dice no a Zapata, che si era presentato a tu per tu.

L’Atalanta si riversa in attacco cercando di chiudere nella propria area la Spal. Al 25’ Pasalic mette fuori causa Vicari, ma il suo tiro è respinto in modo decisivo da Missiroli. Che partita l’ex Cagliari, autore di un altro salvataggio (stavolta sulla linea di porta) ad evitare il 2-2, al 35’ sul colpo di testa di Djimsiti. Ci prova anche Ilicic al 43’, sfera che termina lentamente fuori, dopo una deviazione di Vicari. Berisha, su altra occasione di Ilicic, perde e poi blocca la sfera, quando il cronometro segna il 44’. Infine, in pieno recupero (47’) Tomovic mura il tiro di Malinovskyi col mancino dal limite, quindi rosso ad un componente della panchina dell’Atalanta per proteste.

 

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News