Resta in contatto

Approfondimenti

Gagliano merita una chance: meglio lui che sconosciuti che si rivelano flop

La decisione del Cagliari può anche far storcere il naso ad alcuni, ma a nostro avviso è invece giusta

Prendere un giocatore, tanto per farlo, non ha senso. Anche il Cagliari lo ha fatto in passato, coi vari presidenti che si sono avvicendati al timone. Cellino, per esempio, portò Tinkler e Romero. Che restarono meteore come altri. Errori ne ha commessi anche Giulini, Ma, a nostro avviso,stavolta  la scelta societaria (anziché portare Satriano o altri) ha puntato sul rientro di Luca Cagliano, che intanto è un sardo doc classe 2000 e poi ha già giocato e segnato in Serie A alla Juventus, la scorsa stagione con la gestione Zenga.

TITOLARE NO MA PRONTO PER DARE IL GUIZZO. L’attaccante mancino algherese deve sgomitare ovviamente contro i vari João Pedro, Keita Baldè (che non sono sul mercato) e Pavoletti. Ma certamente, se e quando Mazzarri lo chiamerà in causa lui si farà trovare pronto, magari entrando a 10 minuti dalla fine per cercare il colpo vincente di una gara sullo 0-0 o magari con un altro risultato. Non è un azzardo il ritorno di Gagliano, ma un’opportunità che deve cogliere il ragazzo in primis. D’altronde la massima serie l’ha già conosciuta, col botto.: due partite, un gol all’esordio, per poi andare a farsi le ossa prima all’Olbia (19 gare, una rete) e ad Avellino, con 11 presenze e 3 tre reti. Forza Luca: giocatore sardo doc!.

 

 

162 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
162 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti