Resta in contatto

News

Champions L. Per Roma e Juventus sconfitte indolore con Viktoria Plzen e Young Boys

Entrambe le compagini erano già qualificate agli ottavi con un turno d’anticipo. Preoccupa però il momento di difficoltà dei giallorossi di Di Francesco

Due ko, entrambi per 2-1, quelli rimediati da Roma e Juventus in casa dei cechi del Viktoria Plzen e degli svizzeri dello Young Boys. Le due italiane sono comunque le uniche qualificate agli ottavi di Champions League. Le nostre sintesi:

VIKTORIA PLZEN-ROMA 2-1. La squadra di Di Francesco (ora davvero a rischio esonero) tiene molto di più dei padroni di casa il possesso palla ma crea una sola occasione da rete nel primo tempo, con Kluivert che non riesce a battere a due passa dalla porta, Hruska. I cechi si fanno vedere al 26’ con Kovarik e soprattutto al 39’ con Chory che (con la difesa giallorossa completamente immobile) non impatta la sfera a pochi centimetri dalla linea di porta.

A inizio ripresa (1’) Kluivert calcia a botta sicura sul suggerimento in area di Nzonzi, ma Havel devia in corner e non permette alla Roma di andare in vantaggio. Che invece trova al 17’ Kovarik, che non può fare altro che spingere in rete un pallone (dopo l’errore di Santon) servito da Kopic, sul secondo palo. La squadra giallorossa riequilibra la gara 5’ dopo con Under che con un sinistro perfetto, su passaggio di Santon, mette alle spalle del portiere dei cechi. Che non demordono e si riportano avanti al 27’ con Chory di testa a porta vuota dopo la parata di Mirante su Kovarik. Al 39’ Cristante sfiora il pareggio e non evita la sconfitta. Nel recupero (47’) espulso Luca Pellegrini.

YOUNG BOYS-JUVENTUS 2-1. Capolista indiscussa della Serie A, la squadra di Allegri fa la partita in avvio, fallendo il vantaggio al 13’, 15’e 26’ con Ronaldo, 29’ con Douglas Costa, ma va sotto al 30’ per il rigore insaccato da Hoarau (che Szczesny tocca ma non trattiene) concesso per fallo di Alex Sandro, che dopo aver perso palla atterra in area Nigamaleu.  Sugli sviluppi di una punizione battuta da Bernardeschi, CR7 sfiora il pareggio al 42’, mandando la sfera ad accarezzare il palo alla destra della porta difesa da Wolfli.

Al 1’ della ripresa palo di Alex Sandro, che cerca di farsi perdonare il penalty causato. Gli svizzeri ci provano senza fortuna al 18’ con Fassnacht di testa, ma raddoppiano al 26’ con la doppietta personale siglata da Hoarau, che supera Bonucci e mette alle spalle di Szczesny cun sinistro in diagonale da fuori area. Dybala riapre i giochi al 34’battendo Wolfli su assist di Ronaldo che al 42’ colpisce il palo, fallendo d’un soffio il 2-2. Che arriva al 48’con la conclusione di Dybala, ma rete annullata per fuorigioco di CR7. Juventus prima, nonostante la sconfitta per il ko del Manchester United a Valencia.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "A questo punto bisognerebbe capire quanto vale il cagliari… fare una colletta e sbattere fuori i CONTINENTALI, presidente ,ds e giocatori che non..."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News