Resta in contatto

News

Mondiale femminile. Già agli ottavi l’Italia affronta il Brasile: in palio la vetta del girone

Battuta 2-1 in pieno recupero all’esordio iridato dopo 20 anni di assenza l’Australia e rifilata una cinquina alla Giamaica, azzurre in campo domani alle 21

Che si giochi in campo maschile o femminile, che sia calcio, pallavolo, basket, calcio a 5 o altro non conta: nello sport Italia-Brasile è sempre Italia-Brasile. C’è ovviamente grande attesa per il match del Girone C, valido per la terza giornata, in programma domani alle 21 a Valenciennes, stesso stadio dove è arrivata la vittoria sull’Australia all’esordio 2-1 in pieno recupero. Bonansea e compagne, che nel secondo incontro hanno annichilito 5-0 la Giamiaca, se la vedranno infatti contro le verdeoro reduci dal tonfo per 3-2 contro le oceaniche.

Sei punti in classifica con 7 reti siglate e una subita, le azzurre arrivano al confronto in vetta al girone con un +6 come differenza reti, mentre il Brasile è a +2, assieme all’Australia a 0 (che però probabilmente segnerà tanti gol alla Giamaica. Di fatto Giuliani e socie anche perdendo 1-0 domani sera resterebbero davanti al Brasile. Una posizione finale migliore, con ogni probabilità, consentirebbe alle nostre ragazze di trovare una squadra meno forte nella prima delle sfide successive.

LE PAROLE DELLA BERTOLINI. Alla vigilia della partita ha parlato il CT delle azzurre. Le sue parole: Italia-Brasile è una partita dal fascino incredibile, è nella storia del calcio. Per noi giocarla è il massimo e credo dal punto di vista simbolico, oltre che del risultato, sia una sfida molto importante” Sento che, visto l’orario molti in Italia si ritroveranno per vederla. Per noi sarà un’emozione andare su Rai 1. Abbiamo ancora un po’ di scorie, ma la motivazione è grandissima, perché ottenere il primo posto ci aiuterebbe molto“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Tutta la vita un solo nome....Claudio Ranieri....mi dispiace per Agostini ma non è ancora pronto e ha dimostrato la sua inadeguatezza"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News