Resta in contatto

News

Semplici: “Dispiace tanto per il Cagliari e per la Sardegna, ma non voglio parlare della retrocessione”

L’ex tecnico rossoblù, presente al Summer Show in Cilento per il premio ‘Miti dello Sport’, non ha voluto toccare l’argomento che riguarda la sua ultima squadra

Deve bruciare ancora tanto, tantissimo. E come non potrebbe. Leonardo Semplici, intervenuto al Summer Show in Cilento per il premio ‘Miti dello Sport’, è stato invitato più volte a parlare del Cagliari, dell’annata disastrosa iniziata con lui ma proseguita con Mazzarri e conclusa da Agostini. L’allenatore fiorentino però non se l’è sentita, non ha voluto aprire un discorso che probabilmente sarebbe stato molto duro.

Mi dispiace davvero tanto per la retrocessione del Cagliari, per i tifosi e per la Sardegna tutta”, ha dichiarato Semplici ai microfoni di Sportitalia, “però non voglio parlare della retrocessione“. Un silenzio sull’argomento che è tutto dire, che spiega più di mille parole. Ancora oggi resta incomprensibile l’esonero del tecnico dopo sole tre giornate: chissà come sarebbe andata con lui in panchina. Peggio, francamente, è impossibile anche solo immaginarlo.

119 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
119 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News