Resta in contatto

News

Posticipo del lunedì: Sampdoria-Sassuolo finisce 0-0

Entrambe hanno le occasioni per portarsi via i tre punti da Marassi ma il risultato non si schioda. Blucerchiati quinti da soli in classifica

Uno 0-0 frutto probabilmente del caso, quello andato in archivio al Ferraris nell’ultimo posticipo della nona giornata della Serie A tra Sampdoria e Sassuolo, che più nel primo tempo che nella ripresa, non si sono tirate indietro per conseguire l’intera posta in palio che ha visto in avvio l’undici di De Zerbi giocare senza timore e al 7’ confezionare nella prima azione del match, una palla gol con Babacar, che però manda alto il tiro col destro in diagonale, sull’ottimo suggerimento da parte di Bourabia.  La reazione dei blucerchiati arriva al 26’: angolo gli Praet per Quagliarella che scarica la sfera a  Ramirez, che però fallisce d’un soffio il vantaggio, come accade tre minuti dopo all’ex Defrel, ottimamente servito da Murru. Gara intensa.

Al 35’ palo colpito dal Sassuolo al termine di un’azione particolare: sul tiro di Lirola intercetta Berardi che poi raccoglie il pallone e scaglia uno splendido sinistro a giro che però si stampa in pieno sul legno alla destra di Audero che era fuori causa. Prima del riposo la Sampdoria ha due occasioni per ottenere il vantaggio, che però non sfrutta: al 40’ in contropiede Barreto da posizione defilata impegna Consigli, bravo a chiudere lo specchio della porta, quindi prima dei due minuti di recupero concessi dall’arbitro Fourneau, cross tagliato di Ramirez per Defrel che conclude ma non trova la marcatura per la deviazione in angolo di Magnani in angolo.

GARA BLOCCATA AL FERRARIS. Secondo tempo più guardingo da parte di entrambe le contendenti, che cercano di non subire il gol prima di realizzarlo. Sia Audero che Consigli si limitano a controllare ma sono inoperosi per circa 29’, ovvero fino a quando Andersen sfiora la rete con un colpo di testa al centro dell’area avversaria, nonostante il disturbo di Marlon.   Giampaolo manda in campo Saponara al posto di Ramirez e l’ex Milan e Empoli, sfiora il gol alla mezz’ora con un mancino spettacolare al volo che termina fuori di poco.

Alla mossa dell’allenatore della Sampdoria, De Zerbi risponde con Matri al posto di Babacar al 37’. Il match si chiude però a reti bianche. Sampdoria (una delle difese meno battute d’Europa) che, con il punto guadagnato, sale al quinto posto ma non vince da tre gare. Sassuolo che invece evita la terza sconfitta di fila, e raggiunge all’ottavo posto a quota 14 punti la Roma sconfitta sabato dalla Spal e la Fiorentina fermata ieri 1-1 dal Cagliari.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News