Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. Segna l’ex Rebic poi pareggia su rigore Pulgar: Fiorentina-Milan finisce 1-1

Non mancano le polemiche per il match del Franchi. Bella prova dei viola in dieci nel finale per l’espulsione di Dalbert e vicini alla vittoria con Caceres

1-1 al Franchi tra Fiorentina e Milan, nel quarto anticipo della venticinquesima giornata. Un pareggio che non aiuta le due squadre per la classifica, ma sostanzialmente giusto per tutto quanto accaduto. La sfida vede al 6’ Dalbert opporsi al gran diagonale di Castillejo, mentre al 13’ (nel momento in cui il Franchi tributa il giusto applauso alla memoria di Astori) arriva un brutto errore di Donnarumma che non vede Castrovilli profittarne sul passaggio di Chiesa, fallendo un rigore in movimento mandando il pallone altissimo. Tre minuti dopo, dall’altra parte super intervento di Dragowski sul bel colpo di testa dell’ex Rebic destinato ad insaccarsi sul secondo palo. Gol annullato per un tocco col braccio a Ibrahimovic (abbastanza dubbio come irregolarità) al 35’ da Calvarese, dopo essere stato richiamato al Var da Nasca. Vana dunque la prodezza del numero 21. Squadre al riposo dopo 2’ di recupero.

REBIC NON PERDONA. Al 3’ della ripresa, su imbeccata di Calhanoglu, fuorigioco fischiato a Ibrahimovic sul colpo di testa. Donnarumma (7’) accusa fisici e deve lasciare il posto a Begovic, proveniente dal Quarabağ all’esordio in Serie A e immediatamente impegnato a deviare con la punta delle dita, la girata di Chiesa di testa. Quattro minuti dopo Ante Rebic gela il suo ex stadio dal 2013 al 2015, che batte Dragowski dopo aver agganciato il pallone e aiutato da un rinvio sfortunato di Caceres. Al 16’ Nasca richiama Calvarese al Var per espellere Dalbert che commette fallo da ultimo uomo su Ibrahimovic.

PULGAR PAREGGIA. Altro gol annullato (netto fuorigioco al 25’) a Castillejo, mentre dall’altra parte grande ripartenza dei viola con Vlahovic che si mangia letteralmente il pareggio con l’uomo in meno, mandando il pallone col sinistro a sfiorare il palo.  Al 38’ intervento di Romagnoli sull’atteso ex Cutrone lanciato a rete in area: Calvarese non ha dubbi e indica il dischetto, dove va Pulgar che batte Bregovic che tocca ma non riesce a trattenere il forte tiro rasoterra e angolato. Quattro i minuti di recupero concessi, nel secondo dei quali un ottimo Bregovic salva il risultato su Caceres.  Alla fine un pareggio sostanzialmente giusto, tra Fiorentina e Milan.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Rigore inesistente

silvano
silvano
3 mesi fa

Come volevasi dimostrare il Milan è una squadra mediocre .. Appena vengono aggrediti vanno in difficoltà e subiscono .. Solo a Cagliari non la hanno capito e sono stati resuscitati !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

Follia

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grande Pepe..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News