Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Il doppio ex Cammarata: “Il pareggio serve a ben poco. Sarà una bella partita”

Fu l’acquisto più oneroso dell’era Cellino con i suoi 13 miliardi di lire. Il patron di Sanluri lo soffiò proprio al Verona, prossimo avversario dei rossoblù, dove aveva realizzato 9 reti in serie A nel solo girone di ritorno della stagione 99-00.

Parliamo di Fabrizio Cammarata che, in esclusiva ai nostri microfoni, ha parlato della partita di domenica tra le sue ex squadre.

Che partita sarà quella tra rossoblù e scaligeri?
“Indubbiamente un bella partita e non tatticamente bloccata. Del resto il pareggio serve ben poco ad entrambe, perciò mi aspetto che giocheranno a viso aperto. Il Cagliari è leggermente favorito in quanto gioca in casa, mentre il Verona, ultime sconfitte a parte, è confortato dalle buone prestazioni”.

Che ne pensi dell’esonero di Rastelli e dell’ingaggio di Lòpez?
“Dispiace per Rastelli, soprattutto per il gran lavoro svolto. Ha ottenuto un primo posto in serie B e successivamente una salvezza tranquilla. Quest’anno le cose non stavano andando bene e, si sa, il primo a pagare è sempre l’allenatore. Francamente non avrei preso questa decisione. López? È l’allenatore giusto: conosce Cagliari e l’ambiente. Lo conosco bene avendoci giocato insieme proprio a Cagliari. Parlava poco, ma quando lo faceva si sentiva. Specie nei momenti di difficoltà era tra coloro che si facevano carico della squadra”.

Il Cagliari dovrà soffrire per ottenere la salvezza?
“È un campionato strano: Benevento a parte, le altre sono tutte raccolte in pochissimi punti, di conseguenza ogni partita diventa fondamentale, idem la cura dei particolari. Ovviamente ci sarà da soffrire”.

Cosa combina oggi Fabrizio Cammarata?
“Tramite un procuratore sono stato contattato dal sodalizio russo dell’ Akhmat Grozny (ex Terek) e sono il tecnico della squadra Under 17. È una bella esperienza, i ragazzi sono molto interessanti, anche se c’è da lavorare tanto sul piano tattico. Comunque promettono molto bene”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive