Resta in contatto

Approfondimenti

Serie A, il punto. Cagliari: la sconfitta con lo Spezia è pesante ma quella del Torino lascia aperta la speranza salvezza

I rossoblù vedono allontanarsi oltre ai liguri anche il Benevento. In vetta l’Inter non gioca e il Milan si avvicina

Una sconfitta pesante quella di sabato in casa dello Spezia. La rincorsa con Semplici in panchina (7 punti nelle prime tre gare con lui in panchina) azzoppata dal ko interno con la Juventus, ha conosciuto un’altra battuta d’arresto al Picco. Dove il Cagliari ha pagato a caro prezzo il gol sfiorato nel primo tempo da João Pedro, le due reti subite nella ripresa, la tardiva reazione e la marcatura annullata giustamente a fine gara. Serviva un’altra partita, con un atteggiamento del tutto diverso, in un confronto dove il tasso tecnico a favore dei rossoblù è stato evidente nel finale, ma non è bastato per portare via almeno un punto. Ed ora la situazione, che già lo era prima, si complica ancora di più. Può anche non essere giusto (questo lo si può capire) ma ora bisogna appigliarsi a tutto, anche alle distrazione altrui, leggasi Torino. I granata, battuti ieri a Genova dalla Sampdoria, mantengono un solo punto di vantaggio sui sardi (23 contro 22) ma lo scontro diretto, 2-3 all’’Olimpico e 0-1 alla Sardegna Arena, sorride a Nainggolan e compagni.

NON GIOCARE COL FUOCO. Ma il filo tra la permanenza in Serie A e la retrocessione è molto sottile. Inutile stare ancora a ricordare che il Cagliari ha una rosa da Europa League o se il progetto Di Francesco andasse interrotto prima o no. La realtà non è basarsi sulla carta. Dice, nero su bianco cosa è stato fatto in stagione. La Pandemia, che ha falsato il campionato, può essere messa in evidenza per qualche danno causato, come qualche torto subito (la non espulsione di Ronaldo in Cagliari-Juventus ndr) ma ci sono 38 gare in una stagione e alla fine i conti tornano. Questo in casa Cagliari lo devono capire i giocatori in primis, perché poi pentirsi di ciò che è stato o (soprattutto) non è stato, non serve a nulla. Ora la pausa aiuterà a riordinare le idee.

Semplici, alla ripresa degli allenamenti fissata per dopodomani sera, si ritroverà a fare i conti con l’assenza dei (nazionali) e le condizioni da valutare di (Ceppitelli e Sottil) nella prima fase del lavoro che poi porterà al confronto interno alla vigilia di Pasqua contro un Hellas Verona, che forte di una classifica assolutamente tranquilla, sembra aver mollato. Spezia, Benevento (clamoroso l’1-0 in casa della Juventus) e Fiorentina (nonostante il ko col Milan) a sette punti quando mancano dieci partite alla fine, sembrano irraggiungibili, ma nulla è perduto.

LA GIORNATA. Oltre al ko al Bentegodi contro un’Atalanta (che non molla il discorso Champions League) si sono registrati anche i successi del Bologna che inguaia malamente il Crotone, del Genoa sul campo del Parma e della Lazio, 1-0 a Udine. La vittoria del Milan riporta i rossoneri vicini all’Inter, che però causa Covid, non ha giocato contro il Sassuolo.

IL PROSSIMO TURNO. Dopo la sosta per le nazionali, la Serie A tornerà in campo, seppur in orari diversi per esigenze televisive, tutta sabato 3 aprile alla vigilia d Pasqua. Si partirà alle 12.30 con Milan-Sampdoria (Sky Calcio) e si proseguirà sulla stessa rete alle 15 con Atalanta-Udinese, Genoa-Fiorentina, Napoli-Crotone, Milan-Sampdoria e Sassuolo-Roma. Su Dazn Cagliari-Hellas Verona, Lazio-Spezia e il derby Torino-Juventus alle 18. Bologna-Inter su Sky Calcio e Sky Sport, chiudono la giornata numero 29.

42 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
42 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "A questo punto bisognerebbe capire quanto vale il cagliari… fare una colletta e sbattere fuori i CONTINENTALI, presidente ,ds e giocatori che non..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti