Resta in contatto

Euro 2020

Euro 2020. Schick mette in mostra la sua classe: Scozia battuta dalla Repubblica Ceca 2-0

La furia iniziale dei padroni di casa si esaurisce dopo una ventina di minuti. Poi sale in cattedra l’ex Roma

La grande spinta dei tifosi di casa, presenti allo Hampden Park di Glasgow non basta alla Scozia. La sfida, valida per il Gruppo D contro la Repubblica Ceca (con uno Schick straordinario) stritolata dall’Italia nell’ultimo test pre Euro 2020 a Bologna, è finita 0-2.

MAGIA CECA. Partenza scozzese a mille, anche grazie ad una spinta pazzesca sugli spalti dai propri tifosi. Cechi schiacciati ma vere occasioni da rete non ce ne sono, eccetto la girata di prima intenzione di Dykes (18’), sfera di poco fuori. Da metà primo tempo si abbassa il ritmo degli uomini allenati da Clarke e i cechi aumentano il loro baricentro, rischiando il gol al 32’ da parte di Robertson, il quale trova la grande opposizione di Vaclik, che si salva respingendo il pallone in angolo. Incredibile al 42’. Prima vera occasione e vantaggio Repubblica Ceca, grazie alla marcatura di Schick. Assist di Coufal e Marshall è obbligato a raccogliere palla dal fondo della rete, sull’ottimo colpo di testa dell’ex Roma

La Scozia ha tutta la ripresa per rimettere in piedi la contesa, ma deve fare i conti contro un’avversaria galvanizzata dalla segnatura a fine prima frazione, vicina allo 0-2 prima con Darida (2’) e poi un minuto dopo per la traversa presa in pieno da Hendry. Dall’altra parte Vaclik evita il pareggio sulla conclusione di kalas. Il secondo gol ceco arriva con una meraviglia di Schick, che vede fuori dai pali il portiere e lo infila in modo superbo da una distanza pazzesca. Reazione casalinga al 16’ con Armstrong, botta da limite e Kalas la porta Ceca.  L’estremo difensore nega la rete che riaprirebbe la sfida,  per ben due volte su Dykes. A 10′ dalla fine per poco Schick non si porta a casa il pallone, con la tripletta. Al fischio grande festa per lui (uscito tra gli applausi al 42′), la sua squadra e l’intera nazione, sognando il bis della finale del 1996, persa 2-1 con la Germania.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "No il mercato chiude a fine agosto...😁"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Euro 2020