Resta in contatto

Approfondimenti

Ricordate quel Cagliari-Crotone, “prima” alla Sardegna Arena?

Era il 10 settembre 2017. La Sardegna Arena fu inaugurata con un successo di misura proprio sul Crotone, prossimo avversario rossoblù: ricordate quel pomeriggio?

LA GIORNATA. Una prova non scintillante ma efficace e tre punti in saccoccia, quel 10 settembre 2017 al debutto assoluto nella Sardegna Arena. Il Cagliari di Rastelli sconfisse di misura il Crotone, prossimo avversario rossoblù in campionato, grazie a una prodezza di Marco Sau. L’attaccante di Tonara offrì una prestazione generosa e si meritò l’ovazione del pubblico al momento del cambio nella ripresa. Il gol decisivo, al 33°, maturò su un pallone raccolto sul filo del fuorigioco e spedito in rete di piatto destro: un bacio alla base del palo e gol! Gol annullato per fuorigioco a João Pedro, uno dei superstiti di quella partita insieme a Cragno, Pisacane, Faragò, Pavoletti e Ceppitelli (che rimase in panchina).

IL TABELLINO.

Cagliari-Crotone 1-0
Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Padoin, Andreolli, Pisacane, Capuano; Dessena (C) (58° Ionita), Cigarini, Barella; João Pedro (70° Faragò); Pavoletti, Sau (76° Farias) (In panchina: Crosta, Daga, Ceppitelli, Miangue, Romagna, Cossu, Deiola, Giannetti). Allenatore: Massimo Rastelli.
Crotone (4-3-3): Cordaz (C); Sampirisi, Ceccherini, Cabrera, Martella; Rohdén (65° Kragl), Barberis, Mandragora; Stoian (77° Crociata), Trotta (59° Tumminello), Budimir (In panchina: Festa, Viscovo, Simic, Suljic, Pavlovic, Faraoni, Simy). Allenatore: Davide Nicola.
Arbitro: Doveri (Roma).
Reti: 33° Sau.
Note: ammoniti Cigarini (43°), Padoin (46°), Ceccherini (53°); minuti di recupero: primo tempo 1, secondo tempo 5; spettatori 14.076 (biglietti venduti 6.465, abbonati 7.611); incasso di giornata 135.361 €.

PAGELLE.

CRAGNO: VOTO n.g. Praticamente mai impegnato severamente dal Crotone.

PADOIN: VOTO 6. Si fa notare per un paio di buoni traversoni e intraprendenza. Cala alla distanza.

ANDREOLLI: VOTO 5,5. Incerto in più occasioni, in una delle quali sbuccia malamente il pallone al limite. Meglio nel secondo tempo.

PISACANE: VOTO 6,5. Budimir lo punta ma resiste, si produce in un bel recupero difensivo, raddoppia spesso il compagno di linea. Positivo nella ripresa.

CAPUANO: VOTO 6. L’azione si sviluppa maggiormente sulla corsia opposta, pochi palloni giocati ma da cui traspare buon impegno.

DESSENA: VOTO 5. Corre e svaria, cambiando spesso posizione ma con poco costrutto soprattutto nelle ripartenze.

Dal 58° IONITA: VOTO 6,5. Entra subito in partita, con convinzione ed efficacia. Molto bene.

CIGARINI: VOTO 5,5. Recupera palloni e distribuisce, si fa ammonire in modo ingenuo. Può fare di più per dare il là all’azione.

BARELLA: VOTO 7,5. Testa alta e personalità, come di consueto. Pregevole e insistito spunto sulla sinistra, da applausi. Di gran lunga il migliore in campo: una volta di più.

JOÃO PEDRO: VOTO 5,5. Vede la corsa di Sau e lo imbecca in profondità per l’1-0. L’unico lampo della sua gara, che per il resto lo vede abbastanza in ombra.

Dal 70° FARAGÒ: VOTO 5. Non incide particolarmente dal suo ingresso in campo.

SAU: VOTO 6,5. Il primo gol nella storia della Sardegna Arena è suo. In precedenza aveva pure preso una botta, senza conseguenze. Grande generosità e razione di applausi meritatissima al momento del cambio.

Dal 76° FARIAS: VOTO 6. Prova a fare ciò che gli viene richiesto, ovvero cercare di movimentare le acque per chiudere la gara. Non riesce nell’intento, però ha messo in campo un po’ di pepe.

PAVOLETTI: VOTO 6. Non riceve praticamente palloni giocabili, ma prova a fare “a sportellate” in particolare nel gioco aereo. Non è ancora al meglio della condizione e si vede. L’impegno c’è e si produce nel cosiddetto lavoro sporco.

All. RASTELLI: VOTO 6. Conferma il 4-3-1-2 con praticamente gli stessi uomini utilizzati in queste prime uscite. La costruzione di una manovra efficace ha ancora bisogno di tempo. Buona risposta caratteriale da parte della sua squadra: ma si può migliorare ancora tanto.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "perche' non vai al mercato a comprare aragosta e gamberoni con 10 euro? ci riesci a comprarle perche ti credi piu' furbo degli altri o sei..."

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Mi piacerebbe sapere a chi, dalla padella alla brace e ' un attimo, pazienza e speriamo che si riesca a risalire già dal prossimo campionato"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti