Resta in contatto

News

Serie C Girone A, 3-0 dell’Olbia sulla Pergolettese: grande colpo dei bianchi

Gara difficile sbloccata nella seconda parte da Biancu e poi chiusa da Ragatzu e Marigosu. Prova di forza rilevante

Colpo pesante dell’Olbia, che vince 3-0 in casa della Pergolettese e si rilancia fortemente in classifica

IN PALIO PUNTI PESANTI. I bianchi cercano fin da subito con Udoh e Ragatzu di puntare sull’aggressività. Al 7’, sulla deviazione di Girelli alla battuta di Pennington, Giandonato manda il pallone alto. Longo, 9’, fa venire i brividi ai galluresi, i quali al 10’ e al 13’, ci provano senza fortuna con Altare e ancora Pennington. Ragatzu sfiora lo 0-1 al 22’ , mentre al 30’ Tornaghi è impegnato da Ferrara, due minuti dopo padroni di casa al tiro con Longo. Insistono i ragazzi di De Paola, ad un  passo dalla marcatura al 37’ con Morello che, dopo un errore di Emerson, grazia il portiere in uscita, spedendo al sfera fuori di poco.  Nel finale di tempo, rete sfiorata al 42’ da Udoh anticipato di un soffio da Ferrara di testa e al 45’ per la girata per fortuna errata, di Palermo.

Al ritorno in campo le due squadre restano guardinghe, ma non disdegnano di colpire e fare male. Al 20’ Scardina arriva con un attimo di ritardo, sul pallone fatto arrivare in area isolana da Varas. Attaccano convinti i padroni di casa, che obbligano l’Olbia a difendersi, comunque in modo ordinato e soprattutto in gol due volte in 7’. Al 28’ segna Biancu, con un bel tiro a giro, quindi al 35’ Ragatzu raddoppia con un perfetto pallonetto che supera Ghidotti, che deve raccogliere il pallone per la terza volta dal sacco, sulla realizzazione al 46’, di Marigosu.

LE PAROLE DI CANZI.  “Vittoria che dà grandi conferme perché arrivata contro una squadra di grande livello e perché si aggiunge, nella prestazione, alle tante positive che stiamo inanellando da diversi mesi. Penso si sia vista una bella gara tra due squadre che provano a giocare a calcio e, inevitabilmente, qualcosa concedono. Il risultato finale è un po’ esagerato perché in campo c’era grande equilibrio, ma siamo stati bravi a colpire e capitalizzare. La partita si è risolta su due colpi individuali, il primo di Biancu, che ha nelle sue capacità giocate come quella, e il secondo di Ragatzu, un giocatore che non ha certo bisogno di precisazioni. Entrambi sono giocatori che hanno la qualità per incidere sulla gara e deciderla in qualsiasi momento“.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News