Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Anticipo Serie A, soffre ma vince l’Atalanta: Sampdoria battuta in casa 2-0

A Marassi i bergamaschi portano dalla loro parte una gara complicata grazie alla rete di Malinosky. Nella ripresa raddoppia Gosens

MARASSI VIOLTATA. A guidare dal campo i bergamaschi Gritti, che sostituisce lo squalificato Gasperini. La partita in avvio è gestita dagli ospiti, che cercano di schiacciare i blucerchiati. Per la verità le prime due occasioni sono per la squadra di Ranieri: al 9’ Sportiello (titolare al posto di Gollini come due settimane fa a Cagliari) devia in corner la conclusione di Jankto, due minuti dopo è costretto a fare lo stesso sulla botta di Damsgaard, direttamente su punizione. Al 13’ giusta decisione dell’arbitro Marinelli di Tivoli, che non concede il rigore sul contatto Pašalić-Augello. Salvataggio quasi sulla linea di porta di Palomino (20’) sugli sviluppi di un corner, con il suo portiere apparso in ritardo sul pallone. Ritmi alti a Marassi, con le due squadre che giocano un bel calcio. Audero si distende alla sua sinistra, per bloccare il pallone calciato al 29’ da Muriel. Giusta decisione (38’) arbitro-Var (dove c’è Doveri) sul tocco della sfera con il braccio di Yoshida, assolutamente accidentale.  Vantaggio orobico firmato al 40’ da Malinosky (sul passaggio di Muriel) che fredda il portiere di casa, grazie ad una perfetta esecuzione. Squadre all’intervallo, senza recupero.

Entrambi gli allenatori ripresentano in campo per la seconda parte del confronto gli stessi undici del primo tempo. Al 1’ La Gumina prova ad impensierire (senza successo) Sportiello. Il risultato non cambia al 5’, perché il gol di Mahele, che avrebbe portato allo 0-2, è annullato per fuorigioco di Gosens. Un minuto prima 1-1 sfiorato da Damsgaard, che grazia i lombardi. 20’: sinistro di Malinovskyi all’indirizzo di Ilicic, che non riesce a mettere in porta la palla. Come invece fa Gosens al 26’, quando s’inserisce alla perfezione deviando in rete la sfera del 2-0, arrivata dal passaggio di Mahele. Audero evita la terza rete poco dopo (29’) e per doriani si fa dura recuperare, col tempo che stringe sempre più.  Al 41′ strepitoso intervento dell’estremo difensore di casa, che nega la gioia della rete a Pessina. La partita finisce dopo 3′ di recupero, con l’Atalanta che porta via dal campo della Sampdoria altri tre punti, salendo (in attesa in particolare di Roma-Milan) al terzo posto a quota 46 punti, agganciando la Juventus fermata ieri sera al Bentegodi, 1-1 dall’Hellas Verona. La squadra di casa resta ferma a 30.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News