Resta in contatto

Approfondimenti

L’Enea rossoblù vuole dire la sua

Charalampos Lykogiannis vuole dare il suo contributo al Cagliari che sta navigando nelle zone alte della classifica

Il guerriero della mitologia greca era noto per la sua forza, ma anche per la sua perspicacia e doti di stratega. Sapeva come e quando colpire il nemico.

Uno di questi, Enea, si distinse particolarmente nella sua vita: la sua forza e la sua abnegazione, la capacità di aspettare il suo momento al fianco del glorioso Ettore furono determinanti nella storia di Troia.

Proprio la capacità di aspettare il proprio momento è la peculiarità di Charalampos Lykogiannis. A Reggio Emilia, con la squadra in svantaggio di due goal ed il suo compagno Luca Pellegrini in grande difficoltà, ha indossato il suo elmo corinzio ed è sceso sul campo di battaglia ad affrontare un difficile avversario come Berardi.

E così come Enea tenne testa al più forte Achille, il buon Lyko non si è scomposto di fronte all’ex attaccante della nazionale, in giornata di estrema grazia.

Ha difeso con personalità la sua area di rigore ed ha pure trovato le opportunità per proporsi in fase di propulsione. Insomma, nel pareggio finale c’è stato anche il suo contributo.

Lunedì sera altro avversario importante, la Lazio. Forse il più importante dato che in classifica separa i rossoblù dal terzo posto di soli quattro punti.

Sulla fascia destra uno dei più forti esterni del campionato, Manuel Lazzari. Ma a Lyko questo non importa e se il generale Maran lo chiamerà in causa, il guerriero ellenico sarà pronto alla battaglia.

 

40 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
40 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Secondo me Giulini pensa a Canzi......Puntualizzo, Giulini, non il sottoscritto....."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti