Resta in contatto

News

Anticipo Serie A, Torino-Bologna 1-1. Poche occasioni e un punto a testa

Un gol di Verdi con intervento goffo di Da Costa al 25’ della ripresa non è bastato per vincere alla squadra di Giampaolo che subisce la rete di Soriano

All’Olimpico finisce 1-1 tra Torino e Bologna, nel quarto anticipo della tredicesima giornata del massimo campionato. Punto che può soddisfare l’undici di Mihajlovic, il secondo di fila dopo quello di mercoledì in casa dello Spezia, ma non certo quello di Giampaolo, la cui squadra resta invischiata nella zona retrocessione.

PUNTI PESANTI. Entrambi gli allenatori presentano in campo i secondi portieri. Sirigu, ancora sostituito da Milinkovic-Savic per scelta tecnica (ormai è un caso) mentre Da Costa è titolare per l’infortunio di Skorupski. Out anche il giovane Ravaglia. La gara vale molto per le due contendenti in ottica stagionale. Meglio i felsinei in avvio di contesa, al tiro con Palacio al 7’ e a colpire (8’) la traversa piena con Svamberg,  dopo l’errore di Lyanko. Dall’altra parte Belotti protesta al 10’ per una trattenuta di De Silvestri in area, tutto regolare per Pasqua in campo e Maresca al VAR. I granata, in palese difficoltà, col passare deri minuti riescono a chiudere gli spazi, e al 28’ perdono per un problema fisico Bonazzoli. A sorpresa però Giampaolo inserisce Verdi e non Zaza, ma i piemontesi stanno più in fase difensiva che in avanti. Ancora proteste granata per un tocco con la mano di Medel sul pallone di Rincon, anche stavolta nessuna irregolarità per arbitro e sala VAR. Colpo di testa di Izzo, sugli sviluppi di un angolo al 41’, ma davvero poca cosa la squadra di casa nel primo tempo, con il portiere avversario di fatto unico spettatore in campo, che si chiude dopo 1’ di recupero.

Alla ripresa delle ostilità si assiste a tante imprecisioni da parte delle due formazioni e i tiri in porta, latitano. Solo un episodio può cambiare il punteggio, situazione che si palesa su una punizione al 25’ battuta da posizione defilata da Verdi che, batte direttamente in porta col destro, errore di Da Costa che devia la palla in porta, ma siglatura che la Lega Calcio assegna all’ex di turno. Non l’unico, perché anche il pareggio è targato Soriano (al Torosei mesi dal 2018/2019) al 33’, che elude Lyanco sul lancio di Vignato e palla sotto le gambe di Milinkovic-Savic. Due minuti prima dell’1-1, grande chance non concretizzata da Palacio. Praticamente tra le due squadre, non si gioca più recupero di 4’ compreso. Ennesima rimonta subita da Verdi e compagni in campionato e altri punti gettati alle ortiche.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Tutta la vita un solo nome....Claudio Ranieri....mi dispiace per Agostini ma non è ancora pronto e ha dimostrato la sua inadeguatezza"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News