Resta in contatto

News

Primavera 1. Un bel Cagliari non basta: l’Atalanta passa 2-1 nel finale ad Asseminello

Dopo un primo tempo equilibrato lo scontro al vertice lo vincono gli ospiti in gol con Colley e Piccoli. Bella ma inutile la rete di Ladinetti

CAGLIARI: Ciocci, Porru, Carboni, Boccia, Aly (1’ st Cancellieri), Marigosu, Ladinetti, Kanyamuna (31’ st Masala), Lombardi, Desogus (1’Manca), Gagliano. A disp.: Piga, Atzeni, Cusumano, Iovu, Cossu, Acella, Conti, Dore, Fucci. All.: Canzi

ATALANTA: Ndiaye, Cittadini, Bergonzi, Heidenrech, Milani, Guth, Renault Guillarme, Signori (14’ st Gyabuaa), Ghisleni (14’ st Piccoli), Colley (39’ st Finardi), Sdibe (39’ st Cambiaghi). A disp.: Gelmi, Brogni, Okoli, Italeng Ngock. All.: Brambilla

ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco

RETI: 20’ st Colley, 42’ st Ladinetti, 44’ st Piccoli

AMMONITI: Sidibe, Signori, Carboni, Porru, Ladinetti

Va all’Atalanta lo scontro diretto al vertice del massimo campionato della Primavera. Sconfitto un bel Cagliari, battuto in casa 2-1, ma capace di mettere per tutta la gara in difficoltà la nuova capolista. In avvio di contesa Canzi schiera l’undici migliore possibile, Brambilla (ex giocatore del Cagliari dal 2003 al 2005) invece opera qualche rotazione, dopo il trionfo in Supercoppa ottenuto per 2-1, lunedì scorso contro la Fiorentina. Il match parte con una decina di minuti di ritardo, a causa di un problema ad una rete da sistemare. Avvio equilibrato in campo, rossoblù ben disposti e difficoltà per gli ospiti. Unica annotazione dopo 15’, la conclusione (10’) di Colley che manda fuori la sfera. Al 21’ però grandissima imbeccata di Marigosu per Gagliano, coraggioso in uscita Ndiaye, che salva il gol. Gara sostanzialmente equilibrata come ci si aspettava alla vigilia tra le due squadre più in palla della stagione. 31’: sassata di Colley in girata, deviazione in angolo da parte di Carboni. Risposta di Gagliano due minuti dopo, controllo non perfetto, palla di poco fuori. Insiste la squadra di casa: altro cross (34’) di Marigosu, stavolta per Lombardi che non trova il guizzo per insaccare la palla alle spalle del portiere ospite. Brivido al 45’  sull’angolo degli orobici, con palla per la testa di Guth, che sfiora lo 0-1.

Al rientro in campo doppio tentativo di Cancellieri al 5’ (subentrato al posto di Aly) ma ancora punteggio che non si schioda. Dentro, sempre al 1’, Manca per Desogus. Cerca il break l’indici di casa, alla ricerca della rete. Al 14’ Brambilla, che vede i suoi in difficoltà) fa entrare in campo contemporaneamente Gyabuaa e Piccoli, decisivi lunedì con i loro gol contro la Fiorentina, per cercare più peso in attacco e tentare di portare la sfida dalla sua parte. Ed è proprio Piccoli, con una spizzata su assist di Renault Guillarme, a sfiorare la rete al 17’ per l’Atalanta.

BOTTA E RIPOSTA. Il centravanti della Dea entra in area eludendo Carboni, serve Colley che manda fuori causa Boccia e infila Ciocci. Gol dei bergamaschi, che arriva nel momento di maggior pressione del Cagliari, che dimostra il tasso qualitativo degli ospiti. Reazione immediata dei rossoblù con Manca che si trova la battuta (22’) deviata provvidenzialmente in corner da parte della difesa. Lombardi perde la brillantezza davanti alla porta e grazia (23’) Ndyae.  Spettacolo Marigosu: che al 26’ supera quattro avversari, si presenta in area ma vede negare un gol praticamente fatta dal portiere, palla poi a che Piccoli devia sulla traversa sugli sviluppi dell’angolo calciato da Kanyamuna. Guth (32’) impegna Ciocci, che risponde presente sul colpo di testa, Il pareggio lo sigla Ladinetti con una grande conclusione da posizione defilata. Al 44’ ospiti di nuovo in vantaggio con una ripartenza, che Finardi inizia e poi appoggia il pallone a Piccoli che non può sbagliare e regala una vittoria sofferta ma preziosa alla sua squadra.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News