Resta in contatto

News

EL: il Milan si ferma a San Siro: l’Arsenal passa 2-0

Il Milan cade in casa contro l’Arsenal nel match d’andata degli ottavi di finale di Europa League. Biglia e compagni battuti dopo 13 gare positive con 9 vittorie e 4 pareggi, mentre gli inglesi tornano al successo dopo quattro ko consecutivi tra campionato e coppe europee. Al ritorno, tra una settimana, serve un’impresa. Come accaduto ieri in Champions League tra Tottenham e Juventus, anche a San Siro un commovente minuto di silenzio profondo (interrotto due volte da applausi scroscianti) per ricordare Davide Astori, scomparso domenica e cresciuto nel settore giovanile rossonero.

Gattuso punta sul tridente composto da Suso e Calhanoglu con Cutrone punta centrale. Partenza dei padroni di casa a razzo con tre angoli consecutivi nel secondo dei quali Bonaventura sfiora il gol, dopo neanche 2’. La squadra di Wenger appare tutt’altro che in crisi: al minuto 8’ infatti Wilshere serve Mkhitaryan, il cui destro termina sull’esterno della rete. 12’: Calhanoglu supera in dribbling il portiere ospite Ospina in uscita in area, ma l’estremo difensore gunners mantiene l’equilibrio mentre il pallone scivola a fondo campo. Ad andare in vantaggio è l’Arsenal al 15’: Ozil innesca Mkhitaryan, che lascia di sasso Calabria e beffa Donnarumma, favorite dall’involontario tocco di Bonucci. Il Milan (meno brillante delle ultime sfide) reagisce al 21’con Calabria che fa partire un lungo cross per Calhanoglu che non aggancia la sfera ad un passo dalla deviazione vincente. Quindi alla mezz’ora Ospina deve uscire con i pugni per evitare guai sullo spiovente di Suso per Cutrone, scontrandosi con Mustafi, poi Bonaventura sbaglia la conclusione.

Al 37’ girata esterna di Bonaventura in area, Suso non arriva alla deviazione a rete. Quattro minuti dopo tiro improvviso di Chambers, Donnarumma salva lo 0-2 respingendo in tuffo. A fallire il pareggio è invece (43’) Bonucci che grazia Ospina, colpendo male di testa.  Nel 1’ dei quattro minuti di recupero, Mkhitaryan centra la traversa. Al 49’ con la rete di Ramsey, che deve solo appoggiare a porta vuota il delizioso passaggio di Ozil, l’Arsenal va sullo 0-2.

Pochi minuti della ripresa (4’) e l’Arsenal sfiora il 3-0 con Welbeck, favorite da un errore di Kessie, fortunatamente Donnarumma esce a valanga ed evita il peggio facendo si che il pallone termini fuori. Il Milan è in difficoltà, ma prova a rientrare in partita al minuto 11’con Bonaventura, la cui conclusione è spazzata in corner da Kolasinac. Miracolo di Mustafi al 16’ su Kessie, ottimamente innescato da Calhanoglu. Altra opportunità dell’1-2 non sfruttata. Gattuso non molla e inserisce Kalinic al posto dell’appena citato turco. Dentro anche Andrè Silva al posto di Cutrone, ma la musica non cambia nonostante un tentativo (36’) del solito Bonaventura, deviato in angolo da Holding e la parata in uscita di Ospina su Kalinic lanciato a rete al 38’ da Andrè Silva. Non accade più nulla di rilevante nei restanti minuti fino al 90’ e i successivi 5 di recupero. Il passaggio ai quarti ora si fa in salita: e non è una salita agevole.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "No il mercato chiude a fine agosto...😁"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News