Resta in contatto

News

Champions League. 2-2 all’Olimpico col Club Brugge: la Lazio affianca la Juventus che sbanca 3-0 il campo del Barcellona, negli ottavi di finale

Gara sofferta contro i belgi che colpiscono la traversa in pieno recupero. Spettacolo bianconero al Camp Nou. Domani sfide da dentro o fuori per Inter e Atalanta

Due delle quattro italiane impegnate nella fase a gironi della Champions League sono scese in campo stasera. Una delle due era già qualificata agli ottavi di finale, prima di questo atto finale. Da segnalare la sospensione al 16’ di PSG-Basaksehir Istanbul, con i turchi che hanno lasciato il campo per una frase razzista rivolta dal quarto uomo, a Ba. La sfida verrà giocata domani alle 18.55. Le nostre sintesi sulle partite delle italiane:

LAZIO-CLUB BRUGGE 2-2. All’Olimpico posta in palio altissima, con entrambe le contendenti,  che hanno la chance di essere tra le prime 16 squadre in Europa. Buon approccio della squadra di Inzaghi che fa la partita e va avanti al 12’ con Correa che, sulla respinta corta di Mignolet, insacca dopo aver fatto un velo sul pallone calciato da Luis Alberto. Immediata reazione dei belgi che pareggiano al 15’ con Vormer che, sulla respinta di Reina sigla l’1-1. Buon momento per gli ospiti, che quattro minuti dopo vanno vicini al raddoppio con Ketelaere sull’errore di Hoedt (che regala palla a Lang)  che di prima intenzione sfiora il palo e si spegne sul fondo.  Gara con tante emozioni. Al 26’ netto rigore commesso da Mata su Immobile (quinta rete in 4 partite giocate nella competizione) che dal dischetto non sbaglia con un tiro perfetto: portiere che si butta sulla sua destra, sfera nel sacco alla sua sinistra. Meno brillante in difesa la squadra biancoceleste, fortunatamente meno precisa rispetto al momentaneo pareggio. Bruttissimo fallo di Sobol, già ammonito, su Lazzari (35’) graziato dal direttore di gara da un altro giallo, che sarebbe valso il rosso. Quattro minuti dopo altro fallo su Lazzari ancora di Sobol, stavolta il rosso non glielo leva nessuno.

La squadra romana si presenta bene a inizio ripresa, andando ad un passo dal 3-1 al 4’ con Correa, che sul pallone servito da Milinkovic-Savic, calcia mancando di poco la doppietta personale. 18’: stavolta l’argentino in girata non è fortunato. Al 29’ gran palla di Luis Alberto per Immobile, che si divora la marcatura davanti a Mignolet,  mandando il pallone sopra la traversa. Tante occasioni fallite per allungare il punteggio da parte della Lazio, che al 31’ subisce il 2-2. A siglare è Vanaken di testa che aiutato dal non arrivo sulla sfera di Luis Alberto, arretrato in difesa. Match sul filo del rasoio: il pareggio è risultato fondamentale per i capitolini, che devono evitare un terzo gol del Brugge, che significherebbe retrocessione in Europa League.  Quattro i minuti di recupero, concessi dall’arbitro, con traversa interna colpita dagli ospiti al 47’ in modo rabbioso da Ketelaere. Non c’è più tempo. Lazio agli ottavi dopo 20 anni.

BARCELLONA-JUVENTUS 0-3. Messi e Ronaldo si ritrovano avversari in Champions nove anni e mezzo dopo. Sfida nella sfida in un Camp Nou da oltre 100.000 spettatori, desolatamente vuoto a causa del Coronavirus, tra due squadre matematicamente già agli ottavi. Grande partenza degli uomini di Pirlo, vicini al gol con Danilo al 9’ e poi in rete con CR7, che sigla un rigore al 12’ concesso per fallo di Araujo, piazzando il pallone in rete centralmente. Un gol che regala fiducia ai bianconeri, al 20’ sul 2-0 autore Mc Kennie, in rete anche sabato nel derby, dopo uno scambio con Cuadrado, con una spettacolare girata, lasciato solo dagli avversari più preoccupati di marcare Ronaldo. Due minuti dopo Buffon dice no a Messi, mentre al 24’ proteste vane dei bianconeri, per un tocco a loro dire irregolare con il braccio dell’ex Pjanic. Il bosniaco prova la conclusione alla mezz’ora, senza fortuna. Altra parata di Buffon (36’) su Messi, dopo lo scambio dell’argentino con Jordi Alba. Squadre all’intervallo, dopo 2’ di recupero.

Al rientro in campo gran botta di Ramsey al 3’ e super risposta di Ter Stegen. Sul tiro netto fallo di mano da parte di Lenglet. Ronaldo (6’) non sbaglia ancora una volta. 13’:  Messi crossa in per Griezmann, che di testa colpisce la parte alta della traversa. Al 20’ altro intervento di Buffon su Messi. Cinque minuti dopo tentativo anche di Braithwaite, ma per i catalani non è serata. 28’: l’arbitro  Stieler indica il dischetto per un fallo di De Ligt su Griezmann, ma il guardalinee segnala la posizione irregolare del francese e si gioca. Due minuti dopo 4-0 annullato ai bianconeri  segnato da Bonucci. Messi sfiora l’1-3 al 40’. 5’ minuti dopo ennesima parata di Buffon, sempre su Messi, a suggellare una grande serata.

 INTER E ATALANTA. Domani in campo gli uomini di Conte e Gasperini. I nerazzurri, senza l’infortunato Vidal, devono battere lo Shakhtar Donetsk a San Siro (ore 21) e sperare che non ci sia il pari tra Real Madrid e Borussia Mönchengladbach, i bergamaschi sono agli ottavi (già centrati nella scorsa stagione) se pareggiano o vincono ad Amsterdam contro l’Ajax, nel match in programma alle 18,55.

LE SQUADRE GIA’ QUALIFICATE AGLI OTTAVI
Bayern Monaco, Manchester City, Porto, Liverpool, Chelsea, Siviglia, Borussia Dortmund, Barcellona e Juventus, Lazio. RB Lipsia, PSG*.

E QUELLE RETROCESSE IN EUROPA LEAGUE
Club Brugge, Krasnodar, Dinamo Kiev, Manchester United*

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News