Resta in contatto

News

Il Bologna vince 3-2 in casa del Torino nell’anticipo serale

Fondamentale successo per i rossoblù di Mihajlovic che rispondo al 2-1 della Spal alla Roma in chiave salvezza.  La squadra di Mazzarri fa un passo indietro

Sei punti in due partite contro Cagliari e stasera Torino in trasferta. Il Bologna di Mihajlovic si rilancia in maniera definitiva nella corsa salvezza, imponendosi 3-2 in casa dei granata che sprecano la ghiotta chance di agganciare la Roma (battuta clamorosamente 2-1 a Ferrara dalla Spal) in classifica

AVVIO SUPER E VANTAGGIO TORINO.  2’ e ospiti in rete con Palacio, ma tutto vano per fuorigioco e fallo di Jankto su Sirigu. Al 4’ grande parata di Skorupski sulla battuta di Meite, Belotti arriva in modo scoordinato e manca in modo clamoroso l’1-0.  Che arriva al 7’ con Ansaldi, il quale a differenza dei suoi compagni appena citati, insacca anche con la complicità di Pulgar. La squadra di Mihajlovic non  ci sta e sfiora subito il pareggio con Orsolini, il cui sinistro dopo la respinta di NKolou trova la fondamentale opposizione di Sirigu. Piove sul bagnato per la terz’ultima in classifica. Infatti al 22’ Dzemaili accusa problemi fisici e chiede il cambio: al suo posto entra  Poli.

RIBALTONE ROSSOBLUIN 5. Ed è proprio il neo entrato a segnare al 29’ il gol del pareggio, nato da cross di Palacio col pallone che si impenna con un po’ di fortuna, arrivando in direzione di Poli, che impatta perfettamente di testa e beffa il portiere di casa. Tre minuti dopo fallo in area col braccio largo di Meite e rigore che l’arbitro Mariani decreta dopo aver visionato attentamente le immagini al Var. Pulgar calcia perfettamente dal dischetto e spiazza Sirigu. Tutto cambiato dunque allo stadio Grande Torino dal 29’ al 34’, col Bologna avanti 2-1 all’intervallo.

Al rientro in campo la squadra di Mazzarri pressa alla ricerca del pareggio, che fallisce per ben tre volte in 12’con Aina e due volte con Belotti. Una situazione che ha rischiato di essere pagata cara, perché il Bologna sigla il 3-1 al 13’ con Sansone, ma tutto vano perché il Var annulla dopo ben 4’ di visione delle immagini. Al 19’ la terza rete dei felsniei è stavolta regolare con l’esterno mancino calciato da Orsolini (su perfetta imbeccata di Palacio) che non lascia scampo a Sirigu.  Nonostante il doppio passivo i granata non mollano e al 25’ vanno ad un passo dal 2-3, che non arriva solo per la strepitosa parata di Skorupski su Belotti. Bologna in dieci al 43’per il doppio giallo a Jankto e Torino che accorcia con Izzo un minuto dopo, complice un errore di Skorupski. Sei i minuti di recupero concessi dall’arbitro, nel terzo dei quali viene espulso Aina, ma il risultato non cambia.

 

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News