Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Il Sassuolo vince con merito a San Siro: Milan battuto 2-1

La squadra di Pioli si culla dopo il vantaggio siglato da Calhanoglu poi sale in cattedra Raspadori entrato nella ripresa e sigla una doppietta

Una brutta sconfitta, inaspettata, improvvisa. Il Milan cade in casa 2-1 contro un ottimo Sassuolo, nel secondo anticipo della trentaduesima giornata e complica non poco la corsa alla prossima edizione della Champions League, a sei gare dalla fine e con gli scontri diretti, primo dei quali in casa della Lazio.

ILLUSIONE ROSSONERA. POI… Fin da inizio gara le due squadre mettono in mostra la loro dote maggiore: giocarsela a viso aperto. Al 13’ Boga impegna Donnarumma, che respinge la sfera coi piedi. Col passare dei minuti cresce la vice capolista, che alla mezzora sblocca la contesa con Calhanoglu (recuperato in extremis) che non lascia scampo a Consigli con un bellissimo tiro a giro da posizione abbastanza defilata. Reazione nero verde con Berardi che sfiora il pareggio al 43’, che non arriva solo per un altro fondamentale intervento, stavolta di Dalot. Intervallo, concesso dall’arbitro Sacchi, dopo 1’ di recupero.

Si riparte sotto una pioggia fastidiosa. Al 9’ della ripresa Berardi scambia con Muldur e poi tira, ma viene murato dalla difesa rossonera. Tre minuti dopo Saelemaekers vicino al raddoppio. Traorè, sulla bella giocata di Raspadori (20’) fa tutto bene tranne che la cosa che conta: il gol. Che l’appena citato Raspadori, entrato al posto di Defrel al 19’, sigla con un sinistro che al 32’ supera Donnarumma dopo il passaggio di Toijan, con leggero tocco fortuito di Dalot. Pareggio tutto sommato meritato dagli emiliani. Grande serata di Raspadori, che raddoppia al 38’, stoppando prima la palla e poi sigla dopo che il pallone sbatte sul pari. Gara capovolta dalla squadra ospite, vicina al 3-1 con Donnarumma che dice no a Traorè, pronto a esultare già per il tris neroverde.  Il match finisce con il colpo del Sassuolo in casa del Milan.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News