Resta in contatto

News

Avramov: “Il Cagliari può puntare in alto. Con Nainggolan poi…”

L’ex portiere, che in carriera ha visto sia la maglia del Cagliari che della squadra viola, è stato intervistato da fiorentina.it

OBIETTIVI. Vlada Avramov è piacevolmente soddisfatto del Cagliari versione 2019-20: “Sono felice, perché dopo tanto tempo i rossoblù sono in corsa per obiettivi più importanti. Hanno le carte in regola per puntare all’Europa. La firma di Radja Nainggolan mi ha convinto subito: sentivo che il Cagliari avrebbe iniziato bene l’annata. Però non bisogna dimenticare le altre individualità importanti che compongono la squadra“.

OLSEN. Da ex portiere e da attuale preparatore dei portieri negli ungheresi dell’Honvéd, Avramov non può certo sottrarsi a un parere sugli estremi difensori delle due squadre: “Olsen è già diventato un idolo in Sardegna, così come Dragowski sta facendo molto bene in viola“. In attesa di rientrare in Italia: “Vivo la mia terza esperienza come preparatore, dopo Al Nasr e Brescia. Il sogno è quello di lavorare di nuovo in Serie A, un giorno“.

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Nopothoreposare
Sottoscrittore
Gianclaudio

Indimenticabile Vlada

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Uno dei migliori portieri che il casteddu ha mai avuto. Grande AVRAMOV

Advertisement

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Si da noi faceva il mediano e con buona qualità, fece solo una parentesi da libero giusto quando si infortunò Tommasini, quando quest'ultimo si..."

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Mauro Muscas l'esperto di mercato ha acquistato una scommessa per 13 miliardi (denaro con il quale si acquistava un giocatore vero), per farlo giocare..."

Antonio Langella

Ultimo commento: "Lo abbiamo conosciuto di persona ad Asiago in ritiro è una persona squisita e molto alla mano a fatto una bella carriera in quel Grande Cagliari"

Gigi Riva

Ultimo commento: "Nel paese natale, gli hanno dedicato una via , non vedo perché non dovremmo dedicargli il nome dello stadio, dopo tutto quello che ha fatto.."

Mauro Esposito

Ultimo commento: "Aveva la velocità nelle gambe e l'erba dell'area da verde diventava gialla quando accelwrava. Un giocatore Vero."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News