Resta in contatto

News

Mondiale femminile, dopo 20 anni torna l’Italia: esordio contro l’Australia

Domani alle 13 a Valenciennes le azzurre pronte a dare battaglia nella rassegna iridata in Francia. La CT azzurra: “Siamo cresciute e ce la giochiamo”

20 anni di assenza e una carica incredibile. L’Italia femminile, guidata dal CT Milena Bertolini, ritorna in campo domani alle 13 a Valenciennes per affrontare l’Australia nella gara d’esordio del Gruppo C. Un match carico di importanza, a partire dal fatto che Bonansea e compagne vorranno dimostrare che il nostro calcio femminile è cresciuto tante e ancora vuole farlo fortemente, senza dimenticare che ci sono da vendicare la compagine maschile, clamorosamente fuori un anno fa dalla fase finale in Russia. Avversaria non certo facile da affrontare quella oceanica, con giocatrici di qualità quali la Kerr in attacco e la Carpenter in difesa.

LE PAROLE DELLA BERTOLINI. “L’Australia ci teme è una squadra molto forte, ha grande intensità e fisicità, oltre ad avere talenti importanti. Nel calcio femminile, almeno adesso, fisicità e intensità sono un valore aggiunto, sono qualità che fanno la differenza. Temo la loro aggressività e l’intensità che metteranno per tutta la partita. Alle nostre ragazze del ’99 dico che devono essere orgogliose di quello che hanno fatto prima. Loro hanno tenuto duro e hanno continuato a giocare anche in momenti difficili e devono essere orgogliose, se siamo qui in questo palcoscenico è anche merito loro”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News