Resta in contatto

Il muro del Tifoso

Giulini e le due crisi invernali, da Maran a Di Francesco cosa lega queste situazioni?

Giulini e le due crisi invernali, da Maran a Di Francesco cosa lega queste situazioni?

Il presidente rossoblù ha parlato durante la presentazione della rinnovata area tecnica soffermandosi su due periodi decisivi dell’ultima annata

Prima l’incredibile crollo della gestione Rolando Maran, poi dopo l’intermezzo con Zenga una nuova caduta con la gestione di Eusebio Di Francesco dopo un inizio promettente. Due situazioni che a distanza di un anno trovano tante similitudini, sia per il periodo in cui si sono consumate sia per le modalità che hanno portato al tracollo. Se con Maran però c’era un paracadute di punti guadagnati nelle prime giornate, ora è sprofondo rosso.

“Questa squadra, che rappresenta un popolo e un’isola intera, fa si che i giocatori sentono questa maglia molto più che da altre parti ha detto oggi il presidente Tommaso Giulini rispondendo su un eventuale filo rosso che possa collegare le due crisi – Vivere sull’isola, far bene per i tifosi e avere tanti sardi fuori dall’isola porta a vivere una situazione particolare nei giocatori. Quindi nei momenti di difficoltà l’aspetto mentale pesa più che da altre parti. Sia nella crisi dell’anno scorso che in quella di quest’anno c’è stato un fattore mentale come filo conduttore che adesso Semplici e Capozucca saranno bravi a rovesciare”.

Nel Muro di oggi vi chiediamo: siete d’accordo col presidente o secondo voi le valutazioni da fare sono ben diverse? A voi la parola nei commenti!

64 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
64 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Xam
Xam
18 giorni fa

Fallito, fallimento ecco cosa li lega ci fosse cellino la musica sarebbe diversa, difra nn sarebbe arrivato a metà novembre, SICURO!!

Giò
Giò
20 giorni fa

Veramente non capisco se Giulini si rende conto o no della situazione, il Cagliari è da inizio campionato la squadra che gioca peggio della serie A, poi ha giocatori (pochi) che sono in grado di giocate che risolvono a volte le partite. Deve cambiare lo staff totalmente affidarsi a gente che capisca di calcio. Subito, tanto ormai siamo in B.

Anonimo
Anonimo
20 giorni fa

Giuseppe , la squadra non merita questa situazone con questi Punti che ha in classifica, dobbiamo dare fiduccia Hai giocatori perche sono ragazzi chr ci tengono a questa maglia

Anonimo
Anonimo
20 giorni fa
Raff
Raff
1 mese fa

Secondo me è solo una questione di preparazione il Cagliari nella seconda parte del campionato ha sempre il fiato corto è manca di brillantezza e infine troppi malanni muscolari

Bruno Dessì alias Fogusabbruxidi
Bruno Dessì alias Fogusabbruxidi
1 mese fa

Volete sapere chi siamo noi, NOI SIAMO QUELLI CHE IL 15 GIUGNO DEL 1997 SIAMO ANDATI IN
V E N T I M I L A ‼️ AL SAN PAOLO DI NAPOLI, E NON ERA UNA FINALE DI COPPA, ERA UNO SPAREGGIO SALVEZZA, L’ABBIAMO PERSO, E NONOSTANTE QUESTO ALL’AEROPORTO TUTTI SONO STATI ACCOLTI COME VINCITORI, IO E TUUTI QUELLI COME ME SIAMO QUESTO, UNICI E INEGUAGLIABILI, IO ERO PRESENTE.

Pinturicchio
Pinturicchio
18 giorni fa

c’ero puru deu e ero nel secondo traghetto con marius, ma tui dov’eri? a su aeroportu con sa diligenza. E ricorda a questi esauriti che nel piacenza c era quel conchino di Di Francesco a centrocampo, solo per quello mai gli avrei affidato il cagliari, malarittu che ci spedirono in B

Bruno Dessì alias Fogusabbruxidi
Bruno Dessì alias Fogusabbruxidi
1 mese fa

Segue:
NON ESISTE AMORE PIÙ GRANDE DEL NOSTRO, IO HO FATTO TRASFERTE IN TUTTA ITALIA, CON SASSARESI, NUORESI, ORISTANESI, ETC…ETC…, NON ESISTE UNA SQUADRA IN ITALIA CHE POSSA VANTARE UNA COSA DEL GENERE.
E AI SPUTA FANGO DI MERD.A‼️
DICO…
ANDATE AFFAN*CU*LO‼️

R
R
1 mese fa

Ora la colpa del fallimento tecnico del Cagliari sarebbe , secondo il Presidente, dei tifosi…ma ogni tanto ammettere le proprie colpe??

Marcello
Marcello
1 mese fa
Reply to  R

Scusa dove hai letto che il Presidente dice che la colpa e’ dei tifosi??? Trovami nel testo scritto sopra, la frase in cui dice,questo fallimento e’ colpa dei tifosi! Quando si legge un testo bisogna capirne il contenuto, senno’ si da’ ragione al Prof. Scardovelli che dice: In Italia siamo i peggiori d’Europa nel leggere e capire il significato di un testo scritto. E tu sei la prova delle sue convinzioni!

Iván Macri
Iván Macri
1 mese fa

Vedo nei commenti che in molti sembra che siano loro i proprietari del portafoglio di Giulini!

Mauro
Mauro
1 mese fa

La mentalità certo diventa determinante, Sistema di gioco non ben recepito,
inoltre condizionata da superficialità e presunzione di certi giocatori, come puo’ accadere
in situazioni come questa.

Alberto Antonini
Alberto Antonini
1 mese fa

Il filo rosso di queste due crisi è da imputare ai D.S. del momento. Un D.S. non fa solo la campagna acquisti, si spera bene peraltro, ma “sorveglia” tutto il settore tecnico, dall’allenatore ai giocatori, parla e ascolta, previene i problemi, richiama se necessario, prende provvedimenti. Questa figura è mancata o perlomeno non si è notata.

Maury-C
Maury-C
1 mese fa

secondo me e’ l’esatto contrario; ai giocatori attualmente in rosa non gli frega una mazza della storia, della maglia, del popolo e della regione, tutte fesserie, come e’ una fesseria giustificare sempre i fallimenti con lo stato mentale manco avessimo a che fare con dei psicolabili .. secondo me il problema risiede nell’incapacita’ degli allenatori di stimolare a dovere i giocatori oltre alla scarsa propensione al sacrificio di alcuni…

f
f
1 mese fa

giulini ha bisogno di ferie delira completamente non vede la realta’ fatta di scarsi acquistati da lui pereiro cerri layko gente da serie D altro che maglia

Atlantis
Atlantis
1 mese fa

Non sono affatto d’accordo. Non vedo alcuno spirito identitario nei giocatori. È l’esatto contrario. Molti sono in prestito e sanno che andranno via, altri sono a fine corsa, altri ancora non accetteranno comunque di scendere in serie B. Si tratta semplicemente di uno slogan, di un tormentone buono per il marketing a cui, però, non crede più nessuno. Mantenete quel “una terra, un popolo”, ma togliete “una squadra”

Mario
Mario
1 mese fa

Inutile intestardirsi; l’ha detto lui stesso. Non tutti i fidanzamenti o innamoramenti finiscono in matrimonio. Poi, a volte anche i matrimoni finiscono. Non ha mai voluto capire che con DF, questo grande amore, a mio parere, NON è mai nato. NON lo ha capito, o ha fatto finta di NON capire? Ci auguriamo tutti, che i provvedimenti adottati, NON siano tardivi. Non per essere pessimista, ma personalmente, ho qualche dubbio al riguardo.

Bastacalcio
Bastacalcio
1 mese fa

Detto quanto sotto riportato, x me la squadra tutto questo peso non lo sente. La voglia di vivere e l’unità di intenti è altra cosa.

Bastacalcio
Bastacalcio
1 mese fa

Maran. Errore colossale contro la Lazio, quando fece uscire Simeone con la squadra in vantaggio, lasciandola senza punte. Fu disastro psicologico.
Eusebio. Vede il Ninja punta centrale a pressare il difensore avversario dice quasi tutto. Vedere entrare Cerri al posto di Pavo dice il resto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa
Reply to  Bastacalcio

Ricorda anche quando contro l’Inter Eusebio toglie Sottil che fino a quel momento era il migliore in campo e l’unico che stava dando seri problemi all’Inter.
E dopo la sua sostituzione che la partita gliela abbiamo regalata, come se ci fossimo arresi.

massimo
massimo
1 mese fa

Il problema deve essere dentr

Adi Gozzi
Adi Gozzi
1 mese fa

Maran ha fatto 15 punti in più di questo ultimo allenatore e ottime prestazioni ( Atalanta , fiorentina ecc) … questo zero sempre o poco più…non esistd nessun paragone possibile

Pinuccio
Pinuccio
1 mese fa

il presidente è un incompetente e lo sta dimostrando costantemente nelle scelte fatte dal 2014 ad oggi. E’ un visionario che ha soffiato fumo negli occhi dei tifosi , illudendoli con promesse irrealizzabili. Fidatevi, quando uno spende 60 milioni di euro per pagare calciatori, allenatore e staff, direttore sportivo e collaboratori vari, per fare queste figure barbine , 1 punto in 10 partite, non capisce una mazza di calcio, il resto sono chiacchiere

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Pinuccio

Non sono solo chiacchiere sono una montagna di soldi la maggior parte finiti nelle sue tasche. Alla faccia nostra e del Cagliari.

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Pinuccio

In 7 anni quanto ha incassato di diritti tv? Quasi tutti se lo dimenticano.

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Alexx

O fanno finta di non saperlo.

Angelorossoblu
Angelorossoblu
1 mese fa
Reply to  Alexx

Ma perché gli stipendi e gli ingaggi li paghi tu?

Hypert
Hypert
1 mese fa

Maran o EdF, la crisi sono nate anche dall’approccio della proprietà.
È vero che il proprietario del Cagliari è lui e che essendo lui a metterci i soldi è giusto che decida come meglio crede.

Tuttavia è anche necessario che capisca che il Cagliari è una squadra identitaria di un popolo, come in Europa forse sono solo l’Atletic Bilbao ed i Celtic di Glasgow (non i Rangers). E che quindi accetti di dover, in un certo senso, rendere conto a questo popolo dei risultati della squadra.

Gió1
Gió1
1 mese fa

Cosa lega queste due situazioni?.l arroganza di pensare di poter fare tutto senza ascoltare i consigli di chi ha le competenze in un campo a lui sconosciuto è sempre stato dal primo anno un tutto fumo (immagine)e niente arrosto (concretezza) in verità non mi è mai piaciuto perchè manca di quell’ umiltà dei grandi personaggi..prima andrà via e meglio sarà per tutti…non credo che lascerà un gran ricordo se non quello di un figlio di papà soggetto e pure inquinatore.

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Gió1

Grande Gio. Purtroppo ha un seguito di capre genuflesse. Teniamo duro prima o poi lo cacceremo via a calci nel sedere.

Aenigma
Aenigma
1 mese fa
Reply to  Alexx

che cattivone….. quasi ti prendo sul serio….

Gió1
Gió1
1 mese fa
Reply to  Gió1

Persone così la sardegna ne puó fare a meno..a milano è uno dei tanti viene quì e pensa di essere chissa chì julius VATTENE!!

Giorgio Vargiu
1 mese fa

Giulini è bravo con le parole, ma i fatti lo smentiscono sempre.La gestione economica è in mano a lui visto che è il proprietario del Cagliari ma la gestione tecnica a tutto campo deve lasciarla a chi gli possa garantire risultati di rilievo, questo il presidente se lo deve mettere in testa una volta per tutte. Il rientro di Capozucca è già positivo, su mister Semplici non mi pronuncio perché non lo conosco.

Leon
Leon
1 mese fa

Ricordo una intervista di Marco Sau, diceva che la maglia per lui era talmente pesante da non riuscire ha giocare…per lui sardo e rossoblù da sempre lo capisco ma gli altri? Rog, Nandez, Godin etc non credo che la maglia gli pesi così tanto, piuttosto la mancanza di pressione dall’ esterno può portarli al rilassamento..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa
Reply to  Leon

Rog prima dell’infortunio era il giocatore che giocava meglio di tutta la rosa, Nandez credo che al Cagliari ci tenga, forse è il fatto di non aver giocato nel suo ruolo ha inciso.
Sicuramente da parte di molti giocatori manca l’attaccamento alla maglia, gli unici che ci tengono credo siano Cragno, Joao, Nandez, Nainggolan e FORSE Godin.
Gli altri mi pare se ne fregano altamente.

Max
Max
1 mese fa
Reply to  Leon

Mah..noi sardi siamo famosi per non salutarci in Sardegna e poi fare i circoli degli emigrati quando siamo fuori dall’Isola.. quindi Sau si smentisce da solo visto che da noi zoppicava e col Benevento ha trovato la seconda giovinezza…la vedo come una mancanza di professionalità visto che da noi si vive bene e tutti vogliono tornare, mentre fuori devi fare il professionista e basta…

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Max

Fai schifo ai cani

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Max

Ma come ti permetti di parlare così di un tuo conterraneo, ammesso che tu sia sardo. Impiccababbu!

Fabrizio
Fabrizio
1 mese fa

Semmai la causa potrebbe essere l’opposta, ossia l’eccessiva rilassatezza, forse a Cagliari si vive troppo bene, forse la società è troppo accomodante, forse manca il rispetto delle gerarchie, forse occorre più disciplina .
Queste involuzioni non possono essere il frutto del caso .
Forza Cagliari Sempre !

CASTEDDAIU
CASTEDDAIU
1 mese fa
Reply to  Fabrizio

Ciao Fabrizio, che siano problemi di testa non ci sono dubbi e questo non dovrebbe succedere soprattutto al Cagliari che annovera tanti giocatori di una certa esperienza, ma il motivo è proprio quello che hai descritto tu, l’hai centrato in pieno e sono completamente d’accordo con te. Ciao F.C.

Fabrizio
Fabrizio
1 mese fa
Reply to  CASTEDDAIU

Ciao amico CASTEDDAIU,
è un piacere tornare ad interloquire con te .
Forza Cagliari Sempre !

Mago sardo
Mago sardo
1 mese fa

Non sono d’accordo con Giorgio che 🤝 saluto ma la squadra l’ha fatta lui. I giocatori che aveva a disposizione non lo seguivano più. Ho visto giocare il Genoa e mi domando come abbiamo fatto a perdere con loro. Comunque andiamo avanti domenica sarà grande Cagliari

Mago sardo
Mago sardo
1 mese fa

Forse il presidente avrebbe dovuto leggere bene la situazione all’inizio del campionato. Mi pare che dfr soffre una certa pressione, un po’ come Giampaolo quindi essersi trovato in una situazione complicata come questa l’ha impallato. Per è segno di modestia come allenatore. Ora vediamo come si comporta con il contratto

Giorgio
Giorgio
1 mese fa

Maran è scoppiato insieme alla squadra! Problemi di alta classifica inaspettata. EDF voleva probabilmente altri giocatori che non sono arrivati! La colpa di chi?? Da chiarire, D. S. Non adatto al ruolo senza esperienza! Sicuramente con il cambio allenatore fatto un mese prima oggi non ci troveremo in questa posizione! Credo che con Semplici allenatore esperto per questo tipo di situazioni, ci possiamo ancora salvare. Sperando che gli errori servano di lezione.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa
Reply to  Giorgio

Maran ha fatto i suoi interessi fregandosene altamente delle sorti del Cagliari.
Ha convinto la società a comprargli i suoi lecchini ex Chievo non certo per le loro doti tecniche (inesistenti) ma per tenersi lo spogliatoio dalla sua parte.
La parte che più mi piace di Semplici è l’umiltà, cosa che Difra manco sà cos’è.

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Giorgio

Ancora a chiedervi di chi è la colpa. Ma di chi può essere se non del burattinaio, di colui che tira i fili dei burattini. È lui il padrone che fa e disfa Rassegnatevi amarugiulini sta uccidendo il Cagliari.

Ospite
Ospite
1 mese fa
Reply to  Alexx

Segui il Brescia del tuo idolo e forse riuscirete a salvarvi dalla C.
Qui sei fuori posto.

Marco
Marco
1 mese fa
Reply to  Ospite

Purtroppo seguiamo i colori rossoblu e rischiamo la serie b per gli errori in serie del presidente attuale, ma siccome tu sei un violinista a te va bene così.

Marco
Marco
1 mese fa
Reply to  Marco

Giulinista.

Marcello
Marcello
1 mese fa

Secondo me dice bene. A Cagliari la maglia pesa piu’ che in altre parti d’Italia. Poi ha anche detto che la testadaggine lo ha portato a continuare a credere in EDF, che poi non e riuscito nel suo intento. Con Semplici e Capozucca in barca, cambiera’ tutto l’atteggiamento psico-mentale, e sono convinto che il Cagliari si salvera giocando un buon calcio.

Alexx
Alexx
1 mese fa
Reply to  Marcello

La maglia che pesa, quella rossoblù, amarugiulini l’ha violentata. Quella di quest’anno non è la nostra maglia.

Marcello
Marcello
1 mese fa
Reply to  Alexx

Ma su dai paragoni Amarugi con Giulini. La maglia di quest’anno non merita il primo premio come estetica, pero’ non sara’ mai la causa di questa caduta. Chi viene a Cagliari sa’ che rapresenta un popolo intero sparso in tutto il mondo, quindi 2 sono le cose: O sei in grado di fare questa rapresentanza al 100% o senno’ vivi nella paura di sbagliare data dalla pressione di dover difendere un identita’ cosi’ forte come quella Sarda! Mio parere personale.

Mago sardo
Mago sardo
1 mese fa
Reply to  Marcello

Secondo me hai fatto una disamina molto verosimile ci sta. Se poi consideri la volontà di andare contro tendenza con cellino può essere che andrà così

Andrea
Andrea
1 mese fa

Su Maran non saprei, su Di Francesco e la fuoriuscita del ds Capozucca sicuramente il presidente è stato colpito da miopia, l’avvicendamento dell’allenatore doveva avvenire almeno un mese fa capendo che le strategie di Di Francesco risultavano fallimentari e questo è stato ben chiaro anche ai meno accorti sul piano tecnico… Comunque incrociamo le dita per il prosieguo!!! 🤞

Federico RB
Federico RB
1 mese fa

Semplice: l’incompetenza di giulini

Iano
Iano
1 mese fa
Reply to  Federico RB

concordo pienamente.

GIORGIO
GIORGIO
1 mese fa

Non è possibile che una società che ha appena festeggiato 100 anni di storia, che demolisce il Sant’Elia per voler costruire un super stadio da competizioni europee, che spende una barca di quattrini per migliorare il centro sportivo e per comprare giocatori, se ne vada così mestamente in serie B.
Non voglio crederci.
Mi rifiuto.

Bruno
Bruno
1 mese fa
Reply to  GIORGIO

Pensa a cosa è successo al Milan nel 1981/82!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa
Reply to  GIORGIO

Vero.
Se i giocatori fossero scarsi sarebbe stato un’altro discorso, ma il Cagliari, nonostante i risultati ha una rosa che mezza serie A ci invidia.
Per quello Difrancesco non ha alcun alibi.

Anto 67
Anto 67
1 mese fa
Reply to  GIORGIO

Concordo al 1000×100. Giulini ha sbagliato a suo tempo ad allontanare Capozucca, come Cellino sbaglio’ con Carmine Longo. Ci vuole esperienza o perlomeno tenersi stretto chi sa mettere gli allenatori giusti al posto giusto. Parere del tutto personale.

Aaanton
Aaanton
1 mese fa

A mio parere è l’esatto contrario. L’ambiente intorno al Cagliari è sempre stato piuttosto accomodante e poco ambizioso, facile sedersi. La mancanza di pubblico, quindi sia di sostegno ma anche di contestazione, quest’anno ha peggiorato il quadro di una squadra che da molti anni gira col treno a mano tirato.

Aaanton
Aaanton
1 mese fa
Reply to  Aaanton

Freno…

Mauro Cadeddu
1 mese fa
Reply to  Aaanton

Troppi articoli su un bel gioco inesistente. Prima di Fiorentina Cagliari ci hanno preso tutti a pallate, abbiamo fatto 14 punti a c…o e grazie agli spunti dei singoli, soprattutto Joao, che infatti appena è calato si è vista la reale misura della squadra.
Arretrato il baricentro non riusciamo a produrre azioni nitide, sempre sotto pressione un attaccante sbaglia

Mauro Cadeddu
1 mese fa
Reply to  Aaanton

Concordo

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Gigi Riva

Ultimo commento: "In un'annata disastrosa mi consolo guardando i video del Cagliari del 1970 e i gol di rombo di Tuono.......giggirriva leggenda inimitabile"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Fu allenatore forse nel mio momento migliore, la passione per il Cagliari me la trasmise Gigi Riva, ma quando Mario Tiddia ne divenne l’allenatore,..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Un fuoriclasse VERO. Grande anche dal punto di vista umano, amato in tutte le piazze in cui ha giocato. Se solo fosse arrivato prima al Cagliari."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Nainggolan non arrenderti, data la classifica, coi tuoi compagni. In campo puoi spaziare come vuoi ed inventare l'impossibile. Samp.' docet.'Col tuo..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Francescoli e Zola UNICI"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Il muro del Tifoso