Resta in contatto

Euro 2020

Olanda, missione compiuta grazie al 2-0 sull’Austria: primo posto del Gruppo C e ottavi centrati

Alla Johan Cruijff Arena dopo la rocambolesca vittoria per 3-2 con l’Ucraina i tulipani risolvono la contesa con un gol per tempo

Secondo sigillo Olanda a Euro 2020. Stasera il 2-0 all’Austria, ottenuto in casa alla Johan Cruijff Arena è stato meno faticoso del 3-2 centrato all’esordio contro l’Ucraina. Alla fine quello che conta sono tre cose: il successo, la vetta del Gruppo C e la qualificazione agli ottavi.  

IL MATCH. Lo scontro diretto tra le due squadre del girone vittoriose all’esordio contro Ucraina e Macedonia del Nord, offre subito un gran ritmo. Al minuto 8’ il Var invita l’arbitro israeliano Hassan nel visionare un fallo da rigore commesso da Alaba su Dumfies. Dal dischetto, circa 2’ dopo, Depay non lascia scampo al portiere avversario. Gli orange fanno valere il maggior tasso tecnico e continuano a fare la partita, proponendosi al 24′  ancora con Depay (sulla palla persa da Alaba) il cui tiro col destro però finisce sull’esterno della rete.

La compagine del CT Foda, dopo un inizio difficile, si fa vedere due volte in un minuto verso la porta di Stekelenburg. Al 28′ Baumgartner si vede il tiro murato col destro da De Ligt, quindi il duello si ripete con lo stesso esito al 29′.  Ma si tratta solo di due fiammate, visto che dieci minuti dopo, su imbeccata di Weghorst, incredibilmente Depay si divora il 2-0. Altri sessanta secondi e  Bachmann viene graziato anche da Wijnaldum, su un altro suggerimento di Weghorst. Squadre alla pausa di un quarto d’ora, col risultato che per quanto prodotto, sta abbastanza stretto ai tulipani.

Rischiano abbastanza gli austriaci a inizio ripresa con il baricentro, esponendosi però alle ripartenze degli olandesi ma molto attenti nella fase difensiva.  Prima De Vrji e poi un attimo dopo De Ligt mancano incredibilmente il secondo gol al 15′.  Il CT austriaco prova a dare energia alla sua squadra optando per dei cambi., ma vede i suoi subire il 2-0 al 12′ autore Dumfries che, servito dal neo entrato Malen, non deve far altro che appoggiare in rete il suo secondo gol in due partite a Euro 2020. 26′: angolo battuto da Lazaro, pallone deviato fortuitamente da Wijndal che per poco non fa autorete. A parte questa fiammata, il giro palla austriaco non produce concretezza e l’Olanda festeggia il 2-0 al fischio finale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Pavoletti se non succedono altri terremoti in casa Cagliari... Ci riporterà in serie a e segnerà 18-20 gol"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Euro 2020