Resta in contatto

News

Champions League: Inter, altro pareggio. In casa dello Shakthar Donetsk è 0-0. L’Atalanta ferma l’Ajax sul 2-2

I nerazzurri nonostante le due traverse centrate rimandano l’appuntamento con la prima vittoria. A Bergamo doppietta di Zapata. Domani Juventus e Lazio

La seconda giornata della fase a gironi della Champions League 2020/2021, ha visto scendere in campo stasera Inter e Atalanta, con in bergamaschi che hanno giocato nel loro stadio (dopo gli esili al Mapei Stadium di Reggio Emilia e San Siro) dopo circa 20 anni. Domani sera saranno protagoniste Juventus e Lazio, entrambe vittoriose una settimana fa all’esordio nella massima competizione europea per club.

SHAKHTAR DONETSK-INTER 0-0. Contro gli ucraini, umiliati 5-0 il 17 agosto sorso nella semifinale di Europa League, la squadra di Conte (reduce dl 2-2 in extremis di mercoledì scorso a San Siro col Borussia Monchengladbach) lascia sfogare i padroni di casa sorretti dal pubblico, presente alla NSK Olimpiyskiy al 20% della capienza disponibile. Doppia occasione per i nerazzurri al 16’: prima Lukaku fa impazzire Khocholava, poi calcia da posizione ravvicinata, colpendo in pieno Trubin. Sulla ribattuta, il belga serve al limite dell’area Barella, che col destro di prima colpisce in pieno la traversa sfiorando il vantaggio. Sei minuti dopo ancora Lukaku, che sugli sviluppi di un corner, salta più alto di Bondar e colpisce di testa, spedendo a lato di un soffio sfiorando il palo. Gara a senso unico col passare dei minuti con gli ucraini che a fatica varcano la metà del campo. Prima dell’intervallo (42’) dopo quella centrata da Barella, seconda traversa colpita, stavolta da Lukaku, su pazzesca punizione con il mancino, ma fondamentale Trubin nel toccare leggermente il pallone, che non va in rete, salvando così il risultato.

Nel secondo tempo continua a spingere l’Inter, che con Martinez grazia lo Shakhtar Donets al 9’ sulla respinta di Trubin su Brozovic, calciando al lato con la porta letteralmente. Tre minuti dopo Vidal  (lasciato incredibilmente solo in area) calcia male e il risultato non si schioda. 31’: Lukaku stoppa la palla in area e finisce a terra su un contatto con Bondar. L’attaccante si sbraccia chiedendo rigore, ma l’arbitro Kabakov è irremovibile e lascia giocare, supportato anche dai due colleghi al VAR.  Il match finisce 0-0. Lo Shakthar Donetsk si conferma in vetta al girone B con 4 punti, l’Inter (attesa nel prossimo turno dal Real Madrid) sale invece a 2.

ATALANTA-AJAX 2-2. Serata storica per la città di Bergamo. Al Gewiss Stadium per la prima volta si gioca una partita di Champions League. Ritmi alti tra le due squadre fin dal fischio d’avvio del match diretto dallo sloveno Skomina. Al 15’ Ilicic pericoloso, dopo uno scambio con Djimsiti, conclusione col mancino non da annali. Fiammata improvvisa degli olandesi, che al 28’ si vedono concedere un rigore per un intervento pericoloso con il piede alto di Gosens, che colpisce Traorè. Dal dischetto Tadic non lascia scampo a Sportiello. Concreti, a tratti fortunati, ma bravi nel mettere la cattiveria agonistica gli ospiti, al raddoppio al 38’ con Traorè, che batte Sportiello che non trattiene la palla sul forte tiro di Neres.  Sul primo palo, rendendo inutile il tentativo in extremis di Gosens. Squadre negli spogliatoi, dopo 1’ di recupero.

Grande intervento di Onana al 4’ della ripresa, che evita il gol sulla punizione calciata da Ilicic, concesso per fallo ai suoi danni, da Gravenberch. Zapata segna (8’) di testa e riapre la partita, grazie ad una stupenda palla morbida offerta sul secondo palo da Gomez. Partita riaperta, anche perché i ragazzi di Gasperini insistono nella loro partita e pareggiano con merito al 15’, opera di Zapata che segna la doppietta, battendo il portiere camerunense dei tulipani, con un destro incrociato di grande potenza, sul passaggio di Pasalic. C’è anche la chance per ribaltare completamente la sfida al 23’ con Gomez che imbecca Pasalic, il cui tiro a botta sicura trova l’opposizione di Onana, con i pugni. Dall’altra parte (32’) superlativo intervento di Sportiello sul tiro a giro col sinistro di Antony. Al 45’ Malinosvkyi si divora il 3-2 in modo incredibile. Ma va bene così. Atalanta in classifica, che nel suo girone D  sale a 4 punti, a -2 dal Liverpool impostosi 2-0 sul Midtylland, ma a + 3 sull’Ajax.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "se è un bene un male, il problema è Giulini, con lui i D.S. fanno tappezzeria, è lui che decide, è lui che materialmente avvia e conclude le..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News