Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Poker dell’Inter al Genoa. In gol anche il baby Esposito. López nuovo tecnico dei rossoblù?

Grande gara dei nerazzurri al Meazza a segno anche due volte con Lukaku e Gagliardini. Destino ormai segnato per Thiago Motta che non ha cambiato le sorti

Tutto praticamente facile per l’Inter. La squadra di Conte è padrona del campo fin da inizio gara, batte 4-0 il Genoa che sta per cambiare tecnico per la seconda volta in stagione. Troppo rinunciataria la compagine di Thiago Motta soprattutto nel primo tempo,  che, dopo due occasioni sciupate dai nerazzurri (Lukaku e Vecino al 9’ e Gagliardini al 14’) si salvano ancora con un super intervento di Radu al 22’ ancora su Gagliardini.

DUE GOL IN POCHI MINUTI. Al 31’ fatale un errore dei rossoblù, che favoriscono l’inserimento di Candreva, che serve subito Lukaku, il quale in torsione manda la sfera all’angolino basso. Neanche due minuti dopo la squadra di Thiago Motta è sotto 2-0: da fallo laterale Biraghi trova Lukaku, che scarica palla all’accorrente Gagliardini, il cui destro potente, dai sedici metri, viene deviato da Romero e termina alle spalle di Radu, leggermente in ritardo sulla traiettoria. Una sola compagine in campo: l’Inter e non solo per il punteggio.

LA PRIMA GIOIA DI ESPOSITO. Musica che non cambia al 2’ della ripresa con Lukaku che si trova davanti a Radu favorito da un involontario assist di Romero, si fa murare la conclusione da un’uscita bassa decisiva del portiere romeno. Al 16’ prima azione del Genoa, con Sanabria che fa partire un tiro col destro dai venti metri, che non termina in rete, solo per il riflesso di Handanvic, bravissimo si allunga in angolo. Due minuti dopo terzo gol della squadra di Conte, che indica il giovane Esposito per battere il rigore, concesso per fallo di Agudelo su Gagliardini. Tiro di personalità del classe 2002, che batte imparabilmente Radu alla sua destra.

L’unico a non mollare è Sanabria, il quale da circa venti metri calcia forte col destro, con pallone che deviato da Candreva, s’impenna e viene alzato in angolo da Handanovic, ad evitare guai. C’è tempo anche per il 4-0 dei meneghini, realizzato al 26’ da Lukaku, autore di una doppietta con il sinistro da circa sedici metri che, prima bacia la traversa e poi termina in rete. Vince l’Inter, che riagguanta in vetta a 42 punti la Juventus, impegnata domani a Ryad in Arabia Saudita, la Lazio nella gara valida per la Supercoppa Italiana. Per il tecnico del Genoa Thiago Motta esonero ormai virtuale. Con tutta probabilità arriverà l’annuncio (salvo impreviste sorprese) dell’arrivo in panchina di Diego López, ex capitano prima poi allenatore del Cagliari in due circostanze, oltre ad aver guidato anche il Bologna e il Palermo di Zamparini.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Non credo possa essere Agostini il nuovo ct. Non mi sembra all'altezza."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News