Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. La Lazio chiude le polemiche vincendo 2-0 in casa del Crotone

In un campo difficile per la forte pioggia determinanti le reti di Immobile e Correa. Per i calabresi sesta sconfitta su otto gare giocate in campionato

Nonostante il forte nubifragio abbattutosi sulla città fin da ieri, alla fine Crotone e Lazio si è giocata regolarmente allo Scida. Stadio che ha tenuto nonostante l’acquazzone pesante sceso per ore e ore (in modo potente anche durante l’incontro) che ha creato tanti danni e disagi, non certo l’ideale per giocare a calcio anche per un vento davvero fortissimo.

PUNTI PESANTI. La gara metteva in palio una classifica che, per motivi diversi, può far fare uno scatto a una delle due squadre, in caso di vittoria oggi pomeriggio. Sia Stroppa che Simone Inzaghi si presentano in campo con il modulo 3-5-2. Si fatica a far muovere la sfera da parte delle due squadre (soprattutto in alcune zone del campo) fin dal fischio d’inizio, da parte dell’arbitro designato Sacchi di Macerata, coadiuvato al VAR da Guida di Torre Annuziata. Sull’errore di Cordaz, tradito dall’acqua, Immobile al 7’ sfiora la rete, come fa sugli sviluppi di una rimessa laterale al 13’ da Simy, che quasi sorprende di testa prima Patric, poi un attimo dopo Reina che si butta sul palo alla sua sinistra. Un minuto, dall’altra parte, il discusso ma in campo dal 1’ Luis Alberto, grazia Cordaz. Non così.

Dopo un bel movimento in area su assist di Parolo, Immobile che ha la meglio su Magallan e di testa insacca imparabilmente al 20’. Gran gol dell’attaccante al rientro in campo dopo qualche problema. 28’: sassata di Reca, palla fuori di poco e bella reazione dei calabresi allo svantaggio. Miracolo Cordaz, sul sinistro di Parolo al 36’ e 0-2 sventato. Palleggia bene, e con buone qualità tattiche la squadra di casa, ma la differenza tecnica contro i biancocelesti e evidente a sfavore. Marrone (43’) sulla linea di porta evita la rete, dopo che Fares si era fatto toccare dal portiere il pallone con la punta delle dita. Squadre all’intervallo dopo 1’.

Al rientro in campo i rossoblù provano ad aumentare il ritmo, alla ricerca del pareggio, ma gli ospiti sono in controllo della sfida anche per ritmi non certo eccelsi e raddoppiano 13’ con Correa che col sinistro insacca e di fatto chiude la pratica con largo anticipo. Da segnalare al 27’ il 3-0 fallito da Caicedo (appena entrato in campo) su imbeccata Luis Alberto, che non supera Cordaz.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News