cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Tomasini: “Con l’Atalanta gara decisiva. L’anno prossimo? Rivoluzione: via giocatori e allenatore”

La leggenda dello storico scudetto del 1970, Beppe Tomasini, crede nella salvezza dei rossoblù e pensa a una rivoluzione per la prossima stagione.

BEPPE TOMASINI. Un ragazzo di Palazzolo sull’Oglio, Brescia, nato ormai 72 anni fa. Adottato, nel 1968, da Cagliari. In rossoblù Beppe Tomasini ha vissuto 9 meravigliose stagioni, compresa quella dello scudetto del ’69-’70, prima del ritiro. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, Tomasini è rimasto a vivere sull’isola, dove è stato anche vice-allenatore dei rossoblù nell’annata ’77-’78. L’Unione Sarda lo ha intervistato insieme a Matteo Villa e Gigi Piras, chiedendo la loro opinione sulle possibilità di salvezza del Cagliari e su cosa cambiare in vista della prossima stagione.

LOTTA SALVEZZA.Basterebbe tornare a giocare come nelle prime partite con López in panchina” – dice Tomasini ai microfoni del quotidiano sardo. “Da qualche tempo quel gioco non c’è più. Ma sono ottimista, la Spal è 4 punti sotto, per mangiarci questo vantaggio il Cagliari dovrebbe fermarsi. Quella con l’Atalanta all’ultima giornata sarà la gara decisiva, ma credo che si possano fare punti già domenica contro la Samp. Saranno determinanti volontà e spirito di sacrificio”.

LA PROSSIMA STAGIONE. Su quanto tenere e quanto cambiare in vista del prossimo campionato lo scudettato del ’70 si esprime così: “Il ‘dopo salvezza’? Tenere quattro-cinque giocatori e poi cambiare tutto. Sono anche amico di López, ma credo sia giusto anche per lui cambiare piazza e per il Cagliari puntare su un nuovo allenatore“.

 

Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Avete perso una news o un approfondimento sul Cagliari? Date uno sguardo al nostro riepilogo,...
Il direttore sportivo rossoblù si sta prendendo la sua rivincita dopo le critiche per il...

Dal Network

L'ex campione del mondo da giocatore con l'Italia nel 2006, prende il posto dell'esonerato in...
La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...

Altre notizie

Calcio Casteddu