Resta in contatto

News

Posticipo Serie A, Parma battuto 3-1 al Tardini: il Sassuolo non molla la Roma

Dopo un primo tempo a reti bianche nella ripresa a segno tre volte la squadra di De Zerbi. La Sfida per la Conference League si decide tra una settimana

Vittoria del Sassuolo per 3-1 in casa di un Parma retrocesso ma che se la è giocata fino alla fine. I neroverdi restano in scia alla Roma, comunque favorita con due punti di vantaggio ad una giornata dalla fine, nella corsa alla nuova Uefa Conference League.

IL DERBY EMILIANO. Grande ritmo da parte di entrambe, con Maxime Lopez che sfiora la traversa al 3’ e Sohm il vantaggio locale 2’ dopo. 23’. Busi atterra Raspadori e l’arbitro Piccinini indica il dischetto senza esitare. Dagli undici metri Locatelli spiazza nettamente Sepe. Sette minuti più tardi il pareggio grazie ad una rete strepitosa di Bruno Alves, bravissimo in corsa ad agganciare il pallone sulla punizione battuta da Hernani e mandare la sfera sotto l’incrocio. Nel secondo tempo ci si aspetta un atteggiamento abbastanza offensivo dei neroverdi, che hanno bisogno di vincere per sperare ancora di superare la Roma nella corsa alla nuova Uefa Conference League.

Le occasioni non mancano, anche se la prima è dei ragazzi di D’Aversa con Busi che (2’) grazia Consigli ad un passo dalla rete. Il suo collega Sepe (8’) salva il risultato sul destro a giro di Maxime Lopez, deviando la palla che si sta infilato sotto il sette. Ci pensa Defrel al 17’ a riportare la squadra di De Zerbi avanti, con una bellissima rete in acrobazia su assist di Berardi, tre minuti dopo la chance non concretizzata dal compagno di squadra, Boga. Che (24’) allunga il punteggio sul 3-1, chiudendo le velleità dei gialloblù con un sinistro che va ad infilarsi sotto la traversa. Al 30’ palo esterno di Berardi con un sinistro a giro. A 7′ dalla fine doppio intervento di Consigli, prima sul velenoso rasoterra di Pellè, quindi su Gervinho che (come Bruno Alves) sta per chiudere l’avventura al Parma e giocare nella prossima stagione in Turchia con il Trabzonspor. Nei 4′ di recupero non accade più nulla.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "peccato che perdemo 4-2"

Gigi Riva

Ultimo commento: "Quel 12 aprile 1970 avevo compiuto 14 anni da una settimana e lo ricordo ancora perchè è uno di quei giorni che non puoi dimenticare. Fu la..."

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Cavallo ha sudato la maglia più di Cammarata... costando 1/25"
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Poesia applicata al calcio ...grazie Enzo"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Nel '67 avevo nove anni, ma ricordo quando la formazione iniziava con: Colombo, Martiradonna, Tiddia ... ('64)"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News