Resta in contatto

News

La Nuova Sardegna – Matri: “Un onore far parte della storia del Cagliari”

L’ex calciatore rossoblù, che ha da poco appeso le scarpette al chiodo, ricorda i suoi momenti nell’isola: “Orgoglioso di aver eguagliato il record di Riva”

Intercettato da La Nuova Sardegna, Alessandro Matri ha parlato del suo trascorso in rossoblù non negando una certa emozione.

IL SUO CAGLIARI.Il centenario è un bel traguardo di una società seria, organizzata, con tanti progetti. Un club che se riesce a costruire lo stadio nuovo può fare il salto di qualità. Io mi sono trovato immediatamente a mio agio in quel gruppo, con un allenatore, Marco Giampaolo, che ha creduto in me. Finchè c’è stato lui giocavo, poi facevo fatica a trovare spazio, ci ho messo un anno per diventare titolare

NELLA STORIA.Contro la Lazio ho segnato il goal numero 1000 della storia rossoblù. Di quella rete, di testa su cross di Agostini, ho la foto in camera. Mi fa piacere avere un piccolo spazio nella storia del Cagliari ma la cosa più bella resta aver eguagliato il record di Gigi Riva (sette gare consecutive a segno ndr). Lui è un monumento del calcio, per me è un onore essere riuscito in questa grande impresa. Non mi permetto di paragonarmi al più forte attaccante di tutti i tempi, però è bello e mi rende orgoglioso sapere che ho eguagliato il record di un fenomeno“.

UNICO RAMMARICO. “Peccato per la frattura con la tifoseria, mi fa male”.

CELLINO.Non posso che parlarne bene. Mi ha ripreso a Brescia ma alla fine ho deciso di andare via per divergenze che non coinvolgono il presidente. Lui mi ha lanciato nel grande calcio e negli anni ci siamo sempre sentiti. Quando ho detto sì al Milan l’ho chiamato per chiedergli dei consigli. Con me ha avuto sempre un comportamento da padre a figlio“.

LE AMICIZIE.Con Lazzari mi sento ancora, con Biondini siamo stati insieme al Sassuolo. Con Marchetti, Fini, Daniele Conti e Bianco, uscivamo sempre insieme. Con loro si è creato un rapporto di amicizia che va oltre il pallone. Abbiamo ancora una chat di gruppo. Ricordi? La vittoria a Torino con la Juventus, momenti incancellabili. Erano 40 anni che non succedeva, sono situazioni speciali che conservi nel cuore. Anche il gol segnato all’esordio è una immagine indelebile nella mia memoria“.

I LOCALI DI CAGLIARI. “Eravamo fissi da Maurizio, un bar dove andavamo a fare l’aperitivo prima della cena. Anche lui è nella chat“.

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
26 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Gino
Gino
2 mesi fa

Matri sei una grandissima 💩

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ma !!!!!🤔🤫😏🤐

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

I calciatori sono lavoratori come gli altri anche se i loro ingaggi sono alti.Giusto che fanno il loro dovere ed esultano ai goal che fanno a chiunque.Non possono essere di parte altrui se poi cambiano maglia.Quando van via da una società è giusto che festeggiano con i nuovi tifosi e nessuno deve offendersi.Sarebbe un calcio senza emozioni x nessuno altrimenti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Per me sei stato solo un opportunista…finché stavi al Cagliari tutto bello…poi quando hai segnato contro è come aver sputato sulla tua ex maglia,ho un pessimo ricordo di Matri.
È stato un onore per te giocare a Cagliari ma non viceversa.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Matri, la frattura con la tifoseria non si è creata perché sei andato alla Juve, ma è stata causata dal tuo comportamento nell’andar via dal Cagliari. Altri giocatori sono andati via per indossare altre maglie, ma continuano ad essere amati per quello che hanno saputo dare per i colori ❤️💙 quindi datti una risposta.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Un montato che si é smontato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Dopo pochi giorni dall’addio a metà stagione hai segnato ed esultato che ti aspettavi ?

nando
nando
2 mesi fa

cagliari non dimentica

nando
nando
2 mesi fa

o burrincu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Il Cagliari non può dire altrettanto nei tuoi confronti, vista la tua carriera.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ma lascia perdere sei stato un lavoratore in tante imprese in giro per l’Italia ovunque hai fatto il tuo onesto lavoro,ma fammi un piacere non ti permettere di fare paragoni con fuoriclasse del calibro del grande GIGI RIVA❤️💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Il giocatore più odioso che esista

Franck
Franck
2 mesi fa

Peccato: Matri ti sei perso in un bicchiere d’acqua🙄..noi tifosi“ amiamo i gesti” e tu non sei stato carino…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Nei ricordi come mercenario passato alla Juve in tutta fretta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Hai esultato come nn so che ma finiscila va x favore Matri

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ha eguagliato il record di riva per i goal di fila, nella storia è entrato, nel bene e nel male , come tanti altri.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Per me rimani sempre un giocatore che a Cagliari hai fatto solo del bene. Con i tuoi goal hai contribuito alle salvezza. Per me vale solo questo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Certo che appena passato alla juve giochi a Cagliari appena la domenica successiva segni due goal ed esulti. Be!!! Un po di fastidio ai tifosi del Cagliari l’hai provocato. Quindi se sono un po arrabbiati con te hanno ragione. Forza Cagliari!!!!!! ❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Asino

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ancora!

Gió1
Gió1
2 mesi fa

Sei un pentito……ricordati che a distanza di due partite sei passato alla juve esultando come un dannato al s.elia …..i veri tifosi non dimenticano la bast…….a…….pez…….di m

Giambattista Lampis

inutile che lisci il pelo, mercenario sei e mercenario rimani, i soldi gli hai fatti l’amore vai a cercartelo nei bordelli, non puoi pretendere i soldi e l’amore, hai fatto i tuoi interessi, ora rimpiangi, quelli che sono stati adottati dalla tifoseria del Cagliari al contrario tuo hanno dimostrato amore per la maglia la squadra la società e il popolo sardo tutto, tu sei arrivato da noi dopo che avevi segnato 5 gol in serie B nel Rimini, la tifoseria ti ha adottato incitato, perdonato i tuoi

Giambattista Lampis

errori, mai fischiato, ti ha fatto crescere diventare giocatore di serie A, poi la nostra società necessitava di un rinforzo economico e ti ha venduto alla Juve, non al Poggibonsi, avresti dovuto ringraziare tutti e magari avresti dovuto dire che non era un addio ma un arrivederci, te ne sei fregato, un mese scarso torni al Sant’Elia da avversario e fai gol, questo è normale vai a rivederti la tua esultanza dopo il gol quello non è normale, la frattura l’hai cercata tu, ora curati.

Franck
Franck
2 mesi fa

ciao Granese😉

Sandr5o
Sandr5o
2 mesi fa

Pienamente d’accordo con te Granese…GLI INGRATI NON SONO RIMPIANTI A CAGLIARI …MATRI SOLO UNO DEI TANTI.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Nono mercenario accasinu

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un grandissimo ed indimenticabile giocatore utilissimo in ogni momento e mai domo. Grande Pepe"

Gigi Riva

Ultimo commento: "Oggi che ho una certa età, la figura di Riva per me rappresenta il ricordo di un'infanzia vissuta di pari passo con una squadra di calcio che ti..."

Giampietro Piovani

Ultimo commento: "Cosa de maccusu, anche io volevo parlare di Piovani."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "

Ops dal Carbonia😉

"

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News