Resta in contatto

News

Andata ottavi Europa League: il Milan pareggia 1-1 in casa del Manchester United, la Roma ne fa tre allo Shakthar Donestsk

A Old Traford vantaggio inglese con l’ex Atalanta Diallo e rete di Kajer. All’Olimpico a segno Pellegrini, El Shaarawy e Mancini

Bella serata per le due italiane rimaste in lizza agli ottavi di finale di Europa League, dopo l’eliminazione del Napoli. Ecco come si sono concluse le due gare d’andata:

MANCHESTER UNITED-MILAN 1-1.  Gli inglesi arrivano all’appuntamento contro i rossoneri dopo l’uscita di scena nella fase a gironi di Champions, ma dopo aver eliminato ai sedicesimi di Europa League, il Real Sociedad. La squadra di Pioli ha invece rischiato lo stop nel doppio confronto con la Stella Rossa, proseguendo un lungo percorso iniziato dai turni preliminari. Al 5’gol annullato per fuorigioco a Leao. Buona la partenza della vice capolista della Serie A 2020/2021. Che, dopo la parata di Donnarumma sul tiro di contro balzo mancino di  Martial dopo uno stop (8’) si vede annullato un secondo gol realizzato da Kessiè, viziato da un tocco col braccio. Fatica la squadra di casa a controllare gli inserimenti avversari, come accade al 31’, quando Saelemaekers a destra salta Matic, tira centrale e trova la respinta di Henderson. ma si rende pericolosa al 38’ con Maguire che colpisce incredibilmente il palo a un centimetro dalla porta. Squadre al riposo dopo 1’ di recupero.

Al 5’ della ripresa Reds avanti con la rete dell’ex Atalanta Diallo, che in torsione supera Donnarumma. Colpevole però la difesa milanista sull’assist (la sua specialità) di Bruno Fernandes, lasciato troppo libero di servire il compagno. Dopo il blackout di inizio ripresa i rossoneri si rifanno vivi dalla parte di Henderson al 19’, col colpo di testa  di Krunic. Si gioca sotto un diluvio pesante. Al 27’ Greenwood imbecca sul secondo palo e James, il quale fortunatamente spreca una grande occasione, spedendo la sfera sul fondo. In pieno recupero meritato pareggio firmato da Kjaer al 47’ che su palla arrivata dall’angolo di Krunic, fulmina con un perfetto colpo di testa, il portiere avversario abbastanza incerto, per un meritato pareggio. A San Siro sarà spettacolo assicurato.

ROMA-SHAKHTAR DONETSK 3-0 . All’Olimpico al 5’ Villar ad un passo dalla rete, con pallone che non varca completamente la linea, come accaduto una settimana fa in Cagliari-Bologna, sul tiro di Pavoletti. Fa la partita l’undici giallorosso, che sblocca la sfida al 24’ con Pellegrini, bravo ad eludere il tentativo di uscita di Trubin e trafiggerlo sul primo palo, dopo aver ricevuto palla da Pedro. Tre minuti dopo Pau Lopez salva su Junior Moraes, mentre al 31’ Mkhitaryan, altro ex di turno, aggancia il pallone sull’errore di Turbin, tenta il pallonetto ma il tiro finisce di un soffio alto. L’armeno deve poi uscire per un problema al polpaccio. A 10’ dalla fine del primo tempo (che si chiude con 3’ di recupero) Cristante ci prova di testa, con palla out d’un soffio con Kumbulla che non fa in tempo a correggerne in rete per il 2-0.

Al 3’ della ripresa botta improvvisa di Tete da circa 20 metri, grande intervento in tuffo di Pau Lopez. Appena entrato in campo (17’) El Shaarawy impatta male il pallone e si divora il 2-0. Poco dopo la mezz’ora è lui a segnare, infilandosi tra due difensori per poi superare Trubin con un preciso. In precedenza (22’) Moraes aveva mancato il pareggio e ancora El Shaarawy il 3-0 al 32’. Un minuto dopo Mancini piazza il tris che elimina virtualmente lo Shakthar Donestsk. Tra una settimana in Ucraina la Roma potrà amministrare un vantaggio rilevante.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "ha solo seguito gli ordini del presidente: RETROCEDERE"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News