Resta in contatto

News

Dessena: “A Cagliari non c’era più la voglia di proseguire insieme”

Le parole dell’ex centrocampista del Cagliari, ora nuovo rinforzo del Brescia di Cellino. La voglia di ricominciare ma anche l’amarezza per aver lasciato la Sardegna

Crede nel rilancio Daniele Dessena, ormai ex del Cagliari e pronto a iniziare una nuova avventura col Brescia del presidente Massimo Cellino. Il ritorno in Lombardia dopo il grave infortunio causato dal durissimo contrasto dell’ex Rondinella Coly e la voglia di ricominciare.

“Non penso che si chiuda un cerchio dopo quel brutto episodio della mia vita”, dichiara Dessena su bresciaingol.com, “non ho voglia di parlarne e non mi interessa. Si tratta di un discorso chiuso. Sono qua perché c’è una società che mi ha voluto fortemente. Ora penso solo a quello che posso e voglio dare al Brescia. Conosco da tanto tempo sia Cellino che Marroccu, due persone che mi vogliono bene. Loro credono in me ed è per questo che ho detto sì al trasferimento. Quando mi hanno chiamato mi sono sentito ‘il fuoco dentro’ “.

CAGLIARI CAPITOLO CHIUSO. “Non c’era più quella voglia di proseguire insieme e io, da professionista quale sono, l’ho accettato con la massima serenità. So di avere dato tanto perché ogni giorno mi guardo allo specchio. Forse quell’entusiasmo che c’è stato in questi ultimi nove anni a Cagliari è andato un po’ scemando”.

 

 

 

27 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
27 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

L’entusiasmo non è sufficiente per dare il giusto contributo alla squadra… penso Daniele debba ritrovare la sua dimensione per poter magari tornare a buoni livelli !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forse Daniele vuole è ha voglia di giocare ,non critichiamo la sua scelta ,e auguriamoli di fare tanto anche a Brescia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non so’ se ti sei reso conto, la cosa era reciproca, infatti non si poteva proseguire ed è durata pure troppo. Chi và via dal Cagliari e pregato di farlo col sorriso ed in punta di piedi, evitando di sparare cazzate….Se’ capi’?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Semplicemente gli anni passano per tutti, Dessena e stato un professionista esemplare e deve comunque accettare che non essendo mai stato un fuoriclasse, oggi incontri ragazzi che hanno più gamba di lui.
Buon proseguo di carriera Dessena

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ormai sei un ex Calciatore. Hai guadagnato abbastanza e investito altrettanto, dunque non sputare nel piatto in cui hai mangiato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Detta tutta ormai sei un ex giocatore Danie’

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Mi fate morire. Prima lo fischiate e gli augurate di andarsene via, poi quando effettivamente cambia squadra e afferma (giustamente!) che non c’era la volontà di proseguire assieme ( che significa che il Cagliari non voleva rinnovargli il contratto a giugno, non che lui non volesse rimanere) e quando cellino lo ha chiamato era motivato…guai! Siete proprio incoerenti. Mi sembrate di quei mariti antigusu che prendono in giro e criticano le mogli davanti a parenti/amici e poi se le suddette parlano con un altro uomo fate pure i risentiti. Un pó di coerenza non guasta! Io gli auguro il meglio… Leggi il resto »

Marcello Murenu
Marcello Murenu
1 anno fa

Bravo,tu sei un vero tifoso,oltre che una persona in bilancia con la mente.Dessena ha dato tanto al Cagliari e a Cagliari.Sono contentissimo che questo fratello sardo acquisito,possa trovare spazio nel Brescia del pazzo Cellino ma’sempre un Presidente di buon cuore con chi gli ha dato tanto.Mi associo completamente con tutto cio’che hai detto.Onesto e duro allo stesso momento contro certi tifosi non conseguenti di quello che dicono!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il marchese del Grillo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Be è andato in B mica alla Juve

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

ecco mo si comincia con is cazzarasa,Capitano dovevi uscirne pulito e invece ora cominci a farla fuori,per il semplice motivo e lo sai bene anche tu non è scemato l entusiasmo ma sei scemato tu ,non avevi piu’ lo spirito ne la voglia di dare tutto.perhc’e il popolo sardo ti ha dato crdito e fiducia fino alla fine ma dal campo i vedono tante cose e tunon le hai date e la societa’ ha fatto solo cio’ che il popolo sardo aveva capito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ha talmente fuoco dentro che è scallau

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vedi che i ritmi da serie a li avevi persi già da un po’….stai sereno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

A Cagliari non avevi più niente da dare..e da un bel po ormai. Se puoi toglierti ancora delle soddisfazioni ben venga ma francamente ne dubito .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ce ne siamo accorti da tempo che eri una pippa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dai Daniele fai da bravo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Succede quando uno non corre più abbastanza…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E bai ho nenno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Magari…adesso…qualcuno lo chiama mercenario…come al solito…quando ci sono giocatori che vanno…giustamente da altre parti…per giocare..guadagnare..e vincere qualcosa …però evidentemente…in tanti si dimenticano…che a Cagliari…non e possibile fare nessuna delle tre…solo..riempire le tasche al..polentone…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sono parole dettate dall’amarezza per non essere più dei nostri… spero di incontrarti da avversario in serie A l’anno prossimo, ti applaudire fino a spellarmi le mani perché ricordo cosa ci hai dato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Te lo dico in cagliaritano, tanto so che lo capisci… No fezzasa su scimpru e fai a bonu… A Cagliari hai dato è preso abbastanza.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Questa del fuoco dentro mi ricorda qualcuno ???

Carlo
Carlo
1 anno fa

Ormai da due anni Dessena non e’ piu’un giocatore da serie A, diciamolo chiaramente, ce ne sono anche altri nel Cagliari non da serie A ed’e’ per questo che la squadra non riesce a fare il salto di qualita’

Giuliano
Giuliano
1 anno fa

Mi spiace tanto Daniele la riconoscenza non appartiene sicuramente à Giulini in bocca al lupo per tutto ciao campione ???????????

ZioFranco
ZioFranco
1 anno fa
Reply to  Giuliano

Giulini è esattamente come tutti gli altri president ma la riconoscenza va data a chi guadagna 1000 € al mese. Nel calcio è giusto che riconoscenza non ci sia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bonu viaggiu!!!!!!

ospite
ospite
1 anno fa

eri spento da moltissimo tempo

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Gigi Riva

Ultimo commento: "I miei amici mi dicevano che Gigi Riva viveva proprio lì in una stradine dove giocavamo a pallone per ore e ore tra le macchine parcheggiate ai lati...."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Faccia d' angelo ma cattivo e determinato, ricordo le sue prepotenti escursioni in avanti spesso riuscendo a segnare dei gol davvero belli. Dei tre..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Grande giocatore"

Carmine Longo

Ultimo commento: "R.I.P."

Giampietro Piovani

Ultimo commento: "Concordo"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News