Resta in contatto

News

Pavoletti: “Mi è mancata la fiducia umana, Semplici me l’ha ridata”

L’attaccante rossoblù ha parlato a Radiolina della grandissima rimonta che sta portando la sua squadra alla salvezza

STIMOLI. “Avere la fiducia è sempre importante. Quella che mi era stata tolta nella prima parte della stagione era la fiducia umana nello spogliatoio. Il Pavoletti umano.  Sapete quanto tengo al Cagliari e a quello spogliatoio. E quando ti iniziano a fare fuori, soprattutto umanamente, poi anche il calciatore fa fatica”. Il bomber rossoblù Leonardo Pavoletti parla a cuore aperto ai microfoni di Radiolina e dopo essere stato tra i principali protagonisti della rimonta salvezza non risparmia le frecciate all’ex tecnico Di Francesco. “La prima cosa che mi ha detto mister Semplici è stato: Pavo sei importante, ti voglio ributtare dentro al progetto. Quello mi ha dato la boccata d’ossigeno e mi son detto: cavolo, se mi mette in campo do un braccio per lui. Mi ha ridato quello che mi mancava dopo un anno difficile”.

ATTACCAMENTO. “Per rendere devo essere messo in condizione, soprattutto devo sentire che qui sono importante. Due anni, belle prestazioni, salvezze. Poi basta un anno che arrivi qualcun altro e non sei più nemmeno dentro lo spogliatoio. Qui chiunque viene è innamorato di questa terra e poi vedo questa società con un margine di miglioramento e una progettualità devastanti. Da qui in avanti se non sbagliamo le scelte il Cagliari diventerà una realtà sempre più prestigiosa e io ne voglio fare parte. Le voci di mercato a gennaio? Sono sincero, visto la mia condizione dei primi sei mesi qualche pensiero l’ho fatto. A 32 anni non mi posso permettere di giocare 5 minuti a partita con un contentino. Non c’era la volontà di mettere Pavoletti al pari degli altri attaccanti”.

IL MOMENTO. “Andiamo a fare guerra a Milano. Ce le godiamo tutte le partite. Il Milan starà benissimo, avranno anche loro il proprio obiettivo. Ma abbiamo dimostrato che ci siamo. Dobbiamo attaccarci a quell’atteggiamento e il Milan dovrà rendersi conto che incontrare il Cagliari ora non è bello. Son sicuro che faremo una grande prestazione perché vogliamo chiudere la pratica. Una stagione difficile come questa ci rende tutti persone migliori”.

71 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
71 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "STIAMO PARLANDO DI PERSONE NON DI ALIGA CUMMENTI A TUI... O PIBIONI"

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "L’unica cosa buona che ha hanno fatto quei due e vendere Cragno, il Monza se ne accorgerà quanto vale… o forse se ne sono accorti già visto che..."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News