Resta in contatto

News

Primavera 1: dopo lo stop con l’Atalanta il Cagliari punta a ripartire da Pescara

Trasferta in Abruzzo per i ragazzi di Canzi per affrontare domani alle 14,30 la squadra allenata da Legrottaglie vice di Rastelli con la prima squadra in A

Ripartire dopo uno stop assolutamente immeritato contro l’Atalanta campione d’Italia, figlio di un errore difensivo nel finale, costata la sconfitta per 2-1. E’ questo l’imperativo in casa Cagliari, in vista del match in programma domani pomeriggio (ore 14,30) sul campo della matricola Pescara, allenata da Nicola Legrottaglie vice di Massimo Rastelli con la prima squadra in Serie A dal gennaio 2017. Gara che si presenta certamente non facile, contro una compagine che occupa alla vigilia della partita, il nono posto in classifica dopo sette giornate con due vittorie ottenute, un pareggio e quattro ko, iniziando la risalita dalla terza giornata, dopo le prime due sconfitte rimediate all’esordio in casa per 3-2 con l’Inter e a Roma con la Lazio, altra neopromossa nel massimo campionato del Settore Giovanile. Nonostante la casella zero punti contro i bergamaschi, la squadra di Max Canzi (che deve fare ancora una volta a meno dello squalificato Contini e dell’infortunato Zinfollino) sta bene ed ha trascorso una settimana serena con la consapevolezza che nella parta alta della classifica, ci sta benissimo. Inoltre la nuova convocazione di Federico Marigosu (da parte del CT dell’Italia Under 19 Bollini) per le qualificazioni al prossimo europeo di categoria, ha portato nuovo entusiasmo.

LE PAROLE DI CANZI AL SITO UFFICIALE “Dovremo fare molta attenzione. Abbiamo assorbito l’immeritata sconfitta contro l’Atalanta e penso che abbiamo tutte le qualità tecniche e morali per reagire prontamente. Mi fa piacere confrontarmi con Nicola Legrottaglie, che ha vissuto l’ambiente di Asseminello, ci stimiamo e ci scambiamo spesso delle opinioni sul campionato in cui militiamo. Soprattutto in casa il Pescara ha dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Ricorda un po’ noi l’anno scorso, perché ha lo spirito della neopromossa che vuole stupire e sicuramente ci affronteranno con grande voglia di far bene”. 

I CONVOCATI
Portieri: Ciocci, Piga
Difensori: Acella, Aly, Boccia, Carboni, Cancellieri, Cusumano, Iovu, Porru
Centrocampisti: Conti, Cossu, Fucci, Kanyamuna, Ladinetti, Lombardi
Attaccanti: Desogus, Gagliano, Manca, Marigosu.

LA GIORNATA. L’ottavo turno, che non ha previsto nessun anticipo oggi e non ne prevede per lunedì (nella settimana che porterà alla pausa per le varie nazionali) si apre dunque domani alle 11 con Fiorentina-Genoa, mentre alle 13 a Bogliasco la Sampdoria ospita l’Inter. Oltre al già citato Cagliari in campo a Pescara alle 14,30, alla stessa ora si disputano anche Chievo Verona-Torino e Bologna-Empoli. Alle 15 invece il calendario propone Napoli-Sassuolo. Infine domenica, alle 10 l’attesa sfida Roma-Atalanta e alle 14 chiusura del turno con Lazio-Juventus.

LE ALTRE GARE DEL SETTORE GIOVANILE. Under 17, 16 e 15 in campo domenica. La compagine allenata da Martino Melis è attesa dalla seconda trasferta consecutiva (dopo il KO per 3-1 in casa dell’Atalanta nel recupero di mercoledì pomeriggio)  alle 14,30 sul campo del Venezia.  Si gioca alle 14.30 di domenica sul campo del Venezia.  Reduce invece dal turno di riposo per il rinvio della sfida di Bergamo (si gioca il 24 novembre), l’Under 16 di Marco Canestro ospiterà il Milan domenica alle 15 ad Asseminello. Gara molto interessante, con le due squadre distanziate di un solo punto (Milan 17, Cagliari 16) alle spalle della capolista Atalanta (20 punti).  Sfida tra rossoblù e rossoneri anche nel campionato Under 15, con i giovani di Daniele Zini, che arrivano dall’ottimo 1-1 in casa dell’Atalanta. Confronto di prestigio, importante per la classifica, fissato per le 10.30 ad Asseminello.  Infine le due Under 14, impegnate nei gironi A e B del campionato Giovanissimi Regionali, vedranno la squadra di Marco Lantieri di scena ad Asseminello contro l’Atletico Cagliari, mentre quella di Gigi Lavecchia riceverà domenica alle ore 9 la Don Bosco Nulvi ad Alghero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Fu il miglior rigorista del Cagliari"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News